Read this article in the English version here.

Qualche volta la tecnologia può andare in aiuto alla cucina tradizionale e assicurare la sua qualità. Il cuoco Antonello Colonna, il cui ristorante a Labico di Roma gode di una stella Michelin e di tre forchette Gambero Rosso, ha infatti certificato la qualità di un suo piatto, nientemeno che la panzanella romana, attraverso l’uso della tecnologia blockchain.

Tramite questo sistema di registrazione immutabile e incorruttibile (ovviamente in senso tecnico, non morale), il cliente può conoscere, leggendo un QR code allegato, la provenienza e verificare qualità delle materie prime del prodotto, a partire da pomodoro, pane integrale, olio e basilico, in modo da offrire una completa certezza al consumatore di questo piatto estivo.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra il cuoco, la startup romana pOsti e la Foodchain, società italiana specializzata nel tracciabilità alimentare.

Proprio Foodchain ha sviluppato la tecnologia proprietaria di tracciabilità, con utilizzo di codice QR collegato alla blockchain, per poter fornire al consumatore la maggior quantità e qualità possibile di informazioni sugli ingredienti consumati.

L’iniziativa ha il suo interesse nel fatto che, solitamente, quando si parla di tracciabilità tramite blockchain, si parla di grandi progetti complessi, creati a livello statale, come quello messo in atto nel Regno Unito dalla FSA a titolo sperimentale, o di multinazionali quali Carrefour o Wal-Mart o anche di Alibaba, che utilizzano questa tecnologia per ottimizzare le reti logistiche ed eliminare le frodi alimentari.

Diversamente, l’esperimento della panzanella su blockchain dimostra come questa tecnologia sia disponibile anche a livello retail e come, potenzialmente, possa riuscire a risolvere molti dei problemi relativi alla certificazione d’origine delle materie prime, piuttosto che eventuali problemi di allergie alimentari.

Un passo successivo, di facile implementazione, potrebbe essere un lettore della blockchain che avverta chi ha gravi allergie di tenersi alla larga da cibi che possono essere stati a contatto con allergeni. Quindi un’applicazione della blockchain semplice e diffusa, alla portata di tutti.

A questo punto manca solo la ricetta della Panzanella, con o senza blockchain

Ecco la ricetta originale:

  • 4 fette di pane casereccio, meglio se integrale;.
  • olio di oliva e.v. ;
  • 4 pomodori maturi;
  • qualche foglia di basilico;
  • un goccio di aceto bianco;
  • sale e pepe
  • un cipollotto

Ammorbidire il pane, lasciato raffermo qualche giorno, con dell’acqua. Tagliare finemente il cipollotto, farlo stemperare in acqua fredda, quindi tagliare i pomodori e insaporirli con cipollotto, basilico strappato a mano, olio, aceto, sale e pepe. Strizzare il pane e mescolarlo al pomodoro. Buon appetito.