Tutto quello che c’è da sapere su EOS
Wiki

Tutto quello che c’è da sapere su EOS

By Mason Marcobello - 21 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Nell’industria delle criptovalute, ci sono tre principali categorie di tecnologie in cui investire.

La prima sono i casi d’uso delle monete digitali, le quali vengono usate da exchange e come riserve di valore; la seconda si riferisce alle applicazioni decentralizzate (dApps) costruite sulla blockchain; e la terza coinvolge le tecnologie di protocollo come Ethereum, NEO, ICON e EOS.

Su queste ultime vengono sviluppate applicazioni che si riferiscono a innovazioni infrastrutturali e architettoniche del settore perché forniscono massima utilità agli sviluppatori che costruiscono l’ecosistema.

La differenza fondamentale tra EOS e altri protocolli come Ethereum è principalmente la scalabilità.

Attualmente, Ethereum può elaborare solo circa 15 transazioni al secondo.

Per essere in grado di supportare applicazioni più grandi e estese, simili a quelle di Facebook (che elabora 52.000 transazioni al secondo), la velocità di Ethereum dovrebbe aumentare in modo significativo.

Fino ad ora gli smart contract sono stati basati nell’ambito delle applicazioni finanziarie, ma anche una piattaforma come Visa elabora oltre 20.000 transazioni al secondo, circa 1.300 volte le attuali capacità di Ethereum.

Sia EOS che Ethereum sono piattaforme blockchain per lo sviluppo di applicazioni decentralizzate (dApp), e forniscono un sistema operativo focalizzato su applicazioni decentralizzate con servizi come l’autenticazione degli utenti, cloud storage e server hosting.

Pubblicato da Block.one, EOSIO è un protocollo blockchain che consente una scalabilità orizzontale delle applicazioni decentralizzate, consentendo agli sviluppatori di creare applicazioni distribuite ad alte prestazioni.

Il software EOSIO fornisce account, autenticazione, database e pianificazione delle applicazioni su più core e/o cluster di CPU.

Ciò consente una scalabilità orizzontale e consente la semplice distribuzione di applicazioni decentralizzate.

Caratteristiche principali di EOS

Il technical whitepaper delinea molte delle caratteristiche e dei dettagli che abbiamo tralasciato qui per brevità. Alcune caratteristiche chiave di EOS includono:

Elaborazione in parallelo

In breve, l’elaborazione parallela contribuisce a garantire una scalabilità continua e una solida base per applicazioni ad alte prestazioni.

Le funzionalità single threaded esistenti costringono ogni applicazione a condividere la capacità e le prestazioni di una singola blockchain, a creare limiti di scalatura rigidi e, infine, a soffrire di congestione di rete che può portare a tempi di inattività a livello di piattaforma.

Un Sistema Operativo Decentralizzato

Il software EOS.IO assiste gli sviluppatori su più fronti, tra cui database, permessi, pianificazione, autenticazione e comunicazione inter-catena.

Questo metodo semplifica il processo di creazione e distribuzione di app decentralizzate e migliora il potenziale numero di sviluppatori esterni.

Comunicazione Interna alla Blockchain

Il software EOS.IO supporta l’Inter Blockchain Communication (IBC) che consentirà di effettuare transazioni tra diverse blockchain. Il passaggio di token da una blockchain Proof of Work o Proof of Stake ad EOS è stato reso possibile grazie alla tecnologia Merkle proofs, la tecnologia alla base di ogni blockchain.

Questa interoperabilità implementa anche gli atomic swap per facilitare, ad esempio, la migrazione di token ERC20 di progetti dApp esistenti sulla blockchain di Ethereum a quella di EOS.

Autosufficienza ed Evoluzione

La blockchain di EOS è una rete distribuita, autosufficiente e autofinanziata, con tutta la gestione on-chain; non si basa su una fondazione, un’azienda o un individuo.

Nuovi token (max 5% annuo) vengono creati lentamente e distribuiti dalla community attraverso smart contract eletti per finanziare la gestione e la crescita della rete, ma questa inflazione è minore se si aggiungono i proventi creati dalle commissioni di mercato della RAM e dalle aste di nomi premium EOS.

I proventi di questi due mercati potrebbero rendere deflazionistico il token EOS.

EOS ha una delle più importanti community blockchain. EOS si basa su un sistema DPOS (Delegated Proof of Stake) e il suo team ha inoltre creato due delle più grandi aziende dell’ecosistema blockchain: BitShares e Steem.

Con più di un miliardo di dollari in capitalizzazione di mercato e più attività di rete di Bitcoin ed Ethereum messi insieme, questa comunità ha iniziato a spingere le sue innovazioni all’avanguardia dello spazio e sta espandendo i confini di ciò che è possibile.

Sicurezza

EOS introduce alcune nuove misure di sicurezza che prevengono i furti o che possono ripristinare i fondi rubati.

Gli sviluppatori di applicazioni e gli utenti scelgono le azioni con un ritardo obbligatorio e consentono agli utenti di annullare una transazione entro un periodo di tempo specificato.

Queste azioni possono essere collegate a un sistema di notifica come email, messaggi di testo o bot per avvisare l’utente quando un’azione è stata trasmessa.

Se l’utente non ha eseguito una transazione, può utilizzare il processo di recupero dell’account per recuperare l’account e ritirare l’azione.

In caso di furto di chiavi private, è possibile riprendere il controllo del conto se è stato creato un partner per il recupero prima del furto.

La sicurezza è garantita anche dalle identità e dal sistema di reputazione e Block.one sta attualmente costruendo un portafoglio hardware iOS gratuito che utilizza Secure Enclave di Apple.

Il portafoglio multisig comprenderà la firma biometrica delle transazioni, che migliorerà notevolmente la sicurezza del conto.

Economia EOS

L’inflazione EOS è fissata al 5% all’anno, dove i Block Producer prendono l’1% e il 4% va al Worker Proposal Fund per finanziare nuovi progetti comunitari.

Ma ciò che dà valore al token EOS è una cosa diversa, e dipende dalle risorse della rete, dai nomi degli account, dalle dApp, dagli airdrop, dal noleggio dei token e dal mercato della RAM.

Acquistare token EOS significa acquistare risorse di rete come larghezza di banda, storage e potere di elaborazione ed essere proprietari di tali risorse.

EOS.IO ha una caratteristica unica sotto forma di nomi di account e l’asta dei nomi premium sotto forma di “suffissi” come .com, .io, .net, .org è ora una delle principali fonti di guadagno.

Questo mercato, al momento della scrittura di questo articolo, ha creato 3.177.514,32 USD.

La RAM è una risorsa scarsa nella blockchain di EOS e Larimer ha deciso che questa risorsa dovrebbe essere disciplinata dalle leggi del libero mercato.

Ciò consente ai titolari di token EOS di negoziare RAM e le commissioni riscosse sulle transazioni hanno portato 26.602.571,42 USD di profitto alla rete EOS.

Le applicazioni su EOS porteranno il massimo valore in quanto creeranno input per le transazioni e gli airdrop costituiranno una fonte diretta di reddito per l’utente finale.

Più dApps saranno costruite sulla blockchain, si spera, più valore avranno i token EOS. Ogni sviluppatore dApp deve acquistare RAM e risorse di rete per la propria dApp, un’azione che alimenta tutta l’economia EOS.

Con EOS non è possibile investire in token e guadagnare reddito passivo, ma in futuro, sfruttando questo mercato secondario che sarà creato in risposta a una reale necessità, gli utenti avranno il potere di ottenere profitti dai token in loro possesso.

Token sale

La token sale è stata effettuata nell’arco di un intero anno ed è iniziata il 26 giugno 2017, con 350 periodi di distribuzione.

Il numero totale di token EOS designati per quel periodo è stato distribuito ai contribuenti in base all’importo dei ETH da essi versati diviso per l’importo totale dei contributi.

Durante questo periodo, i token EOS sono stati listati nella maggior parte dei principali exchange, consentendo al mercato di determinare il prezzo e di fornire agli investitori aggiornamenti continui in base allo sviluppo e ai progressi del team EOS prima di contribuire.

Il risultato ha portato a una delle vendite simboliche finora più finanziate. Anche se ciò che è importante da notare è che il token EOS non svolge una funzione specifica, piuttosto permette agli sviluppatori di creare nuove dApp e utilizzare i token EOS per generare i loro corrispondenti token.

Roadmap, Team e Community

Block.one è un editore di software che lavora su tecnologie blockchain ad alte prestazioni.

EOSIO è il loro primo progetto, si tratta di un protocollo blockchain open-source progettato per consentire il trasferimento sicuro dei dati e ad alte prestazioni applicazioni decentralizzate, ha ricevuto il riconoscimento globale come la prima piattaforma di blockchain performante per gli sviluppatori, dopo la sua introduzione nel maggio 2017.

Daniel Larimer – CTO di Block.one – è l’inventore del rivoluzionario meccanismo di consenso DPOS (Delegated Proof of Stake). DPOS gestisce la maggior parte delle transazioni a livello globale e gestisce il software EOSIO lanciato nel giugno 2018.

EOS è sviluppato dal team Block.one, guidato dai CEO Brendan Blumer e Daniel Larimer, entrambi dedicati a migliorare la tecnologia della blockchain lavorando sulla creazione di un ambiente più sicuro, libero e collegato.

EOS Dawn 1.0 è stato rilasciato il 14 settembre 2017, il rilascio Dawn 2.0 ha portato il monitoraggio delle risorse e la comunicazione inter-blockchain il 4 dicembre 2017, e il rilascio Dawn 3.0 (il lancio ufficiale del progetto) si è verificato nel mese di aprile 2018.

Dove è possibile acquistare EOS

Il modo più semplice per acquistare EOS è acquistarlo nei principali exchange come Huobi Pro, Bitfinex, Binance o OKEx con USDT, BTC o ETH.

Conclusione

Noto per essere un progetto leggermente controverso a causa della sua discutibile esecuzione, si potrebbe affermare che con un budget di 4 miliardi di dollari, e un team stellare con esperienza credibile all’interno del mondo blockchain, la visione cumulativa della comunità di EOSIO e il team chiave sono più che sufficienti per rendere questo uno dei pochi protocolli perenne del nostro tempo.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.