Platin blockchain: il gamechanger per il software EOS.IO e Block.one
Platin blockchain: il gamechanger per il software EOS.IO e Block.one
Blockchain

Platin blockchain: il gamechanger per il software EOS.IO e Block.one

By Aneta Karbowiak - 31 Gen 2019

Chevron down

EOS Global ha annunciato ieri l’investimento in Platin, il protocollo blockchain Proof of Location (PoL) alimentato dal token PTNX. Platin potrebbe essere il vero punto di svolta per EOS.IO e Block.one, così come si legge anche nel comunicato stampa dell’annuncio.

Read this article in the English version here.

La startup blockchain Platin.io è infatti adesso in grado di potenziare le funzionalità di localizzazione sicura con l’apprendimento automatico basato sulla tecnologia sviluppata da XAIN AI.

L’applicazione Platin Pocket, che è anche un portafoglio e interfaccia di mining, ha la capacità di salvare le posizioni e comportamenti dei nodi su finestre temporali predefinite.

Platin permette di geolocalizzare in ogni momento gli asset digitali come criptovalute, documenti, immagini e posizionarli sulla mappa.

Queste osservazioni comportamentali, analizzate da AI, consentono a Platin di implementare tecniche avanzate di rilevamento delle anomalie e di valutare la validità delle dichiarazioni dei singoli nodi per quanto riguarda la localizzazione.

La privacy viene sempre protetta in quanto queste osservazioni non abbandonano mai il dispositivo del nodo e vengono analizzate localmente in Platin Pocket.

Grazie a questa tecnologia e all’integrazione degli Zero Knowledge Proof, il protocollo Proof of Location è sicuro e preserva la privacy e le credenziali di localizzazione che sono facili da usare mantenendo un’elevata affidabilità.

Questo protocollo è di grande vantaggio per le aziende che cercano di evitare lo spoofing della posizione. L’accertamento sulla localizzazione è importante soprattutto nei campi come gli aiuti umanitari, gli aeroporti commerciali e la catena di approvvigionamento, tra gli altri.

Platin può anche trovare la sua applicazione nei processi della verifica KYC / AML attraverso l’utilizzo degli airdrop legati alla verifica sicura dello spazio fisico.

Platin trova, ad esempio, il suo utilizzo anche nella verifica della localizzazione dei tecnici responsabili per il controllo della manutenzione degli impianti che fino ad adesso erano facilmente aggirate con le applicazioni GPS. In questo modo si ha la sicurezza che la visita è effettivamente avvenuta in un dato luogo e a un dato tempo.

Il team userà quindi il software EOS.IO per costruire la sua applicazione. Durante un recente hackathon che si è tenuto a San Francisco, la startup ha avuto occasione di dimostrare a Block.one le sue capacità e la tecnologia.

Da lì, EOS Global che fa parte del fondo dell ecosistema EOS ed è un fondo di partnership dell’unità di investimento EOS VC di Block.one, ha deciso di finanziare il progetto.

il CEO di Platin, Allon Mason, ha dichiarato:

“Consideriamo EOSIO un nuovo, potente motore di contratti intelligenti, con un solido consenso e modelli di governance della comunità basati sulla lunga esperienza di Dan Larimer nello spazio. Far parte del portafoglio di società EOS VC accelererà le integrazioni di Proof-of-Location di Platin con DAPP basate su EOSIO e aiuteranno anche la nostra strategia aziendale globale e la sua esecuzione”.

Block one ritiene che: 

“mentre le criptovalute continuano a crescere in popolarità, i governi inizieranno a creare criptovalute nazionali. Il protocollo Platin può aiutare le competenti autorità di emissione a geodificare queste criptovalute nazionali all’interno del confine della nazione e distribuirle attraverso l’autenticazione degli utenti federati.”

Per il CTO di Block.one Dan Larimer:

“Proof-of-Location è una tecnologia importante e una componente integrante dell’infrastruttura blockchain del futuro. Siamo entusiasti che Platin e il suo protocollo unico nel suo genere si uniscano all’ecosistema EOSIO”.

Block.one è la compagnia che ha creato il software EOS.IO. Il software è stato creato per fornire le soluzioni sia per le aziende che per singoli utenti come transazioni veloci e senza commissioni. La blockchain EOS è attualmente una delle più sicure ed è al primo posto tra tutte le blockchain per quanto riguarda il numero delle transazioni.

EOS.IO eccelle anche per quanto riguarda gli strumenti messi a disposizione degli utenti.

Esistono molteplici blockchain explorer di catene che si basano sul software di Block.one. EOS, Telos, Worbli, ONO, BOS sono le più importanti catene finora create.

Aneta Karbowiak
Aneta Karbowiak

Laureata in Biologia all'Università degli Studi di Genova, si è presto interessata allo sviluppo delle applicazioni mobili e dei chat bot. È entrata nel mondo dell'editoria come manager di un sito di sport inglese dove ha gestito un team di dieci persone. Appassionata della tecnologia blockchain e delle criptovalute, ha cominciato a scrivere per Qubithacker.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.