Tezos cerca di assumere Daniel Larimer di EOS
Tezos cerca di assumere Daniel Larimer di EOS
Blockchain

Tezos cerca di assumere Daniel Larimer di EOS

By Aneta Karbowiak - 1 Mar 2019

Chevron down

In uno scambio di messaggi con Emin Gün Sirer, Brendan Blumer, il CEO di Block.one, ha rivelato che Tezos sta attivamente cercando di assumere Daniel Larimer, il creatore di software EOS.IO.

Read this article in the English version here.

Il Professore di Cornell University, Emin Gün Sirer, è spesso stato critico nei confronti di EOS e ultimamente è apparso su Twitter con un altro messaggio che biasima EOS per la perdita avvenuta pochi giorni fa:

“EOS non è riuscito a creare una blacklist Bizantine fault tolerant, quindi qualcuno ha rubato $ 7 + M. Solo un BP difettoso ha causato una perdita di fondi. Questo non è un modello di sicurezza forte. Un sistema che pretende di fornire sicurezza in presenza di attori malintenzionati deve essere in grado di tollerare più errori, non di crollare a causa di un singolo server configurato in modo errato.”

I produttori di blocchi hanno effettivamente lasciato che l’hacker scappasse via con oltre 2 milioni di EOS: alcuni mesi fa, un account è stato messo in uno stato di freeze perché un hacker era riuscito ad ottenerne le chiavi private.

Il proprietario dell’account ha chiesto aiuto all’ECAF che ha prontamente rilasciato l’ordine del freeze e i BP hanno messo l’account su una blacklist nell’attesa di una soluzione.

Pochi giorni fa, un candidato al BP games.eos è salito nella top 21 e non ha fatto l’update del blacklist, quindi il freeze ha smesso di funzionare lasciando che l’hacker spostasse gli EOS su altri account.

Brendan Blumer ha prontamente risposto alle critiche di Prof Gün Sirer difendendo Daniel Larimer:

“Con tutto il rispetto, se #EOS è progettato così male, perché #Tezos sta tentando attivamente di assumere @bytemaster7 (Daniel Larimer) per costruire il tuo protocollo, anch’esso basato sulle invenzioni di #DPOS di Dan?”

Il co-fondatore di Block.one ha anche allegato un’email nella quale il recruiter di Tocqueville Group stava cercando di convincere il CTO di EOS.IO Daniel Larimer a lavorare alla costruzione del protocollo Tezos negli Stati Uniti.

“Ciao Daniel,

Sto cercando un CTO per Tocqueville Group, un’attività in una fase iniziale con un contratto di 7 anni per costruire strumenti e ultimamente il protocollo Tezos negli US.

Dal tuo Github ho notato che usi il linguaggio FP e volevo sapere se saresti disponibile a unirti una startup nella fase iniziale con adesso 8 persone che sta cercando un CTO. La loro missione principale come compagnia è costruire strumenti e infrastruttura per Tezos Smart Contract Language: Michelson. Una grande parte di questo ruolo è lavorare con e la coordinazione degli ingenieri di alto livello con Inria e altri consulenti in Francia. Saresti la faccia tecnica di TQ Group negli USA, lavoreresti alle conference e presenteresti a una vasta industria.

Saresti interessato a saperne di più?”

Il tweet di Blumer ha scatenato una serie di risposte da parte della community e lo stesso Daniel Larimer ha risposto a uno dei messaggi:

“Si è discusso molto sul fatto che i produttori di blocchi debbano congelare i conti. Abbiamo fornito strumenti per le transazioni di censura dei singoli produttori sul loro nodo, ma abbiamo reso difficile fare a meno di una censura unanime. I produttori di #eos possono modificare le chiavi utente se si desidera fare il freeze BFT.”

Tezos Daniel Larimer

Daniel Larimer è uno dei più famosi blockchain developer e il suo track record include progetti che adesso sono ai primi posti sotto l’aspetto del numero delle transazioni processate. Bitshares, Steemit e EOS.IO sono tutti basati sulla tecnologia di graphene e Larimer è conosciuto come il creatore dell’algoritmo di consenso Delegated Proof of Stake.

Non tanto tempo fa, quando Larimer è apparso su Telegram con la sua idea della privacy coin, alcuni erano preoccupati che il developer potesse lasciare EOS per un altro progetto. Larimer però ha spiegato più volte che non ha l’intenzione di andare da nessuna parte e che il suo lavoro sta nel costruire su EOS.IO software.

Tezos è ancora coinvolto in una class action senza fine. Uno degli attori si è anche spinto ad alcune minacce di morte contro Kathleen Breitman che è la co-fondatrice della blockchain.

Aneta Karbowiak
Aneta Karbowiak

Laureata in Biologia all'Università degli Studi di Genova, si è presto interessata allo sviluppo delle applicazioni mobili e dei chat bot. È entrata nel mondo dell'editoria come manager di un sito di sport inglese dove ha gestito un team di dieci persone. Appassionata della tecnologia blockchain e delle criptovalute, ha cominciato a scrivere per Qubithacker.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.