Gli investimenti istituzionali in crypto stanno diminuendo
Gli investimenti istituzionali in crypto stanno diminuendo
Blockchain

Gli investimenti istituzionali in crypto stanno diminuendo

By Gregory S Mathew - 7 Apr 2019

Chevron down

Prima del crollo del mercato crypto del 2018, Internet era pieno di articoli simili a questo pezzo di Forbes che suggeriva: “Il 2019 potrebbe vedere gli investitori istituzionali precipitarsi nel settore crypto“. A quanto pare queste erano solo speranze che adesso stanno diminuendo.

Read this article in the English version here.

Secondo il report di InWara, nel primo trimestre del 2019 gli investimenti privati in società crypto e blockchain si sono ridotti di un considerevole 63% rispetto al trimestre precedente, per un totale di 500 milioni di dollari

Ma ciò non sorprende, dato che gli investimenti privati nello spazio blockchain-crypto sono in calo dal terzo trimestre del 2018, come evidenziato da questo grafico.

Questa tendenza al ribasso osservata sembra andare contro l’idea che “gli investitori privati si stanno precipitando”, quindi che dire della notizia? Perché il mercato crypto non è stato inondato da denaro istituzionale?

Gli investitori istituzionali crypto sono ancora diffidenti?

Un motivo probabile per cui non abbiamo assistito ad un aumento dell’interesse degli investitori è dovuto alle apprensioni che circondano i progetti blockchain e crypto sulla scia delle azioni della SEC e dell’incertezza normativa in altre parti del mondo.

Inoltre, l’esperienza gestionale nelle startup crypto è estremamente carente, dato che oltre il 40% ha meno di 30 anni e la maggior parte dei fondatori di progetti non ha avuto esperienza nella costruzione di un’impresa prima dell’avvento delle ICO. In termini di tasso di insuccesso delle ICO, il tasso medio di quelle osservate nello spazio tra i vari settori è di circa 15%.

Nonostante questi fatti, alcuni investitori istituzionali stanno prendendo in considerazione il crollo del mercato ritenendolo un’opportunità per aumentare la loro esposizione allo spazio.

È interessante notare che, durante una conversazione in un’intervista esclusiva a InWara, il CIO di una delle principali società di investimenti privati ha detto:

“Stiamo cercando di raddoppiare, invece di uscire adesso. Ci sono diamanti allo stato grezzo e ora sono ad un prezzo molto basso”.

Lo spazio crypto ha bisogno di investitori istituzionali?

Le startup nello spazio non solo raccolgono fondi per far decollare il loro progetto, ma sono anche in grado di integrare membri del consiglio di amministrazione capaci di offrire una direzione al business, soprattutto data la scarsa esperienza dei fondatori. Durante il primo trimestre del 2019, il numero di ICO lanciate è stato solo il 40% di quello del trimestre precedente. Gli imprenditori affamati di denaro hanno bisogno di un’alternativa che gli investitori istituzionali possono riempire.

In secondo luogo, gli investitori istituzionali potrebbero essere la chiave per l’adozione di massa delle criptovalute.

Come? Aumentando la fiducia del pubblico!

Al momento, le criptovalute e le ICO sono in gran parte attribuite a truffe e all’elevata volatilità dei prezzi, il che rende la persona media diffidente nell’essere coinvolta nello spazio. Se grandi nomi come Goldman Sachs o JP Morgan cominciando ad operare nel mondo crypto, questo aggiunge un elemento di credibilità e porterà un sentimento pubblico positivo.

 

Gregory S Mathew
Gregory S Mathew

Content Lead di Inwara, piattaforma leader nel campo dei dati di ICO, STO e Blockchain

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.