GRIN pubblica il rapporto finanziario del progetto
Criptovalute

GRIN pubblica il rapporto finanziario del progetto

By Valeriya Georgieva - 26 Ago 2019

Chevron down

Il 23 agosto, Daniel Lehnberg, project manager di Grin, ha pubblicato il rapporto finanziario per il secondo trimestre 2019, ovvero dal 1° aprile al 30 giugno 2019.

Grin è un protocollo opensource lanciato il 15 gennaio scorso. Il lancio è stato effettuato senza alcuna ICO o pre-mining. Il team di sviluppatori principali continua a lavorare sodo sui risultati attesi e, grazie alle donazioni, il progetto sembra essere relativamente stabile. 

Il team centrale e i collaboratori del progetto rimangono trasparenti e condividono rigorosamente tutti i progressi relativi ai progetti supplementari, le donazioni accumulate e tutte le distribuzioni di fondi corrispondenti. 

Così, secondo il rapporto finanziario di Grin, alla fine del trimestre precedente (31 marzo 2019) Grin deteneva l’equivalente di 123.423,73 dollari. Tre mesi dopo, il 30 giugno, Grin deteneva fondi disponibili per l’equivalente di 828.991,74 dollari. 

La maggior parte della crescita del portfolio totale nel secondo trimestre è stata generata da una donazione sostanziale al progetto, avvenuta ad inizio maggio 2019, per un ammontare equivalente di 50 bitcoin (BTC). 

L’analisi sulla donazione si riferisce ad un blocco che è stato estratto il 25 novembre 2010. Il fondatore principale del progetto – Ignotus Peverell – è ancora assente per un periodo sconosciuto, quindi Lehnberg e il team segnalano diversi  wallet per i quali solo Ignotus ha le rispettive chiavi privacy. 

Daniel Lehnberg
Daniel Lehnberg

Daniel Lehnberg ha detto

“A causa dell’assenza di Ignotus in questo periodo, il progetto ha perso l’accesso agli indirizzi dei wallet GRIN, ETH e ZEC, che alla fine del periodo contenevano i seguenti saldi: GRIN | 7120.367203 | https://donations.grin-tech.org ZEC | 5.8 | t1QGYYYXan3HHEuiPEfccKnUuWEP4CsVvPA5 ETH | 1.742385670725725710710718 | 0x16726940eCEBdfb3c352C29bF2620f59EF919a3b Ci aspettiamo che questi fondi siano temporaneamente non disponibili e che possano essere recuperati una volta ritornato Ignotus. C’è anche il rischio che i fondi possano andare persi definitivamente”. 

Dopo aver pubblicato il rapporto finanziario su Twitter, Daniel ha ricevuto diverse domande sulla piattaforma Gitter, dove tutti coloro che sono seriamente coinvolti nel progetto possono sollevare argomenti e partecipare alle discussioni. Daniel ha così commentato: 

“Vedendo il lato positivo, le finanze del progetto sono in “buona salute”, e non sembra che questo ostacoli il progresso. Potremmo sempre avere bisogno di più fondi, ma potremmo anche avere sempre bisogno di più sviluppatori, redattori tecnici, marketer, organizzatori di eventi, ricercatori, collaudatori ecc… Spero che questo risponda alla maggior parte delle domande precedenti. Per favore non esitate a chiedere di più se c’è qualcuno che abbia qualcosa di diverso da chiedere”. 

Alla fine del secondo trimestre, a metà giugno 2019, Lehnberg e l’altro core developer Yeastplume hanno pubblicato via Twitter un annuncio per la proposta: Grin Governance Iteration  

“La governance di Grin oggi è composta dal Consiglio Tecnico di Grin e dal resto della comunità. Il consiglio è nato perché c’era la necessità di qualche sottoinsieme di membri della comunità per gestire le chiavi multi-sig del Grin General Fund, ed è diventato un modesto primo passo in una struttura di governance”. 

Il progetto Grin continua ad attrarre più persone, costruendo fiducia e piccole comunità in tutto il mondo – USA, Russia, Europa e Asia. Sembra che gli occhi di tutti siano puntati su Grin. 

“Grin vuole essere un denaro migliore, preservando la privacy, scalabile ed equo”. 

 

Valeriya Georgieva
Valeriya Georgieva

Crypto Finance Officer & PR della mining farm 0301

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.