Gli sviluppi delle valute digitali nazionali nel mondo
Gli sviluppi delle valute digitali nazionali nel mondo
Criptovalute

Gli sviluppi delle valute digitali nazionali nel mondo

By Rayne Davis - 11 Mar 2020

Chevron down

Molti paesi in Europa, ma anche in tutto il mondo, stanno lavorando alla propria moneta digitale nazionale.

Ad esempio, a febbraio la Svezia ha annunciato che sperimenterà una e-krona in collaborazione con Accenture.

Il piano della banca centrale svedese

In un comunicato, la Riksbank ha delineato i propri piani, scrivendo: 

“Lo scopo principale del progetto pilota è far sì che la Riksbank aumenti la propria conoscenza riguardo ad una valuta digitale della banca centrale”. 

Pertanto, non intende emettere una e-krona, né fornire alcuna indicazione su come verrà progettata, almeno per il momento. 

Non verrà ancora emessa al pubblico, piuttosto gli “utenti simulati” saranno in grado di tenere la moneta in un portafoglio crypto, e di usarla per effettuare pagamenti, depositi e prelievi. A quanto pare, l’invio di denaro sarà facile come l’invio di un messaggio – almeno secondo il loro sito web.

Il progetto pilota durerà fino al febbraio 2021, e poi la Riksbank deciderà se realizzare o meno l’e-krona. L’idea della moneta digitale è nata nel settembre 2017, poco prima che il Bitcoin raggiungesse il picco di 20.089 dollari. 

La Svezia rimane ancora indietro 

Il progetto è in ritardo rispetto ad altri Paesi, come il Senegal, la Cambogia e le Bahamas, che hanno tutti sperimentato con cittadini reali le valute digitali della Banca Centrale (CBCD). La Cambogia si trova sul cosiddetto treno crypto dal luglio 2019 e il progetto permette a chiunque abbia un numero di telefono cambogiano di partecipare. 

Nel 2016, il Senegal ha rilasciato la propria CBDC, chiamata eCFA, che si basa sulla sua valuta nazionale. Allo stesso modo, le Bahamas hanno sviluppato una propria criptovaluta chiamata Sand Dollars, che è stata rilasciata nel 2019.

Tuttavia, con un PIL che supera gli altri tre paesi messi insieme, l’e-krona svedese potrebbe avere un impatto molto più significativo sull’economia globale e sul modo in cui il resto del mondo vede le CBDC. 

Altri Paesi che esplorano la questione crypto

Ci sono molti altri paesi che stanno esplorando la possibilità di lanciare una moneta digitale della Banca Centrale. La Russia si trova proprio dietro la Svezia e sta valutando la possibilità di lanciare la propria criptovaluta

Anche Dubai ha lanciato il proprio asset digitale, chiamato EmCash

Nel frattempo, la Svizzera ha dichiarato che il Paese è contrario alla moneta digitale nazionale perché i rischi sono troppi, mentre il Giappone ha recentemente dichiarato che sta studiando come creare una propria crypto emessa dalla banca centrale.

Insomma, molti Paesi in tutto il mondo stanno perseguendo lo sviluppo, ma al momento nessun progetto sembra essere concreto e soprattutto nessuno è decentralizzato quindi mancano del vero scopo per cui le crypto sono nate.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.