Cos’è WEWE Global?
Cos’è WEWE Global?
Criptovalute

Cos’è WEWE Global?

By Marco Cavicchioli - 11 Mag 2020

Chevron down

WEWE Global si presenta come un progetto apparentemente innocuo, ovvero lo sviluppo di un app per i pagamenti in criptovalute. 

A dire il vero però salta subito all’occhio una cosa strana: l’app non esiste. 

Infatti, il progetto, stando a quanto dichiarato, mira a lanciare sul mercato nei prossimi mesi un’App che, oltretutto, pur presentandosi come un game-changer invece sembra essere simile a molte altre app già esistenti sul mercato. 

Pur avendo alcune differenze, non appare avere nulla di veramente rivoluzionario, quindi in teoria non sarebbe altro che l’ennesimo tentativo di lanciare una nuova app per i pagamenti in criptovalute in un mercato probabilmente già saturo, o quasi. 

Un aspetto molto dubbio sta nella curiosa necessità di dover impiegare molti mesi a sviluppare un progetto simile ad altri già esistenti sul mercato, mentre visto ciò che hanno già sviluppato e rilasciato i concorrenti, sarebbe più logico attendersi tempi di sviluppo più limitati. 

Ma WEWE Global in realtà si presenta come una “piattaforma decentralizzata” che consentirebbe ai membri della propria community di ottenere il massimo dalle loro criptovalute. 

Il concetto di una community a cui viene offerto di ottenere il massimo dalle proprie criptovalute grazie all’ennesima app per i pagamenti in criptovalute dovrebbe già far immediatamente storcere il naso: quale necessità ci sarebbe di coinvolgere una community nello sviluppo di un’app simile? 

Il secondo concetto che dovrebbe far storcere ulteriormente il naso è il fatto che sul sito venga proposto l’acquisto di token WEWE con i quali poter acquistare buoni viaggio o buoni acquisto. Che necessità c’è di vendere token agli utenti di un’app che non esiste ancora? 

WEWE Global ha infatti un proprio token interno il cui scopo dichiarato è quello di funzionare come valuta dell’intero ecosistema: ogni transazione genererebbe una commissione, sotto forma di token virtuali WEWE che vengono distribuiti a coloro che hanno reso possibile la crescita della comunità.

In altre parole, questi token servono per far guadagnare coloro che acquisiscono nuovi utenti registrati alla piattaforma. Una sorta di schema piramidale, insomma.

Inoltre, nel disclaimer del sito viene dichiarato esplicitamente che il token virtuale WEWE  non è scambiabile su alcun exchange, ma utilizzabile solamente per uso personale o tramite trasferimento all’interno dell’ecosistema WEWE. In altre parole non è convertibile in altre valute. 

A tal proposito dichiarano, sempre esplicitamente, che il valore del token virtuale è determinato dagli utenti e dal numero di clienti del servizio, che non ci sono previsioni sul suo valore e non è uno strumento per speculare. 

“WEWE Global non è un investimento, pertanto non può essere garantito alcun profitto da esso”. 

A questo punto è logico immaginare che gli unici guadagni che si possono ottenere grazie a WEWE Global sono i token, che tuttavia non hanno alcun valore se non all’interno dell’ecosistema WEWE e che non possono nemmeno essere convertiti in altre valute in exchange pubblici. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.