Criptovalute e gioco d’azzardo
Criptovalute e gioco d’azzardo
Criptovalute

Criptovalute e gioco d’azzardo

By Eleonora Spagnolo - 1 Lug 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Le criptovalute stanno diventando importanti per il gioco d’azzardo. Il cosiddetto gambling si è sempre distinto per essere un settore innovatore. Le crypto fanno esattamente parte di questo processo.

Il gioco d’azzardo infatti ha bisogno di metodi di pagamento rapidi, sicuri, e preferibilmente anonimi. Le criptovalute rispondono perfettamente a questi requisiti. 

Un po’ di storia

Uno dei primi utilizzi di Bitcoin è stato nel poker. Nel marzo 2010 infatti l’exchange BitcoinFX organizzò il primo torneo di poker basato su Bitcoin. BTC aveva poco più di un anno, e valeva pochi centesimi.

Va detto che BitcoinFX operava scambi tra Bitcoin e valute fiat commissionati via mail. Insomma, era ben lontano dalle piattaforme che conosciamo oggi. 

Ad ogni modo, vale la pena leggere le cifre del torneo: venivano messi in palio 1000 bitcoin, oggi pari a circa 10 milioni di dollari. Per entrare bisognava versare 55 bitcoin che davano diritto a 10.000 chips. 

L’associazione tra Bitcoin e giochi d’azzardo vede coinvolto anche uno dei “sospetti” Satoshi Nakamoto. Si tratta di Paul Le Roux, programmatore informatico, arrestato per narcotraffico nel 2012 negli Stati Uniti. Una delle sue attività era proprio il gioco d’azzardo. 

Criptovalute e gioco d’azzardo oggi

Attualmente esistono numerosi siti online dove si può giocare e scommettere in Bitcoin. Alcuni utilizzano anche altre criptovalute come Litecoin, Ethereum e Bitcoin Cash. 

Per chi vuole immettersi in questo mondo, è bene tenere sempre a mente almeno queste due cose:

  • Il gioco d’azzardo è un rischio
  • Le criptovalute sono un altro rischio a causa della loro volatilità

Come orientarsi? Prendendo ad esempio il caso dell’Italia, c’è una regolamentazione che disciplina il gioco d’azzardo. I siti online devono avere una licenza rilasciata dai Monopoli di Stato. Licenza che deve essere visibile sul sito e che è utile a distinguerlo dagli altri siti. 

I casinò online senza licenza di fatto sono illegali e rischiosi, in quanto chi gioca non ha alcuna garanzia di poter ricevere i soldi di eventuali vittorie. 

In Italia i casinò online non accettano criptovalute direttamente. Tuttavia alcuni tra i brand più noti prevedono pagamenti con wallet che supportano Bitcoin. 

Altre legislature, ad esempio quella della Gran Bretagna, sono più aperte in quanto equiparano le criptovalute alle monete tradizionali. 

In conclusione scommettere con le criptovalute è un doppio rischio: è come giocare due volte, non solo nel gioco vero e proprio, ma anche per il prezzo della criptovaluta. Il mercato crypto infatti vede forti oscillazioni, per cui una “puntata” può essere vincente ma paradossalmente può rendere di meno di quanto ci si aspettava se si sceglie il momento sbagliato. Così come può aumentare se si ha la fortuna e il talento di giocare nel momento giusto. 

È bene tuttavia prestare sempre attenzione al sito dove si sceglie di scommettere ed affidarsi solo a quelli legalmente riconosciuti dalla legislazione di appartenenza.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.