Trading di Arbitraggio Crypto per generare profitti passivi giornalieri
Trading di Arbitraggio Crypto per generare profitti passivi giornalieri
Criptovalute

Trading di Arbitraggio Crypto per generare profitti passivi giornalieri

By Crypto Advertising - 18 Set 2020

Chevron down

Le parole d’ordine più grandi nello spazio crypto per il 2020 sono quasi certamente DeFi e yield farming, per cui una piattaforma di trading di arbitraggio crypto che opera in questo campo può essere molto interessante.

DeFi è un’abbreviazione delle parole Decentralized Finance, che si riferiscono a un nuovo tipo di sistema bancario digitale che utilizza smart contract. Vi è poi lo yield farming, che è una strategia impiegata dagli investitori per dare in prestito le proprie criptovalute attraverso un’applicazione DeFi per ottenere rendimenti eccezionalmente elevati. Il mercato DeFi vale già più di 8 miliardi di dollari in asset digitali, ma per comprendere il motivo per cui questi sviluppi negli investimenti crypto sono diventati così popolari, diamo un’occhiata più da vicino. 

Come funziona la DeFi e in che modo può offrire un così grande ritorno?

Basata sulla tecnologia blockchain, la DeFi rappresenta un ecosistema finanziario democratizzato, caratterizzato da trasparenza, accessibilità e velocità, senza un’autorità centrale che controlli il flusso di denaro. Utilizzando una rete peer-to-peer per eseguire e confermare istantaneamente le transazioni, la DeFi elimina la burocrazia che richiede tempo e taglia fuori gli intermediari, riducendo drasticamente i costi.  

Un modo in cui le applicazioni DeFi, le cosiddette dApps, si differenziano da altri sistemi basati su blockchain è che offrono una versatilità senza precedenti, in un modo che sta stravolgendo il settore finanziario ed espandendo le capacità della finanza digitale.  

Permettono agli utenti di svolgere ogni tipo di attività, dall’acquisto di assicurazioni o lo scambio e l’archiviazione di asset digitali, al trading e ai prestiti di criptovalute.

Le più ricercate sono quelle che offrono all’utente la possibilità di prendere in prestito fondi o di affidarli in prestito all’applicazione in cambio di rendimenti ineguagliabili. L’utilizzo di applicazioni decentralizzate per questi scopi è rapido e conveniente con la app che interagisce direttamente con il wallet elettronico dell’utente.  

Uno “yield farmer” è in grado di sfruttare queste caratteristiche uniche dei prodotti e dei protocolli DeFi, per ricevere un elevato interesse per l’utilizzo dei propri fondi. Le applicazioni generano liquidità, utilizzando il capitale dello yield farmer per offrire prestiti ad altri utenti o per alimentare il loro funzionamento, offrendo in cambio tassi di interesse eccezionali.

Sembra fantastico. Qual è la fregatura?

La DeFi non è soltanto enormi profitti passivi e transazioni istantanee e convenienti. C’è anche un lato negativo, in particolare per quanto riguarda la protezione degli utenti e la sicurezza del sistema. 

DeFi

Tanto per cominciare, condivide i rischi intrinseci con altre soluzioni basate sulla tecnologia blockchain. Ad esempio, è possibile perdere istantaneamente l’accesso a tutti i risparmi crypto semplicemente a causa di un errore di battitura in un indirizzo di un wallet, di una password dimenticata o di una chiave privata smarrita.  Inoltre, c’è naturalmente il fatto che, poiché le applicazioni DeFi sono un fenomeno emergente, hanno uno status normativo incerto, quindi fino a quando i governi non si adegueranno agli sviluppi dei servizi finanziari digitali, le tutele sono limitate per gli utenti di dApp. 

Un altro fattore da considerare è che le dApp offrono spesso prestiti a clienti che potrebbero non essere idonei a riceverli dai canali finanziari tradizionali. Quindi, per mitigare la loro esposizione, il destinatario deve fornire livelli eccezionalmente elevati di garanzie collaterali. Inoltre, se il prezzo della valuta che il destinatario del prestito ha utilizzato come garanzia scende al di sotto di una determinata soglia, il loro intero conto verrà liquidato e tutti i loro fondi andranno persi. 

Ciò che forse è più preoccupante di tutti gli inconvenienti della DeFi, la quale ricorre spesso a codici open source, sono i possibili buchi negli smart contract che lasciano le dApps esposte ad attacchi. Infatti, solo nei primi sei mesi del 2020 le applicazioni DeFi hanno subito enormi perdite da almeno cinque importanti hack. 

Qual è l’alternativa?

Il modo migliore per mitigare questi rischi è scegliere una forma di investimento che riduca al minimo la vostra esposizione. L’arbitraggio crypto è ampiamente riconosciuto come una forma di investimento a rischio eccezionalmente basso, soprattutto se si considera l’elevata volatilità del mercato delle criptovalute. 

L’arbitraggio crypto consiste nel trarre vantaggio da quei casi in cui per un breve periodo, una moneta è disponibile su più exchange contemporaneamente, a prezzi diversi.  

Per avere un quadro più chiaro, prendiamo come esempio ArbiSmart. Leader nel settore, ArbiSmart è una piattaforma di arbitraggio crypto regolamentata con licenza UE e completamente automatizzata. Il modo in cui funziona è che il sistema di trading algoritmico basato sull’IA dell’azienda analizza i mercati crypto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, alla ricerca di una moneta con disparità di prezzo. Identifica il prezzo più basso disponibile per la moneta, la compra e poi la vende istantaneamente sul mercato dove viene offerta al prezzo più alto, in modo da ottenere un profitto prima che la differenza di prezzo sia risolta. 

In ArbiSmart, tutto questo avviene automaticamente, il tutto senza bisogno di dover guardare neanche uno schermo. Basta registrarsi, depositare i fondi e il sistema procede da lì. Il vostro deposito viene convertito in RBIS, il token nativo dell’azienda, e utilizzato per il trading di arbitraggio crypto. I profitti passivi sono già disponibili per il prelievo entro 24 ore, in ETH, BTC o EUR. In alternativa, è possibile scegliere di reinvestirli per guadagnare interessi composti.

In media, una legittima applicazione DeFi offrirà generosi rendimenti agli yield farmer, che vanno dal 10 al 12%. Confrontate questo dato con ArbiSmart, che a seconda del vostro tipo di conto, offre un rendimento per la vostra liquidità che parte dal 10,8% e arriva fino al 45% all’anno. 

RBIS, permette ad ArbiSmart di fornire un rendimento ancora più elevato, oltre ai profitti dell’arbitraggio crypto passivo, superando ulteriormente i propri concorrenti DeFi. Il token è in costante aumento di prezzo e, dalla sua introduzione all’inizio del 2019, è già salito del 120%, generando guadagni di capitale eccezionali. Il token è cresciuto di valore in linea con la crescita globale della piattaforma e con il continuo sviluppo di prodotti e servizi aggiuntivi. Si prevede infatti che salirà del 3.000% entro la fine del 2021.   

Uno di questi prodotti, che offre un’ulteriore opportunità di investimento ad alto rendimento, è il wallet con licenza UE che produce interessi. Il titolare dell’account fornisce liquidità in cambio di interessi fino al 45%. Il tasso d’interesse dipende dalle dimensioni del deposito, anche se, qualora i fondi vengano convertiti in RBIS e collocati in un conto bloccato per un periodo prestabilito, il rendimento è ancora più elevato.  

Mentre la piattaforma di trading di arbitraggio crypto di ArbiSmart è in grado di offrire la velocità e la trasparenza della blockchain, garantisce anche la tranquillità che può derivare solo dalla conformità normativa. In quanto società con licenza UE, i clienti sono protetti in diversi modi, attraverso un audit esterno per garantire l’integrità degli account, protocolli KYC/AML per la salvaguardia contro le frodi, severe misure di sicurezza dei dati per prevenire gli hackeraggi del sistema e, soprattutto, un fondo assicurativo per i clienti che copre tutto il capitale operativo in modo che i clienti siano completamente coperti se un hacker dovesse mai avere successo. 

Sebbene il sistema ArbiSmart benefici dell’efficienza che deriva dalla completa automazione, che associamo alle applicazioni DeFi, l’azienda mitiga i rischi associati al mettere tutto il proprio capitale nelle mani di un algoritmo, fornendo livelli di protezione aggiuntivi con protocolli avanzati di gestione del rischio e un team di esperti per monitorare l’attività del mercato 24 ore su 24, 7 giorni su 7, in modo da essere in grado di intervenire in caso di un inatteso sconvolgimento del mercato. Il coinvolgimento umano viene fornito anche attraverso un team che offre un supporto personale dedicato attraverso numerosi canali tra cui e-mail, telefono, Messenger, Telegram, Viber e WhatsApp. Essi forniscono una guida professionale e un’assistenza per il recupero dell’account in caso di necessità.

Indubbiamente, le opportunità offerte dalle applicazioni DeFi e dallo yield farming sono interessanti. Tuttavia, ci sono innegabili problemi di sicurezza che possono essere evitati scegliendo una forma di investimento che è di per sé a basso rischio. Le società di trading di arbitraggio crypto come ArbiSmart, che combinano i migliori elementi sia della finanza decentralizzata che della finanza centralizzata più tradizionale, offrono velocità, automazione, accessibilità e rendimenti eccezionalmente elevati oltre che sistemi completamente regolati, sicuri e con supporto guidato. Informatevi di più sull’arbitraggio, o cliccate qui per iniziare a operare direttamente con l’arbitraggio crypto.

 

Crypto Advertising
Crypto Advertising

Vuoi un tuo articolo pubblicato su Cryptonomist? Vuoi pubblicizzare il tuo progetto crypto? Contattaci su [email protected]

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.