banner
La tokenizzazione come centro dell’economia del decennio
La tokenizzazione come centro dell’economia del decennio
Criptovalute

La tokenizzazione come centro dell’economia del decennio

By Crypto Advertising - 7 Giu 2021

Chevron down

Tokenizzazione. È la parola d’ordine che domina l’Economia di questo decennio. Siamo nel bel mezzo di una rivoluzione tecnologica e finanziaria dove a farla da padrone è la blockchain. Ma che cosa vuol dire tokenizzare?

A livello finanziario, l’azione di tokenizzare equivale a prendere un asset dal mondo reale che può essere tangibile o intangibile e rappresentarlo con dei token che possono essere scambiati in maniera peer to peer tra gli utenti. Siamo arrivati al punto in cui le azioni delle aziende possono essere tokenizzate, questa categoria di token si chiama perciò Security Token.

Anche nel Real Estate c’è la corsa alla tokenizzazione degli immobili, per permettere agli investitori meno facoltosi di poter avere accesso a questo mercato partendo da 100 $ acquisendo ad esempio qualche “piccolo pezzettino” di un appartamento. Invece per gli amanti dello sport si sta assistendo alla nascita dei primi token delle squadre di calcio preferite o del merchandising di determinati prodotti sportivi.

Ci sono i token per i pagamenti chiamati appunto Payment Token che stanno decentralizzando la Finanza tradizionale Nel rally del Bitcoin di quest’anno è emerso anche un nuovo interessantissimo mercato, quello degli NFT, cioè dei particolari token non fungibili che non possono essere riprodotti e falsificati, molto apprezzati in ambito artistico e musicale. Insomma mentre da un lato c’è la folle corsa di Elon Musk per raggiungere il pianeta rosso dall’altro c’è una corsa pazza alla tokenizzazione di ogni cosa sia presente sul suolo terrestre.

Qualche volta gli elementi che vengono tokenizzati rasentano l’assurdo o il bizzarro ma altre volte rappresentano dei picchi di genio della mente umana, come è successo a Ricky Ammendola. 

La sua storia potrebbe sembrare una di quelle già sentite, lui con le criptovalute è diventato milionario ma non si è fermato come molti, sulla superficie del semplice profitto economico. Durante il crollo del 2017 ha messo in piedi una software house specializzata nella creazione di community decentralizzate sfruttando proprio la tecnologia Blockchain. Poi alla fine del 2018 l’illuminazione.

Ricky Ammendola vede nella sua mente il futuro. Vede qualcosa che nessuno prima aveva ancora osato immaginare. Così si domanda – se i token rappresentano un valore -, perché non potrebbero rappresentare il valore di ciò che crea il valore stesso, la personalità umana? Infatti la personalità umana ha la capacità di influenzare il valore degli altri assets perché dotata di un valore intrinseco sottostante, “l’autorevolezza”.

È ciò che succede quando Elon Musk posta un tweet capace di trasformare il Dogecoin, una meme-coin nata per scherzo, in una super star dalle performance ad alto rendimento. Ed ora immaginiamo quanti milioni di utenti sarebbero felici di accaparrarsi un pezzettino della personalità più influente del momento o scambiarsi dei token che rappresentano le personalità più famose.

Si passerebbe dall’era in cui la reputazione delle persone influenti viene misurata in like sui social, talvolta finti ed acquistati a basso costo, all’era in cui viene espresso il nostro reale valore di mercato sulla base di quanti utenti sono disposti a pagare per avere dei pezzettini della nostra personalità.

Per la fine dell’anno c’è da aspettarsi il lancio del primo al mondo dove sarà possibile quotarsi tokenizzando la propria personalità o acquistare i token personalità della personalità preferita.

Crypto Advertising
Crypto Advertising

Vuoi un tuo articolo pubblicato su Cryptonomist? Vuoi pubblicizzare il tuo progetto crypto? Contattaci su [email protected]

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.