Dondè Art Gallery sceglie NFT Bunny per mintare il suo primo NFT
Dondè Art Gallery sceglie NFT Bunny per mintare il suo primo NFT
NFT

Dondè Art Gallery sceglie NFT Bunny per mintare il suo primo NFT

By Eleonora Spagnolo - 15 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Anche Dondè Art Gallery entra nel mondo degli NFT, mintando la sua prima opera d’arte su NFT Bunny. 

Dondè Art Gallery, il primo NFT su NFT Bunny

L’arte firmata Dondè è ormai un brand noto in tutto il mondo. Dondè raccoglie le creazioni del Maestro Daniele Dondè e dal nipote Boris Dondè. Il loro obiettivo è quello di rendere ogni pezzo d’arte unico. Per questo Dondè crea opere sempre diverse, esposte in esposizioni permanenti e non, in tutto il mondo. 

Il naturale approdo per chi cerca l’unicità in un’opera d’arte non poteva che essere la blockchain e il settore NFT. Per questa prima esperienza, Dondè ha scelto NFT Bunny, l’innovativa piattaforma che andrà live nelle prossime settimane. 

Dichiara Ilaria Stirpe, COO di NFT Bunny:

“Siamo orgogliosi che Dondè abbia scelto NFT Bunny per entrare nel settore dei non-fungible token. Quando andremo live, artisti e creator potranno rendersi conto quanto è semplice mintare NFT su NFT Bunny, bastano davvero pochi e semplici passi. Abbiamo come obiettivo quello di abbattere le barriere tecnologiche che fino ad ora hanno impedito a tanti artisti di sperimentare i non fungible token, in quanto poco pratici con la blockchain. Siamo convinti che possiamo riuscirci. In questo modo daremo all’arte la possibilità di espandersi nel mondo digitale, scoprendo una nuova vita”.

Dondè per il momento non ha rivelato cosa sarà mintato, se sarà un’opera nuova di zecca piuttosto che i suoi più noti capolavori.

NFT Bunny, tre blockchain per mintare gli NFT

La semplicità d’uso e la scelta di sfruttare tre blockchain (Ethereum, Binance Smart Chain e Polygon) rendono NFT Bunny una piattaforma decisamente competitiva e attraente per gli artisti che vogliono creare opere in formato non-fungible token. 

L’utilizzo infatti non richiede particolari competenze nel settore blockchain, rendendo NFT Bunny uno strumento alla portata di tutti. 

In più, la possibilità di scegliere tra tre blockchain permette ai creator di avere la massima flessibilità anche in termini di costi. Ad esempio, il minting su Polygon è del tutto gratuito. 

In questo momento NFT Bunny è online in versione CLOSED BETA per un ristretto numero di iscritti che stanno testando la piattaforma, prima del debutto ufficiale che avverrà nelle prossime settimane. 

Quando sarà online, Dondè Art Gallery come tanti altri artisti e/o fondazioni, avranno la possibilità di entrare nel mondo NFT in un modo che non potrebbe essere più facile. 

Per poter mintare e fare trading di NFT sarà possibile utilizzare anche il token BUN, attualmente in fase di presale, con costi di ridotti e numerosi vantaggi per gli investitori. La vendita privata si chiuderà il 22 dicembre, lasciando spazio alla public sale. 

About NFT Bunny

NFT Bunny è una piattaforma che permette ai creatori di contenuti di creare e vendere contenuti digitali esclusivi in edizione limitata, contenuti che fino ad ora non è stato possibile valorizzare e monetizzare in modo adeguato.

Sito ufficiale: www.nftbunny.com

Twitter: https://twitter.com/NFTBunnyReal

Instagram: https://www.instagram.com/nftbunnyofficial/

Telegram: https://t.me/nftbunnyofficial

Discord: https://discord.com/invite/HEZdmJ9H98

Medium: https://medium.com/nftbunny

About Dondè Art Gallery

Dondè Art Gallery nasce da un’idea di Daniele Dondè, padre della Faux Art. Il suo concetto è che anche i vecchi dipinti possono essere utilizzati come base per esprimere nuovi concetti in chiave pop. 

Dal 1996 entra a far parte del suo team il suo erede, Boris Dondè-Mancastroppa, che apporta nuovo slancio alle creazioni del Maestro. Nel 2012 apre la Galleria d’Arte Dondé a Lugano, gestita da Boris che dal 2020 diventa gestore del brand creato dal maestro Daniele Dondè.  

La mission resta la stessa: portare anche online capolavori esclusivi e sempre unici.

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.