NFT Bunny Roadmap: cosa è stato fatto, cosa fare di più
NFT Bunny Roadmap: cosa è stato fatto, cosa fare di più
Sponsored

NFT Bunny Roadmap: cosa è stato fatto, cosa fare di più

By Cryptonomist Editorial Staff - 31 Mar 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

SPONSORED POST*

La roadmap di NFT Bunny è in costante aggiornamento, con tante cose fatte e tante altre che restano da fare per migliorare sempre di più il primo NFT Social marketplace.

NFT Bunny Roadmap: cosa è stato fatto

Quando è stato lanciato in versione closed beta nel novembre 2021, su NFT Bunny sono state aggiunte le seguenti funzioni: 

  • registrazione
  • creazione NFT su rete Ethereum
  • bid e offer
  • explore contenuti
  • sezione personale

A dicembre 2021 è seguito l’aggiunto al supporto della rete Polygon. 

Ulteriori miglioramenti sono arrivati nel gennaio 2022 in vista del lancio ufficiale che è avvenuto il 31 gennaio. Queste le implementazioni:  

  • Aggiunti riferimenti transazioni, blocchi e informazioni proprie della blockchain nelle pagine di dettaglio dei token
  • Aggiunto un editor delle immagini in fase di gestione immagine profilo e copertina dell’utente
  • Aggiunta la possibilità di mintare gratuitamente su Polygon NFT ERC721
  • Aggiunto il Bridge Polygon per token BUN
  • Rilascio della piattaforma su BSC
  • Aggiunta la possibilità di eliminare un utente
  • Cambiato il layout delle card degli NFT

Dopo il lancio, il team di developer ha proseguito il lavoro per migliorare la piattaforma, accogliendo nel frattempo i suggerimenti che arrivavano dall’utenza. Tra febbraio e marzo 2022 sono state fatte le seguenti attività: 

  • Aggiunti Terms Of Service (ToS) in fase di registrazione di un utente
  • Supporto attivo degli utenti (chatbot e faq)
  • Aggiunta la possibilità di visualizzare in $ i valori in crypto degli NFT
  • Aggiunti filtri per la rete blockchain (chain) all’interno del portale
  • Migliorata la gestione del wallet all’interno del portale
  • Aggiornamento della modale dei TOS per richiedere conferma sulla adesione a advertising e marketing
  • Aggiornamento delle privacy policy (PP) con possibilità di scaricare il PDF sia dei ToS sia delle PP
  • Aggiunta una gestione della scadenza della sessione con logout automatico ai fini di garantire maggiore sicurezza nell’uso della piattaforma
  • Aggiunte notifiche via email all’interazione con i contenuti (quando viene creata una BID, quando viene venduto un contenuto, quando viene creato un contenuto, quando viene messo in vendita un contenuto)
  • Aggiunta una sezione, nel dettaglio degli NFT, per visualizzare lo storico delle precedenti vendite
  • Aggiunto il Wizard per gestire al meglio il flusso di creazione dei contenuti, ora l’utente sarà guidato in tutti gli step necessari per la creazione di un NFT (creazione, mint e vendita)
  • Aggiunta la gestione dei Friends & Followers
  • Prima release della nuova modalità di consultazione degli NFT come social wall 

A proposito di social wall, questa versione è solo un’anteprima: seguiranno presto nuovi aggiornamenti.

Cosa è in programma ora

Nel mese di aprile sono in programma numerose novità che cambieranno il modo di fruire NFT Bunny da parte di artisti e fan. 

Sono in arrivo: 

  • la possibilità di commentare gli NFT
  • la possibilità di visualizzare un riepilogo di tutte le bids effettuate da parte di un utente
  • la possibilità di registrarsi alla piattaforma tramite wallet provider (Metamask, Walletconnect, Walletlink), questa modalità di registrazione non richiederà l’uso di email e password
  • il supporto alla creazione e vendita di token 1155
  • miglioramento della gestione del processo di cambio password
  • la possibilità di registrarsi alla piattaforma tramite social provider (Facebook, Twitter)
  • i contenuti relativi al social wall e i gli utenti top suggested saranno recuperati dinamicamente rispetto alle preferenze degli utenti (gradi di interconnessione – friends/followers – con gli altri utenti)
  • Rilascio della chat dando la possibilità di comunicare con i content creator

Il mese di aprile dunque sarà ricco di cambiamenti, a partire dal supporto per i token 1155. Anche la modalità di registrazione tramite social quali Facebook e Twitter o tramite wallet provider piacerà a tutti: da coloro che cercano maggiore facilità di accesso a chi invece vuole vedere tutelata la propria privacy. 

Il futuro

Andando oltre aprile, i mesi di maggio e giugno vedranno ulteriori aggiunte quali: 

  • processo KYC e gestione custodial wallet;
  • Gestione claim (riscatto) NFT gratuito offerto dalla piattaforma da un codice univoco
  • la possibilità di vendere ad un prezzo fisso un NFT anche a posteriori della prima vendita
  • informazioni sul volume degli NFT scambiati in relazione alle singole collection
  • Sviluppo del processo di Lazy mint dei contenuti
  • Possibilità di effettuare opt-out alle comunicazioni via email.

A tutto questo si aggiungeranno la creazione di gallerie virtuali. 

Paolo Pacitto, co-founder di NFT Bunny, spiega: 

“Il team di developer sta lavorando per migliorare NFT Bunny giorno dopo giorno. Alcune novità erano già programmate, altre ci sono state richieste direttamente dalla community che ci ha dato suggerimenti per dare alla piattaforma una migliore UX. In questa roadmap sarà inserito anche il rilascio del token BUN, siamo in attesa della governance di EthOS. Siamo fiduciosi che queste nuove implementazioni porteranno a far crescere NFT Bunny rendendo sempre più facile l’ingresso e l’esperienza nel mondo dei non-fungible token.”

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né ha testato la piattaforma.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.