banner
Facebook abbandona il progetto crypto Novi
Facebook abbandona il progetto crypto Novi
Criptovalute

Facebook abbandona il progetto crypto Novi

By Vincenzo Cacioppoli - 4 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il progetto pilota della crypto Novi di Facebook sarà dismesso a partire dal 21 luglio, giorno in cui gli utenti non potranno più aggiungere denaro ai propri account.

Novi, la crypto di Facebook, non vedrà più la luce

novi wallet
Dal 1 settembre Novi non sarà più disponibile e gli utenti non potranno più accedere ai propri fondi

Sembra proprio che quel che resta del progetto di una criptovaluta di Meta sia destinato ad essere abbandonato dalla società guidata da Mark Zuckerberg. Sul sito aziendale è stato annunciato che dal 1 settembre non sarà più attivo il servizio Novi, lanciato nell’ottobre del 2021, che permetteva agli utenti la possibilità di trasferire criptovalute in un portafoglio del social media, denominato appunto Novi.

Sul blog di Meta si legge:

“Il pilot di Novi finirà presto. Ti abbiamo semplificato il recupero del saldo residuo e il download delle informazioni Novi.” 

Mentre un altro post invita gli utenti a ritirare i soldi ancora depositati sul portafoglio digitale “il prima possibile”.

Il progetto Novi, secondo quanto si apprende, dovrebbe essere utilizzato con modalità diverse nel metaverso di Meta, i cui dettagli verranno svelati in seguito.

Meta ha affermato in una nota:

“Stiamo già sfruttando gli anni spesi per creare capacità per Meta in generale su blockchain e introdurre nuovi prodotti, come oggetti da collezione digitali. Puoi aspettarti di vedere di più da noi nello spazio Web3 perché siamo molto ottimisti sul valore che queste tecnologie possono apportare alle persone e alle aziende nel metaverso”.

Cosa rappresentava Novi

Novi è un portafoglio digitale che consente agli utenti di trasferire denaro istantaneamente senza commissioni utilizzando la criptovaluta e l’exchange Coinbase come partner di custodia.

Questa decisione sembra la naturale conclusione del progetto lanciato in pompa magna nel 2019 di creare un token nativo di Facebook, che inizialmente aveva il nome di Libra, poi modificato in Diem. Il progetto, però, fin dalla sua nascita ha incontrato moltissimi ostacoli, sia dal punto di vista tecnico che normativo.

Il creatore di questo progetto, David Marcus, aveva lasciato i suoi incarichi in Meta alla fine dello scorso anno per seguire altri progetti. Aveva creato il progetto per dotare Facebook di una propria criptovaluta, che avrebbe dovuto facilitare il trasferimento di denaro tra gli utenti e per effettuare transazioni all’interno del social network.

Ma i piani della società sono cambiati quando è stato deciso di puntare con decisione sul metaverso, rendendo la svolta verso le criptovalute non più interessante per il business aziendale. Zuckerberg lo scorso 21 giugno ha parlato espressamente della creazione di un portafoglio digitale per il metaverso.

Il co-fondatore di Facebook, infatti, ha spiegato:

“Oltre alle funzionalità attuali, stiamo lavorando a qualcosa di nuovo: un portafoglio per il metaverso che ti consente di gestire in modo sicuro la tua identità, ciò che possiedi e come paghi”.

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.