Christie’s lancia Christie’s Ventures incentrato sulla tecnologia nell’arte
Christie’s lancia Christie’s Ventures incentrato sulla tecnologia nell’arte
Blockchain

Christie’s lancia Christie’s Ventures incentrato sulla tecnologia nell’arte

By Patrick Verardi - 20 Lug 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Lunedì, Christie’s ha annunciato di aver lanciato Christie’s Ventures, un nuovo fondo d’investimento con l’obiettivo di sostenere le società tecnologiche emergenti che operano nel mercato dell’arte digitale.

L’obiettivo del Christie’s Ventures

Christie’s Ventures metterà il focus su 3 aree ben distinte: Web3.0, quindi NFT, Crypto e Blockchain in generale, prodotti finanziari legati all’arte e tecnologie che consentono il consumo senza interruzioni dell’arte.

La prima società che Christie’s finanzierà sarà LayerZero Labs, ad oggi si occupa di sistemi che consentono ai clienti di spostare le risorse più facilmente tra blockchain. La mossa di Christie segue una spinta concertata della casa d’aste per guadagnare terreno nel campo della tecnologia dell’arte.

Non è stata comunicata la cifra in dollari con cui Christie’s vuole investire nel progetto, ma sarà di diversi milioni. La società ha però dimostrato che storicamente è stata rapida nell’adottare nuovi progressi tecnologici, come l’introduzione delle offerte online nel 2006 e le aspe solo online nel 2011

Altri progressi tecnologici che Ventures potrebbe ritenere degni di finanziamento potrebbero riguardare la sicurezza informatica e la protezione dei portafogli digitali e delle loro risorse da hacker malintenzionati.

Cos’è Christie’s 

Fondata nel 1766, Christie’s è un’azienda leader a livello mondiale nel settore dell’arte e del lusso. Rinomata e affidabile per le sue esperte aste dal vivo e online, nonché per le sue vendite private su misura, Christie’s offre un portafoglio completo di servizi globali ai suoi clienti, tra cui valutazione d’arte, finanziamento dell’arte, immobiliare internazionale e istruzione.

La casa d’aste è stata una delle prime a comprendere l’impatto che le NFT potrebbero avere sul mercato dell’arte, organizzando rapidamente vendite di NFT che avrebbero finito per cambiare profondamente la casa d’aste e il più ampio mercato dell’arte. 

La vendita del marzo 2021 dell’opera d’arte dell’artista digitale Beeple Everydays: “The First 5.000 Days” , venduta per un record di 69,3 milioni di dollari.

“Grazie a Beeple, abbiamo ottenuto un posto in prima fila in ciò che veniva costruito tecnologicamente, da alcune delle persone in questa stessa stanza”

Ha detto Devang Thakkar, Global Head di Christie’s Ventures

Nel frattempo, in questi giorni si sta tenendo a New York l’Art+Tech Summit di Christie’s, conferenza annuale di due giorni.

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.