HomeTradingMercato crypto: ultime news in merito a Shiba Inu (SHIB), Elrond (EGLD)...

Mercato crypto: ultime news in merito a Shiba Inu (SHIB), Elrond (EGLD) e Ripple (XRP)

Come stanno performando all’interno del mercato crypto le monete Shiba Inu (SHIB), Elrond (EGLD) e Ripple (XRP)? 

Di seguito un’analisi dei prezzi e delle ultime news che riguardano queste criptovalute. 

Analisi delle crypto Shiba Inu (SHIB), Elrond (EGLD) e Ripple (XRP) 

Ricordiamo che Shiba Inu (SHIB) è una criptovaluta decentralizzata basata su Ethereum, dunque una meme-coin nata sulla scia del successo di altre monete “canine”, come Dogecoin, grazie anche al supporto di importanti personalità come Elon Musk. 

Elrond (EGLD), invece, è una piattaforma basata su blockchain che permette agli utenti di creare e sviluppare applicazioni decentralizzate e criptovalute per una nuova economia internet. Il progetto, nello specifico, mira a risolvere l’attuale problema della congestione del traffico sulle reti blockchain, offrendo soluzioni per la scalabilità.

Ripple (XRP), infine, è un sistema di trasferimento di fondi in tempo reale, un network per gli exchange in valute e per invio di rimesse, creato nel 2012 da Ripple Labs, al tempo OpenCoin.

Shiba Inu in calo nonostante il rally di memecoin sul mercato, il confronto con le crypto Elrond e Ripple 

In base agli ultimi dati, vediamo che Shiba Inu (SHIB) sta momentaneamente registrando un importante calo del volume degli scambi, raggiungendo il minimo di quattro mesi dopo non essere riuscito a guadagnare uno slancio da un livello di supporto locale raggiunto diversi giorni fa. 

Questa attività di trading deludente potrebbe essere attribuita alla generale mancanza di azione nel mercato delle criptovalute, sollevando preoccupazioni sul potenziale del token di riprendere il suo trend rialzista nel prossimo futuro.

Come anticipato, il valore di SHIB è arrivato ad un livello di supporto locale pochi giorni fa, ma da allora ha faticato a fare progressi. 

Nello specifico, la mancanza di interesse all’acquisto ha fatto precipitare il volume degli scambi al punto più basso degli ultimi mesi, segnalando una potenziale perdita di fiducia tra gli investitori. 

Questo sviluppo potrebbe essere preoccupante per il supporto SHIB, il quale potrebbe aver anticipato un rally insieme ad altre meme coin.

In generale, il mercato crypto sta vivendo un periodo abbastanza controverso, fattore che potrebbe contribuire alla mancanza di slancio per Shiba Inu. 

Infatti, senza spinte significative che guidano il mercato, molte criptovalute stanno lottando per trovare una direzione stabile. 

Vien da sé che questa incertezza potrebbe impedire a nuovi investitori di entrare nel mercato e, d’altra parte, agli investitori esistenti di aumentare le loro posizioni, peggiorando la situazione. 

grafico prezzo crypto shiba inu

Nonostante gli sforzi la crypto Elrond è ancora in calo del 92%

All’inizio del 2023, come sappiamo, è arrivata un po di tregua per il comparto crypto che usciva sofferente da un 2022 con diversi crolli di sistemi importanti nel settore. In questo senso, Elrond (EGLD) ha direzionato molti dei suoi sforzi. 

Nello specifico, Elrond, che ora ha preso il nome di MultiversX, ha lanciato quattro nuovi progetti nel primo trimestre dell’anno: xPortal, MultiversX Explorer, MultiversX Wallet e MultiversX Bridge, precisamente tra gennaio e marzo. 

Tuttavia, sebbene Elrond miri ad aumentare il suo potenziale con questi sviluppi, il suo valore totale bloccato (TVL) è diminuito del 6% dall’inizio del 2023. Non solo, ma anche il numero di indirizzi attivi giornalieri sulla rete Elrond (EGLD) è diminuito durante lo stesso periodo. 

Di conseguenza, il prezzo di Elrond è sceso di oltre il 4% nelle ultime settimane ed è attualmente pari a circa $41,71. Inoltre, gli investitori sono nervosi riguardo al futuro di Elrond (EGLD) poiché è ancora in calo del 92% rispetto al suo prezzo massimo di $542,58.

Tuttavia, si può vedere che la capitalizzazione di mercato della crypto è di $1 miliardo, con un volume di scambi (24 ore) di $26,1 milioni. Da sottolineare però che l’offerta circolante di EGLD non è molto alta: 25,3 milioni, con un tempo medio di ritenzione di diciotto giorni.

Ripple vs SEC: il destino di XRP determinato dall’esito dell’udienza odierna 

Oggi 26 aprile si terrà la tanto attesa udienza per porre le basi alla fine del caso Ripple contro SEC, la quale determinerà anche il destino della crypto XRP. 

Vediamo che Coinbase ha intrapreso un’azione legale contro la Securities And Exchange Commission a causa della loro mancanza di risposta al loro deposito. 

Di conseguenza, l’avvocato pro-XRP John Deaton ha spiegato come Coinbase abbia “solide basi” e come l’industria delle criptovalute sia destinata a trionfare in tribunale, come si legge: 

“Ho fatto ricerche su Mandamus Writs 2 anni e mezzo fa. Coinbase ha solide basi legali qui. Più di un anno fa, ho detto che l’industria delle criptovalute vincerà in tribunale. La SEC non ha la legge dalla sua parte e i fatti che la SEC ha creato negli ultimi 6 anni li mettono dalla parte dei perdenti.”

Per quanto riguarda il caso XRP, vediamo che Deaton ha intentato una causa rivoluzionaria per conto di XRP, chiedendo alla SEC di modificare la sua denuncia contro Ripple concentrandosi solo sulle monete XRP vendute dalla società di pagamenti blockchain di Ripple. 

Ciò allo scopo di limitare la portata delle accuse e di consentire a XRP di rimanere in circolazione. 

Tuttavia, resta da vedere come si svilupperà questa causa in tribunale e quale sarà la decisione finale. Inoltre, l’avvocato Deaton continua: 

“Stavo per sostenere che la decisione della SEC è stata un grave abuso di discrezione e c’erano prove di potenziali illeciti. Ma il punto del Writ of Mandamus per me era più strategico che legale. Stavo costringendo la SEC a rispondere e ad agire, sapendo che quando lo fanno fanno un casino.” Secondo la sua opinione, dunque, il Writ of Mandamus aveva uno scopo strategico oltre alle sue implicazioni legali. Di conseguenza, costringere la SEC a rispondere e ad agire potrebbe avere delle ripercussioni e resta da vedere come le azioni della SEC influenzeranno l’esito del caso contro Ripple.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS