HomeSponsoredBanche Tradizionali vs Bitcoin Wallet: Di chi fidarsi?

Banche Tradizionali vs Bitcoin Wallet: Di chi fidarsi?

SPONSORED POST*

Ultimamente sembra che i telegiornali siano pieni di storie sul crollo delle azioni delle banche e sul salvataggio delle istituzioni finanziarie da parte delle banche centrali sulla scia dell’aumento dei tassi di interesse. Dai fallimenti della Silicon Valley Bank, della Signature Bank e della First Republic Bank in America al salvataggio del Credit Suisse in Svizzera con l’acquisizione da parte di UBS, le debolezze dei sistemi bancari tradizionali hanno reso più attraenti i sistemi finanziari decentralizzati. 

Tuttavia, anche l’arena delle criptovalute si è dimostrata vulnerabile, in parte a causa della scarsa regolamentazione e della mancanza di supervisione, con il fallimento di FTX e, naturalmente, con la dichiarazione di bancarotta di Bittrex, il principale exchange di criptovalute, la scorsa settimana. 

Le banche e i portafogli digitali hanno ciascuno i propri vantaggi e svantaggi e la scelta tra i due dipende dalle esigenze e dalle preferenze individuali.

Vantaggi e limiti delle banche tradizionali

Le banche sono altamente regolamentate e offrono un elevato livello di sicurezza, compresa l’assicurazione sui depositi e la protezione dalle frodi. Offrono inoltre un eccezionale livello di convenienza, fornendo un’ampia gamma di servizi, come prestiti, carte di credito e conti di risparmio, tutti in un unico luogo. Un’ampia rete di filiali e sportelli automatici rende facile l’accesso ai fondi e la gestione dei conti da qualsiasi luogo.

Tuttavia, uno dei maggiori problemi delle banche è che spesso applicano commissioni consistenti per l’esecuzione di vari servizi, come gli scoperti di conto, l’utilizzo degli sportelli bancomat e i bonifici. Inoltre, sono meno democratiche rispetto alle alternative decentralizzate, in quanto potrebbero non essere accessibili alle persone con redditi o punteggi di credito più bassi. Il tempo è un altro fattore importante, in quanto le transazioni possono richiedere molto tempo, soprattutto per i trasferimenti internazionali.

Rischi e vantaggi dei portafogli digitali 

I disastri di FTX e Bittrex sono solo l’ultima prova che la sfera delle crypto è gravemente sottoregolamentata. La mancanza di sorveglianza, l’alta volatilità del mercato e l’anonimato hanno aperto la porta ai truffatori.

Sebbene i portafogli digitali utilizzino una crittografia avanzata, si affidano alla tecnologia e alla connettività Internet, rendendoli vulnerabili agli attacchi informatici e alle frodi. Inoltre, sebbene la situazione stia migliorando costantemente grazie al miglioramento della regolamentazione e alla maggiore legittimazione globale di tutte le crypto, non tutti i commercianti accettano i pagamenti in valuta digitale, il che può limitarne l’utilità.

I portafogli digitali sono facili da usare e offrono transazioni rapide senza bisogno di carte fisiche o contanti, e vi si può accedere da qualsiasi luogo con una connessione a Internet. Non ci sono intermediari, quindi non si pagano commissioni bancarie esorbitanti e, dal punto di vista della sicurezza, ci si mette al riparo dall’inflazione e dai crolli dei mercati azionari. 

I portafogli che generano interessi possono offrire ricompense eccezionali e si può guadagnare un reddito passivo dai pagamenti degli interessi senza dover correre il rischio di speculare sul mercato delle crypto. I portafogli che generano interessi offrono tassi di interesse fino a cinquanta o addirittura cento volte superiori a quelli dei tradizionali conti di risparmio bancari, fornendo al contempo un deposito sicuro per le criptovalute, riducendo il rischio di perdita o furto. Spesso utilizzano la tecnologia multi-firma e altre misure di sicurezza per proteggere i vostri fondi.

I portafogli che generano interessi possono essere un’ottima opzione per gli investitori che desiderano ottenere un reddito passivo e allo stesso tempo godere dei vantaggi della sicurezza e della convenienza. ArbiSmart, ad esempio, è un portafoglio centralizzato autorizzato e registrato nell’UE, con una comprovata sicurezza, senza precedenti di violazioni e con tassi di interesse elevati, fino al 147% all’anno. Il portafoglio supporta 30 diverse valute FIAT e criptovalute, quindi non è necessario possedere Bitcoin o Pepe coin per ottenere un profitto. Esistono anche alcuni tipi di piani di risparmio che consentono di guadagnare interessi in euro sui propri risparmi in crypto.  I piani di risparmio possono essere bloccati per un mese o per 5 anni, con un profitto fisso che può essere calcolato in anticipo. La percentuale di profitto si basa sulla durata del contratto, sulla valuta del saldo e sull’importo del deposito, oltre che sullo stato del conto. 

Le banche offrono sicurezza e convenienza, ma possono prevedere commissioni e requisiti. I portafogli digitali, invece, offrono accessibilità e premi incredibilmente generosi, ma possono essere vulnerabili ai rischi di sicurezza e avere un’accettazione limitata. Tuttavia, un wallet regolamentato e autorizzato che supporta sia FIAT e crypto offre un’ottima soluzione. 

Per iniziare a guadagnare profitti passivi sicuri, con un rischio minimo, aprite un piano di risparmio oggi stesso!

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Crypto Advertising
Crypto Advertisinghttps://cryptonomist.ch
Vuoi un tuo articolo pubblicato su Cryptonomist? Vuoi pubblicizzare il tuo progetto crypto? Contattaci su [email protected]
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS