HomeSponsoredEthereum 2.0: lo staking supera per la prima volta 30 milioni di...

Ethereum 2.0: lo staking supera per la prima volta 30 milioni di ETH

SPONSORED POST*

Lo scorso 19 settembre il valore totale degli staking di Ethereum 2.0 ha superato per la prima volta i 30 milioni di ETH. Secondo i dati on-chain, questa potrebbe essere una delle conseguenze dell’annuncio della pausa, da parte della Fed, dell’innalzamento dei tassi.

Quali sono le prospettive per il valore di ETH? Questo trend in salita è durato all’incirca una settimana, ma è poi rallentato mercoledì, quando i trader degli ETH spot hanno voluto trarre i loro profitti. Di contro, gli investitori a lungo termine di ETH 2.0 hanno invece incrementato le operazioni di staking, aggiungendo altri $126 milioni.

Ci sono altre due criptovalute pronte a esplodere, che mettono a disposizione il meccanismo redditizio di staking: WSM e BTCBSC hanno ottime prospettive per far ottenere buoni ritorni ai primi investitori con i listing. 

I depositi dei contratti di staking di Ethereum 2.0 superano i 30 milioni di ETH 

Dopo che la Fed ha annunciato che per ora non alzerà i tassi, i depositi in staking di Ethereum 2.0 sono aumentati e hanno raggiunto un valore totale di 30 milioni di ETH. Una bella notizia e anche la prima volta per Ethereum, dopo il Merge, ovvero il passaggio al meccanismo di consenso PoS.

I dati on-chain riportati da Glassnode hanno sottolineato come gli investitori a lungo termine di Ethereum abbiano depositato a settembre e fino a questo momento 856.709 ETH, per una cifra totale di 30,09 milioni di ETH al 20 settembre scorso. 

Questo evento fa comprendere come gli utenti di Ethereum siano sempre più fiduciosi nella sostenibilità del progetto nel lungo termine. In questo momento, dunque, ci sono oltre $48,6 miliardi in ETH bloccati sulla Ethereum Beacon Chain, quindi oltre il 25% della fornitura totale.

I depositi di staking accelerano in seguito al blocco della Fed

La salita del valore di ETH è durata una settimana e poi è rallentata quando i trader degli ETH spot hanno registrato i primi profitti, dopo che la Fed ha deciso di non innalzare ulteriormente i tassi di interesse. 

Allo stesso tempo, gli investitori hanno deciso di aumentare lo staking in ETH 2.0 di altri 77.800 ETH, per un valore totale di circa $126 milioni. I prelievi dallo staking di ETH 2.0 sono stati abilitati dal 12 aprile, ovvero quando è stato lanciato l’aggiornamento di Shapella.

Da quel momento ci sono stati più depositi rispetto ai prelievi; inoltre il fatto che sia stato posto come requisito d’ingresso la quota di 32 ETH, ovvero ben $52.000, sta a indicare come chi fa staking sia per lo più un’entità istituzionale di grande rilevanza o ancora delle balene con un grande patrimonio. 

Questa situazione non può far altro che aumentare la fiducia dei piccoli investitori e innescare un rialzo del valore di Ethereum nel medio e lungo termine.

Previsione ETH: il token potrebbe raggiungere $3.000 durante la prossima ondata rialzista

Il 14 luglio del 2023 è stata l’ultima volta in cui il valore di Ethereum ha raggiunto i $2.000; da allora, altri 3,5 milioni di ETH sono stati rimossi dalla circolazione e messi in stake con contratti ETH 2.0. 

Questo calo dell’offerta potrebbe spingere il valore di ETH verso i $3.000: i dati di In/Out of Money Around Price confermano questa posizione rialzista. Per cui, se ETH riuscisse a superare i $2.100, i rialzisti andrebbero incontro a un livello di resistenza molto inferiore per poter raggiungere i $3.000. 

Inoltre, se lo staking di ETH 2.0 continua a salire sopra i 30 milioni di coin, la corsa in salita di Ethereum raggiungerà probabilmente i $3.000. In caso contrario, i ribassisti potrebbero prendere il controllo se il valore di ETH scendesse sotto i $1.500. 

Questi due token in prevendita usano il meccanismo di staking: WSM e BTCBSC

Il meccanismo di staking è un plus per alcune criptovalute, che vogliono avere utilità e permettere ai loro detentori di ottenere entrate passive in aggiunta. Due progetti di particolare rilievo, Wall St.Memes e Bitcoin BSC, lo hanno introdotto nel loro programma.

Wall Street Memes ha alla base una folta comunità di oltre 1 milione di seguaci, che ha sostenuto WSM, il token nativo del progetto, e ne ha diffuso i meme basati sulla finanza, rendendolo virale.

Il punto di forza del progetto è quindi la community, alla quale dedica il 100% della fornitura totale dei token: parte è destinata alle ricompense per lo staking, che ha un APY alto, in questo momento del 54%.

WSM, inoltre, si prepara al listing su exchange CEX tier-1, che avverrà il prossimo 27 settembre: si pensa che uno di questi possa essere Binance, una mossa che permetterà al token di far ottenere grandi ritorni ai suoi utenti. 

Attualmente al costo di $0,0337, il token può essere ancora acquistato fino al 25 settembre usando ETH, USDT o BNB.

Bitcoin BSC è invece un nuovo token 2.0 ispirato a Bitcoin, che ha da poco superato $4,3 milioni nella sua prevendita, raggiungendo il soft cap e procedendo alla velocità della luce verso un termine anticipato. 

BTCBSC ha un costo di $0,99, valore che richiama quello di BTC nel 2011; Bitcoin BSC è però costruito sulla BNB Smart Chain di Binance, quindi usa il protocollo PoS e non il PoW di Bitcoin, risparmiando quindi energia e permettendo di eseguire transazioni più economiche e veloci.

Le ricompense dello staking di BTCBSC sono collegate a quelle di BTC: vengono distribuite infatti ogni 10 minuti all’incirca, ovvero esattamente quando viene approvato un nuovo staking su BTC.

Per partecipare alla prevendita basta collegare il proprio crypto wallet alla pagina ufficiale del progetto e scambiare ETH, USDT o BNB con il numero di token BTCBSC desiderati. Inoltre è possibile seguire tutte le novità del progetto tramite Telegram o X.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick