HomeSponsoredPrevisioni Bitcoin dicembre 2023: BTC può raggiungere $47.000?

Previsioni Bitcoin dicembre 2023: BTC può raggiungere $47.000?

Bitcoin continua a rimanere al di sopra dei $35.000 (oggi a $36.565,40) dall’inizio di novembre, mantenendosi bullish. Secondo CryptoCon, un noto analista del settore, BTC potrebbe raggiungere quota $47.000 entro dicembre 2023 o gennaio 2024, basandosi su un grafico Fibonacci MVRV.

Dato che le precedenti previsioni sono state molto accurate, è probabile che, anche questa volta, avvenga quanto sostenuto dall’analista. Intanto anche i nuovi progetti legati a Bitcoin vanno molto bene, come Bitcoin Minetrix e Bitcoin ETF, entrambi protagonisti di due prevendite di successo.

Secondo CryptoCon Bitcoin può raggiungere $47.000 entro dicembre 2023

Il noto analista tecnico conosciuto con il nome di CryptoCon ha affermato che BTC può, con grandi probabilità, raggiungere $47.000 entro dicembre 2023 o gennaio del 2024: per fare questa previsione, si è basato sull’analisi grafica utilizzando il Fibonacci MVRV.

La MVRV è una metrica che viene utilizzata per determinare il valore relativo di una criptovaluta, confrontando la sua capitalizzazione di mercato con la sua capitalizzazione realizzata. Nel caso di BTC, questa metrica serve a determinare, per esempio, quando l’asset è in territorio di ipercomprato o ipervenduto.

Stando a quanto sostiene CryptoCon, quindi, l’MVRV sta a indicare che il grafico di BTC ripete gli stessi schemi previsti quando il valore di Bitcoin era attorno ai $29.000, ovvero quando CryptoCon aveva condiviso la sua prima analisi, lo scorso 21 ottobre.

L’analista ha anche previsto una pausa attorno ai $36.000, anche se ritiene che Bitcoin continuerà comunque la sua corsa rialzista nel prossimo anno. Le previsioni di CryptoCon collimano con quelle di altri analisti molto importanti del settore, come Michael van de Poppe, che prevede che BTC toccherà $50.000 nei prossimi mesi.

Altri analisti, come Luke Broyles, credono che Bitcoin possa superare le sei cifre, raggiungendo i $3 milioni per token in pochi anni. Previsioni così rialziste danno maggiore slancio a progetti nuovi legati a Bitcoin, come Bitcoin Minetrix, ora a $3,7 milioni in prevendita, e Bitcoin ETF, che ha superato $230.000 nella sua presale.

Bitcoin Minetrix e il suo stake-to-mine volano oltre $3,7 milioni in presale

Grazie anche all’innovazione dello stake-to-mine, che permette di fare mining di BTC attraverso lo staking, Bitcoin Minetrix è riuscito a raggiungere i $3,7 milioni in prevendita in un tempo molto breve. 

Unendo il mining e lo staking, il progetto permette di generare potere di cloud mining e hashrate, per far ottenere ricompense in Bitcoin ai suoi investitori, semplicemente partecipando alla prevendita e acquistando almeno $10 di BTCMTX, il token nativo, che in questo momento costa $0,015.

Il progetto usa il cloud mining, un settore ricco di truffatori, che qui è però verificato da Coinsult; inoltre i detentori di BTCMTX sono ancora più sereni perché non sono costretti a depositare denaro al fine di ottenere i crediti per il mining, in quanto sarà sufficiente fare staking con BTCMTX

I crediti per il mining ottenuti dallo staking sono token ERC-20 non negoziabili, che possono essere sottoposti al burning in cambio di tempo per il mining. Inoltre gli investitori possono anche solo mettere in stake BTCMTX per guadagnare entrate passive: chi acquista il token con ETH può iniziare da subito con lo stake-to-mine, senza dover aspettare il termine della presale.

In questo caso dovrà considerare il pagamento di una fee pari a $0,015: in questo momento ci sono oltre 262.000 token in stake, con un APY del 158%. L’andamento del token è collegato a quello di Bitcoin, quindi anche all’eventuale approvazione degli ETF spot su BTC, oltre che a quello generale del mercato, che per ora sembra sempre più bullish.

Con Bitcoin ETF i guadagni sono collegati agli ETF spot su BTC

La prevendita di BTCETF ha superato $230.000 in tempi record, visto che è partita solo lo scorso 7 novembre: molto lo si deve all’interesse nei confronti dell’approvazione degli ETF spot su Bitcoin.

In questo momento il costo di un BTCETF, il token nativo di Bitcoin ETF, è pari a $0,005, che però crescerà nelle fasi successive della presale (in tutto 10), e fino al raggiungimento di $0,00680000.

Punti di forza del progetto sono la roadmap, che ha intenzione di costruzione di una comunità forte, in grado di sostenere il progetto nel tempo, e la tokenomica. Sono previsti in tutto cinque traguardi, al raggiungimento dei quali sono previsti alcuni vantaggi, come la diminuzione delle fee sulle transazioni di vendita di BTCETF, a partire dal 5% e fino ad azzerarsi del tutto.

La tokenomica del progetto prevede una fornitura totale di BTCETF pari a 2.100.000.000 di token, della quale il 40% disponibile durante la prevendita in corso, il 25% è pensato per i premi per la comunità e un altro 25% verrà invece sottoposto a burning; il restante 10% andrà a garantire la liquidità sugli exchange.

Quindi il 100% dei token è destinato interamente alla comunità, un principio che rende gli investitori ancora più sicuri. Un altro fattore in grado di contribuire a fidelizzare gli utenti è l’introduzione del meccanismo di staking, che consente loro di ottenere un ritorno passivo e restare fedeli al progetto.

BTCETF è un token ERC-20 costruito su Ethereum, ovvero la rete più sicura: per partecipare alla prevendita sarà sufficiente visitare il sito ufficiale di Bitcoin ETF, collegare il proprio crypto wallet alla pagina e pagare con ETH, USDT, BNB o MATIC o ancora usare una carta bancaria. 

Mancano poche ore prima che si passi alla fase successiva, per cui chi acquista adesso potrà avere i token BTCETF al costo più conveniente.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS