HomeSponsoredBitcoin: secondo Matrixport, BTC supererà $40.000 a dicembre nonostante lo scandalo Binance

Bitcoin: secondo Matrixport, BTC supererà $40.000 a dicembre nonostante lo scandalo Binance

SPONSORED POST*

In una nota di ricerca, condivisa ieri 23 novembre con CryptoSlate, la società di servizi crypto Matrixport ha affermato che esiste una garanzia del 90% che Bitcoin superi i $40.000 entro dicembre 2023, nonostante ciò che è accaduto a Binance.

Questo perché Matrixport mette in luce la reazione del mercato, che non ha ceduto al colpo del cambio di guardia dell’exchange, ma anzi ha retto bene e vede all’orizzonte molte novità visto che “il macroambiente supporta le criptovalute”.

Tra gli elementi che possono influire sul valore di BTC c’è anche l’approvazione degli ETF spot da parte della SEC: in attesa che ciò accada, nasce il nuovo progetto Bitcoin ETF, che basa l’andamento del suo token nativo, BTCETF, proprio su quello degli ETF spot su BTC. La sua presale ha da poco superato $1,5 milioni.

La vicenda di Binance non interferisce con la crescita del valore di BTC secondo Matrixport

Risale a pochi giorni fa la vicenda che ha visto la giustizia americana accusare l’exchange più importante al mondo, Binance, di riciclaggio: il CEO Zhao si è dimesso dopo essersi dichiarato colpevole e la società ha accettato un accordo di oltre $4 miliardi con le autorità statunitensi.

Nonostante questa vicenda, che avrebbe potuto creare grande scompiglio nell’intero mercato delle criptovalute, secondo Matrixport esiste una possibilità pari al 90% che il valore di BTC superi i $40.000 per la fine del 2023, vista la reazione molto robusta da parte del settore. 

Il responsabile della ricerca presso Matrixport, Markus Thielen, ha affermato: “Prevediamo un’alta probabilità che Bitcoin superi i $38.000 entro la fine di questo mese, pari all’80%, seguito da un rally sopra i $40.000 dollari con una probabilità del 90%”.

La società ha anche messo in evidenza il market cap sempre più in crescita della stablecoin USDT di Tether (che ha in programma un grosso investimento nel mining di BTC) come un’indicazione aggiuntiva del fatto che gli investitori istituzionali stanno provvedendo a spostare le valute fiat in stablecoin. Inoltre l’analista ha messo in risalto anche il recente aumento delle commissioni sulle transazioni di Bitcoin come indicatore rialzista.

“C’è stato un notevole aumento delle commissioni su varie blockchain, in particolare Bitcoin ha mostrato l’aumento più significativo delle commissioni mensili questo mese. Il valore di Bitcoin è aumentato del 28% nell’ottobre 2023 poiché è aumentata la probabilità che un ETF spot Bitcoin venga quotato negli Stati Uniti. Anche se novembre sembra essere un mese di consolidamento, con rendimenti medi del +6%, ora si registra un +8,5%. Ciò indica che la stagionalità sembra influenzare nuovamente il mercato”.

Secondo Thielen il macroambiente è a favore del mercato delle criptovalute

Thielen continua, facendo notare come il macroambiente supporti le criptovalute: secondo lui, infatti, i rendimenti obbligazionari scenderanno al 2,60% entro i prossimi due anni poiché il rendimento dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti a 10 anni sembra aver raggiunto il picco del 4,95% per questo ciclo e sta (quasi) testando il massimo dello scorso anno.

Secondo Thielen, dunque, la rivalutazione dei rendimenti obbligazionari innescherà un nuovo boom per il mercato azionario, apportando un grande vantaggio ai titoli tecnologici di secondo livello, che di solito sono correlati alle criptovalute di secondo livello, le altcoin.

Per questa ragione, i trader prediligono Ethereum per i loro investimenti: “Il livello di rientro a breve termine di Ethereum è di $2.030, che è andato long il 27 settembre a $1.600. Il nostro modello a lungo termine suggeriva una posizione long il 25 ottobre a $1.787″, afferma Thielen.

Oggi Bitcoin è a $37.710,22, con un rialzo del 3,70% negli ultimi 7 giorni: le prospettive di crescita del suo valore sono alimentate dall’attesa dell’approvazione degli ETF spot su BTC. Il nuovo progetto Bitcoin ETF ha proprio l’intenzione di sfruttare questa situazione a suo vantaggio: il token BTCETF in prevendita ha raggiunto infatti $1,5 milioni.

Bitcoin ETF: il token BTCETF va di pari passo con gli ETF spot su BTC

Bitcoin ETF è un nuovo progetto che basa l’andamento del proprio token, BTCETF, su quello degli ETF spot su Bitcoin: la prevendita ha da poco superato $1,5 milioni, con un token al costo attuale di $0,0058.

Il progetto pone come traguardi cinque livelli, in base al raggiungimento dei quali ci sarà il burning del 5% della parte di token riservata a questo scopo, ovvero il 25% della fornitura totale di BTCETF

I cinque traguardi sono i seguenti:

  • BTCETF raggiunge un volume di trading pari a $100 milioni
  • Gli ETF spot su Bitcoin vengono approvati
  • Viene lanciato il primo ETF spot su BTC
  • Il patrimonio gestito dall’ETF spot raggiunge $1 miliardo
  • BTC ha valore di $100.000.

Insieme al burning ci sarà anche la riduzione della commissione sulle vendite dei token BTCETF, partendo da una percentuale del 5% e fino allo 0%, quindi all’annullamento di questa tassa, nel momento del raggiungimento dell’ultimo traguardo.

Un’altra possibilità di guadagno, data dal progetto, è lo staking: le ricompense per gli staker, stando al white paper, verranno distribuite nell’arco di 5 anni. In questo momento l’APY è pari al 164%.

La tokenomica di Bitcoin ETF prevede una fornitura totale di 2.100.000.000 token, della quale il 40% è disponibile in prevendita, il 25% è destinato alle ricompense per la comunità e un altro 25%, come detto in precedenza, al burning; l’ultimo 10% invece è destinato a garantire la liquidità sugli exchange. 

Questo progetto quindi è dedicato alla community, visto che mette il 100% dei token nelle sue mani. Per partecipare alla prevendita e acquistare i token, è necessario avere a disposizione un crypto wallet, compatibile con i token ERC-20 come BTCETF, ovvero uno come Metamask o Wallet Connect.

Una volta collegato alla prevendita il wallet, tramite il pulsante Connect Wallet, sarà possibile comprare i token BTCETF tramite ETH, USDT, BNB, MATIC o una carta bancaria. Per finalizzare l’acquisto, sarà poi sufficiente fare clic sul pulsante Buy Now

Al termine della prevendita, si dovrà tornare sul sito ufficiale di Bitcoin ETF, cliccare su Claim Token e riscattare così i token BTCETF. Chi invece vuole continuare a mantenere un’entrata passiva, può fare staking e lasciare i token sulla piattaforma. 

Nel momento dell’approvazione degli ETF spot su BTC, il progetto potrà vedere BTCETF fare anche più di 10x con il listing sugli exchange, secondo gli esperti del settore.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS