HomeSponsoredPrevisioni Shiba Inu: dove può arrivare SHIB nel 2024? E nel 2030?

Previsioni Shiba Inu: dove può arrivare SHIB nel 2024? E nel 2030?

SPONSORED POST*

Insieme a Doge Coin, Shiba Inu è la meme coin più famosa sul mercato criptovalute, con un market cap di circa 5,9 miliardi di dollari

Al momento, il token SHIB ha un valore di 0,0000094 dollari sul mercato, raggiunto dopo una crescita del 13%, registrata negli ultimi 7 giorni. L’aumento del valore della meme coin ha portato gli analisti ad effettuare previsioni a breve, medio e lungo termine.

Bisogna tenere conto che le previsioni sulle criptovalute non sono mai affidabili al 100%, specialmente quando si tratta di meme coin. Per questo, prima di investire in Shiba Inu è sempre meglio informarsi e seguire il mercato, prendendo le seguenti previsioni con le pinze.

Previsioni a breve termine

Se Shiba Inu continuerà a crescere nei prossimi mesi, nel 2024 potrebbe arrivare a un valore minimo di 0,0000121 dollari e a un massimo di 0,0000316 dollari, attestandosi su un valore medio di 0,0000239 dollari. Nel 2025, il valore massimo previsto è di 0,0000728 dollari, mentre il minimo è di 0,0000578 dollari.  

Previsioni a medio termine

Le previsioni ottimistiche per Shiba Inu, lo vedono crescere fino a 0,0000731 dollari nel 2026, con un valore massimo previsto di 0,0000943 dollari. La meme coin potrebbe raggiungere un valore massimo di 0,000198 dollari nel 2027.

Previsioni a lungo termine

Le previsioni a lungo termine per Shiba Inu, come per qualsiasi altro asset, sono praticamente impossibili da effettuare. Tuttavia, gli analisti ipotizzano che con una crescita continua nel corso degli anni, Shiba Inu potrebbe arrivare a un valore massimo di 0,000712 dollari nel 2030.

Wall Street Memes: una meme coin che può crescere sul mercato

Oltre a Shiba Inu, gli analisti stanno tenendo d’occhio anche Wall Street Memes, una meme coin arrivata da poco sul mercato, dopo una presale di successo.

Attualmente, il WSM è in listing su diversi exchange di primo livello come OKX, CoinW, Gate.io e MEXC, inoltre potrebbe arrivare anche su Binance. Il listing sul principale exchange di criptovalute potrebbe tradursi in un notevole aumento di valore per la meme coin che attualmente viene venduta a 0,02387 dollari. Negli ultimi 7 giorni, Wall Street Memes ha registrato una crescita di circa il 9%.

Per sostenere il WSM, il team di sviluppo ha creato il Wall Street Memes Casino, un cripto casino dove gli utenti possono effettuare depositi in WSM e ottenere vantaggi particolari, come giri gratis sulle migliori slot machine.

Sul sito ufficiale è possibile acquistare direttamente il WSM, metterlo in stake o bruciarlo. Lo staking offre ricompense con un APY del 43%, mentre il burning consente al team di sviluppo di ridurre l’offerta di WSM sul mercato, per aumentarne la domanda e il valore.

Meme Kombat: la piattaforma P2E basata sulle meme coin

Meme Kombat è un interessante progetto Web3 legato alle meme coin. Si tratta di una piattaforma di gioco P2E (Play To Earn), dove personaggi come Shiba Inu e Pepe The Frog si scontreranno in battaglie gestite da una IA.

Per giocare sarà necessario mettere in stake il token nativo MK e puntarne una parte in scommesse contro altri giocatori (Player Vs Player) o contro il gioco (Player Vs Game).

L’esito delle battaglie sarà reso imprevedibile dall’intelligenza artificiale che si occuperà anche della parte grafica degli scontri, per aumentare il coinvolgimento e il divertimento dei giocatori.

Gli utenti possono tenere conto degli odds, delle meccaniche in-game e delle caratteristiche dei personaggi coinvolti nelle battaglie, in modo da poter formulare strategie per vincere.

Le vittorie saranno ricompensate in MK, inoltre quelli messi in stake non utilizzati per le scommesse permetteranno di ottenere un guadagno passivo.

Durante la presale in corso, Meme Kombat ha raccolto più di 2,6 milioni di dollari, con il token MK venduto a 0,235 dollari. I token acquistati in presale verranno messi in stake con un APY attuale del 330%

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick