Blockchain-based startups between ICO, IEO and Exchange Listing

Share this article:

The evolution in the crypto scenario: from the “Initial Coin Offering” to the “Initial Exchange Offering”

An IEO or Initial Exchange Offering is a new model created to issue its own token or cryptocurrency implemented by blockchain-based startups, which has taken hold in recent months as an alternative to ICO or “Initial Coin Offering”.

With the spread in the use of cryptocurrencies, after the birth of Bitcoin ten years ago and following all the others present on the market, the new startups that use their own blockchain (different from Bitcoin blockchain) or rely on other blockchains already present (of which the Ethereum blockchain has seen its success), used the ICO model to make their initial offer of virtual money available, proposing their project idea and its development.

A successful situation for many projects which, however, has changed over time.

In fact, given the lack of precise regulation on the subject of ICOs, in 2018-2019 there was a real decline of interest in this model, above all following a strong presence of fraudulent projects (according to the Satis Group, 80% of ICOs turned out to be scams).

This is why the new need to find a more effective and efficient alternative solution to ICOs found a probably answer in IEOs.

In essence, the IEOs introduce the participation of an exchange, or cryptocurrency exchange platform, as an intermediary between the project and the token/crypto purchaser, which will manage the launch of the token on behalf of the startup.

While in an ICO it is the task of the project developer to ensure that the smart contract is correct and that everything goes as planned, in the IEO model it is the exchange that performs the same operations.

It is the exchanges that carry out the analysis of the projects on their platform through audits, technical analyses and the potential of the token, in addition to directly managing the token launch.

Moreover, compared to the single project, the exchange offers an additional advantage thanks to the presence of a list of tokens with immediate liquidity and the possibility of being able to buy tokens by various paying methods, such as altcoin, or other tokens or fiat currencies.

The first exchange to conduct the IEOs was Binance in 2017, with its Binance Launchpad service. Recently, an IEO was performed on behalf of BitTorrent with a result of $ 7.2 million in 18 minutes, and of Fetch.AI with $ 6 million in 22 seconds.

The Exchange Listing: token represents the diffusion of the project

The token (Equity and / or Security and / or Utility token) and/or cryptocurrency (token with its own blockchain) market, takes place on the trading platforms.

crypto market

Moreover, this exchange platform is also an innovative tool for the dissemination of goods and services across the globe, at the discretion of the underlying project.

In fact, once the token properties have been set up, it is necessary for the startup to turn to a crypto exchange to activate the Exchange Listing, ie to have its token added to the list of tokens on the exchange.

Generally, this operation can take place immediately after the end of the ICO or IEO, or directly during the initial phase of the project.

Listing your token directly on a basic exchange does not affect any initial offer of tokens / cryptocurrencies with various limitations, but represents a direct action for the diffusion of project which is based on blockchain technology, on a global level.

Exchange Listing also needs a supervision by the exchange platforms but, unlike an IEO, it lets the token purchaser full freedom to manage it, without particular limitation.

Ultimately, the blockchain startups can choose, based on their own needs and the regulations in force in the country in which they are located, which strategy to implement, with the aim of making space in this constantly evolving globalized crypto world.

 

EarthBi: https://earthbi.io 


Leggi l’articolo in italiano:

 

Le startups Blockchain tra ICO, IEO e Exchange Listing

L’evoluzione nello scenario crypto: dalle “Initial Coin Offering” alle “Initial Exchange Offering”

Una IEO o Initial Exchange Offering è un nuovo modello creato per emettere il proprio token o criptovaluta attuata dalle startups basate su blockchain, che ha preso piede negli ultimi mesi come alternativa alle ICO o “Initial Coin Offering”.

Con la diffusione dell’utilizzo delle criptovalute, dopo la nascita di Bitcoin ben dieci anni fa e a seguire di tutte le altre presenti sul mercato, le nuove startups che utilizzano una propria blockchain (diversa da blockchain di Bitcoin) o si appoggiano ad altre blockchain già presenti (di cui la blockchain di Ethereum ha visto il suo successo), hanno utilizzato il modello delle ICO per mettere a disposizione la propria offerta iniziale di moneta virtuale, proponendo la propria idea di progetto ed il suo sviluppo.

Una situazione di successo per molti progetti che, però, si è trasformata nel tempo.

Infatti, data la mancanza di una regolamentazione precisa sul tema delle ICO, nel 2018-2019 si è verificato un vero e proprio calo d’interesse verso tale modello, soprattutto a seguito di una forte presenza di progetti fraudolenti (secondo la Satis Group, l’80% delle ICO sono risultate truffe).

Ecco allora che la nuova esigenza di trovare una soluzione alternativa più efficace ed efficiente alle ICO ha trovato risposta nelle IEO.

In sostanza, le IEO introducono la partecipazione di un exchange, o piattaforma di scambio di criptovalute, come intermediario tra il progetto e l’acquirente del token/criptovalute, il quale si occuperà di gestire il lancio del token per conto della startup.

Mentre in una ICO è compito dello sviluppatore del progetto assicurare che lo smart contract sia corretto e che tutto vada come programmato, nel modello IEO è l’exchange ad eseguire le stesse operazioni.

Sono proprio gli exchange che eseguono l’analisi dei progetti sulla loro piattaforma attraverso audit, analisi tecniche e le potenzialità del token, oltre a gestire poi direttamente il lancio del token.

Inoltre, rispetto al singolo progetto, l’exchange offre un vantaggio ulteriore grazie alla presenza di un elenco di token con liquidità immediata e la possibilità di poter acquistare i token pagando con vari metodi, come altcoin, o altri token o valute fiat.

Il primo exchange a condurre le IEO è stato Binance nel 2017, con il suo servizio di Binance Launchpad. Di recente, è stata, infatti, eseguita una IEO per conto di BitTorrent con un risultato di $ 7,2 milioni in 18 minuti, e di Fetch.AI con $ 6 milioni in 22 secondi.

L’Exchange Listing: il token rappresenta la diffusione del progetto

Il mercato dei token (Equity e/o Security e/o Utility token) e/o criptovalute (token con una propria blockchain) ha luogo sulle piattaforme di scambio.

crypto market

Non solo, tale piattaforma exchange è anche uno strumento innovativo per la diffusione di beni e servizi in tutto il globo, a discrezione del progetto sottostante.

Infatti, una volta istituite le proprietà del token, è necessario che la startup si rivolga ad un crypto exchange per attivare l’Exchange Listing, e cioè far aggiungere alla lista dei token presenti sull’exchange il proprio token.

Generalmente, questa operazione può avvenire subito dopo la chiusura della ICO o IEO, oppure direttamente durante la fase iniziale del progetto.

Listare direttamente il proprio token su un exchange, di base, non pregiudica alcuna offerta iniziale di token/criptovalute con le varie limitazioni, ma rappresenta un’azione diretta per la diffusione del proprio progetto che si basa su tecnologia blockchain, a livello globale.

Anche l’Exchange Listing prevede una supervisione da parte delle piattaforme di scambio ma, al contrario di una IEO, lascia piena libertà fin da subito all’acquirente del token di poterlo gestire, senza alcuna limitazione.

In definitiva, le startups blockchain possono scegliere, in base alle proprie esigenze e alla regolamentazione vigente nel Paese in cui sono situate, quale strategia attuare, con lo scopo di farsi spazio in questo mondo crypto globalizzato in continua evoluzione.

 

EarthBi: https://earthbi.io 

Leave a Comment