EarthBi and the sustainable mindset of green companies

Share this article:

The new conceptual “seed” of development in the new ERA

Today, a careful observation of the natural evolution of the Planet and its inhabitants allows humans to be aware of the new conceptual seed to be inserted in a system so that it contributes to the continuous development in a sustainable way.

But what does “sustainable” mean? In reality, there is not a single definition but many nuances that color and enrich the meaning of this word, which we can only experience and live. Surely, it’s about building a clear and shared image of the world that everyone wants to leave to future generations, creating a new global culture.

Like a real model citizen, present, attentive and full of enthusiasm and optimism that invests his energies and his time to act in the common interest, so economists, entrepreneurs, academics, communication experts contribute to generating the image of a shared sustainability .

green mindset concept

In this sense also and above all the new green companies play a fundamental role by focusing their core business on an idea, thought, mindset which considers this aspect of environmental protection throughout the life cycle of its own products and services offered on the market.

The Green Economy current trend sees all the company phases – from the exploitation of resources to the processing and transformation of materials into finished or semi-finished products, from consumption and use of them, to the collection and disposal of the product that becomes a waste –  thinking sustainably.

We are in the midst of the new Era where the cry of alarm from strong personalities, pioneers of movements dedicated entirely to solving current environmental problems, are already seeing the first and numerous results of this new green mindset.

The brief history of “Sustainable thinking”: a paradox between technology and the environment

 

“If you can dream it, you can do it”

Cit. Walt Disney

Despite the great steps that have been taken, there are myths to be debunked so that the new bioeconomy strategies deriving from thoughts, ideas, attitudes and behaviors can realize this new sustainable Era on a global level.

One is the paradox between technological innovation and environmental sustainability that creates two contrasting scenarios:on the one hand the use of technology with the relative exploitation of resources and the production of harmful effects on the environment, on the other hand the use of it to accompany humanity in its new discoveries beyond borders and barriers.

In fact, the current situation is the coexistence of problems such as pollution, climate change and the consequences on human and environmental health, together with the opportunity to study, analyze and figured out our environment with an instrumentation that allows us to go further, from the smallest atom to the infinite space of the Universe, also discovering new planets and resources.

Two situations that are rooted in a possible common current thought: the desire to solve environmental problems without, however, ceasing to discover and evolve.

Progressing sustainably becomes the new mental chip for human evolution in harmony and connection with the natural life cycle. In essence, it is a real mindset that continuously considers the “return to the origins” of each new “creation”, just as in life.

Green companies that think in a sustainable way are concerned with evaluating and using technology considering the environmental effects of each phase of their work, returning to the Earth the necessary energy to continue to progress and renew itself.

The EarthBi product life cycle: “the return to the origins”

The return to the origins of sustainability finds a full and transparent answer in the EarthBi bioplastic, which by using the renewable resources deriving from the processing of sugar cane – or PLA – produces biological plastics.

Once this non-harmful bioplastic has been consumed, it is possible to proceed with the phase of disposal of the no longer reusable waste through the biodegradation process which will then produce the compost, a soil containing fertilizers that will give back nutrients to the generous Mother Earth.

A purely natural cycle in contrast with that of traditional plastics that have  caused today the current pollution situation.

The EarthBi project contributes to this new green trend in continuous growth in the market and whose vision allows to reduce the problems related to global pollution caused by plastic.

In fact, this patented production process of the EarthBi bioplastic material is the result of a continuous innovation that uses technology to progress in a sustainable way and that can adapt to the needs of the market without contaminating the environment.

 

EarthBi: https://earthbi.io 


Leggi l’articolo in italiano:

EarthBi ed il mindset sostenibile delle imprese green

Il “seme” concettuale dello sviluppo nella nuova ERA 

Un’osservazione attenta dell’evoluzione naturale del Pianeta e dei suoi abitanti permette oggi di essere consapevoli del nuovo seme concettuale da inserire in un sistema affinché il proprio operato contribuisca al continuo sviluppo sotto un’ottica totalmente sostenibile.

Ma che cosa vuol dire “sostenibile”? In realtà, non esiste una definizione univoca ma tante sfumature che colorano e arricchiscono il significato di questa parola tutta da sperimentare e vivere. Sicuramente, si tratta di costruire un’immagine chiara e condivisa del mondo che si vuole lasciare alle generazioni future, creando una nuova cultura globale. 

Proprio come un cittadino modello presente, attento e carico di entusiasmo e ottimismo che investe le sue energie ed il suo tempo per agire nell’interesse comune, anche economisti, imprenditori, accademici, esperti di comunicazione contribuiscono a generare l’immagine di una sostenibilità condivisa. 

green mindset concept

Non solo, ma anche e soprattutto le nuove imprese green giocano un ruolo fondamentale in questo senso, focalizzando il proprio core-business su un’idea, pensiero, mindset che tenga in considerazione questo aspetto di salvaguardia ambientale durante tutto il ciclo di vita dei propri prodotti e servizi offerti sul mercato.

L’attuale tendenza della Green Economy vede tutte le fasi di un’azienda – dallo sfruttamento delle risorse alla lavorazione e trasformazione delle materie in prodotti finiti o semilavorati, dal consumo e  l’utilizzo degli stessi fino alla raccolta e smaltimento del prodotto diventato rifiuto – pensate in modo sostenibile

Siamo nel pieno della nuova Era dove il grido di allarme di forti personalità, pioniere dei movimenti dedicati interamente a risolvere le attuali problematiche ambientali, stanno già vedendo i primi e numerosi risultati di questo nuovo mindset green.

La breve storia del “Pensare sostenibile”: paradosso tra tecnologia e ambiente

“Se puoi sognarlo, puoi farlo”

Cit. Walt Disney

Nonostante i grandi step avvenuti, ci sono dei miti da sfatare affinché le nuove strategie della bioeconomy derivanti da pensieri, idee, attitudini e comportamenti possano realizzare questa nuova Era sostenibile a livello globale. 

Uno fra tutti è il paradosso esistente tra innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale che crea due scenari in contrasto tra loro: da un lato l’utilizzo della tecnologia con il relativo sfruttamento delle risorse e la produzione anche di effetti nocivi sull’ambiente, dall’altro l’utilizzo della stessa per accompagnare l’umanità nelle sue nuove scoperte oltre confini e barriere. 

Infatti, la situazione attuale è la convivenza di problematiche come inquinamento, cambiamenti climatici e le conseguenze sulla salute umana ed ambientale insieme con l’opportunità di studiare, analizzare e comprendere il nostro ambiente con una strumentazione che permette di andare oltre, dal più piccolo atomo all’infinito spazio dell’Universo, scoprendo anche nuovi pianeti e risorse.

Due situazioni che trovano radice in un possibile pensiero comune attuale: la voglia di risolvere le problematiche ambientali senza peró smettere di scoprire ed evolvere.

Progredire in modo sostenibile diventa il nuovo chip mentale per l’evoluzione umana in sintonia e armonia con il ciclo naturale della vita. In sostanza, si tratta di un vero e proprio mindset che considera continuamente il “ritorno alle origini” di ogni nuova “creazione”, proprio come la vita insegna. 

Le imprese green che pensano in modo sostenibile si occupano di valutare ed utilizzare la tecnologia considerando gli effetti ambientali di ogni fase del proprio operato restituendo alla Terra le dovute energie per continuare a progredire e rinnovarsi. 

Il ciclo di vita del prodotto EarthBi: “il ritorno alle origini” 

Il ritorno alle origini della sostenibilità trova una piena e trasparente risposta nella bioplastica EarthBi che, sfruttando le risorse rinnovabili derivanti dalla lavorazione della canna da zucchero – ovvero il PLA –  produce la plastica biologica. 

Una volta consumata tale bioplastica non nociva, è possibile procedere con la fase di smaltimento del rifiuto non più riutilizzabile attraverso il processo di biodegradazione che produrrà a sua volta il compost, un terriccio contenente fertilizzanti che tornerà a dare sostanze nutritive alla generosa Madre Terra. 

Un ciclo puramente naturale in contrasto con quello delle plastiche tradizionali che hanno provocato ad oggi l’attuale situazione di inquinamento. 

Il progetto EarthBi contribuisce a questa nuova tendenza green in continua crescita nel mercato la cui vision permette di ridurre i problemi legati all’inquinamento globale causato da plastica. 

Infatti, questo processo di produzione brevettato del materiale bioplastico EarthBi è il risultato di una continua innovazione che utilizza la tecnologia per progredire in modo sostenibile e che può sempre più adattarsi alle esigenze di mercato senza contaminare l’ambiente. 

 

EarthBi: https://earthbi.io