The Blue Planet: focus on ocean conservation

Share this article:

June 8th is the World Oceans Day 2019

Today, June 8th 2019, we celebrate the World Oceans Day, a global event that reminds and enhances the fundamental characteristics of the Blue Planet for the Earth’s health.

With ten years of global tradition, started in 2009 during the anniversary of the World Conference on Environment and Development in Rio de Janeiro, June 8th of each year represents the perfect opportunity to reflect on the benefits that the oceans give to the environment and to its inhabitants, and how to interact with it in a sustainable way.

While the UN designates the theme of the 2019 World Oceans Day with gender and ocean, there is much attention on the ongoing battle against plastic pollution from a conservation perspective, demonstrating leadership in preventing such pollution and share solutions that inspire and activate the global community

Here’s how the United Nations describes the 2019 theme:

“We have an opportunity to explore the gender dimension of humankind’s relationship with the ocean. This year, we strive to build greater ocean and gender literacy, and to discover possible ways to promote gender equality in ocean-related activities such as marine scientific research, fisheries, labour at sea, migration by sea and human trafficking, as well as policy-making and management. The importance of gender equality — in particular for the effective conservation and sustainable use of oceans, seas and marine resources — is increasingly recognized. However, there is very little data and research on these issues, and a concerted action towards gender equality and the empowerment of women and girls is still needed in all ocean-related sectors”

At the same time, it announces the continued support for initiatives against plastic pollution, introducing a new campaign:

“This year, the President of the General Assembly launched ‘Play It Out’, a global campaign against plastic pollution. Decades of overuse and a surge in single-use plastics has led to a global environmental catastrophe. Today, 13,000,000 tonnes of plastic leak into the ocean every year, what among other damage, kill 100,000 marine animals annually. While most plastics are expected to remain intact for decades or centuries after use, those that do erode end up as micro-plastics, consumed by fish and other marine wildlife, quickly making their way into the global food chain.”

Ocean: Heart of our Planet. Projects and Startups

Oceans cover three quarters of the earth’s surface and are the home to marine flora and fauna. Not only that, for the environment the ocean acts like the heart in a body: it regulates the climate, feeds millions of people, produces oxygen, is the basis for many important drugs and much more.

blu planet

In detail it is possible to add some points that better shows ​​the importance of the oceans:

  • represent 96% of all water on the earth’s surface
  • absorb about 25% of the CO2 emissions of human activities and reduce the environmental impact
  • release half of all the oxygen present in the atmosphere through the photosynthesis process of the marine plants that make up the phytoplankton

There are some projects dedicated to this fundamental global richness long before the formalization of the United Nations and, among many the Ocean Project stands out, created in 2002 to promote and coordinate worldwide the development and activities of this day dedicated to the Blue Planet.

Today, this project involves as many as 120 countries and conducts proactive awareness-raising activities for all sectors and broker connections throughout the year to increase awareness and participation in this unique opportunity to celebrate the shared world’s ocean and the ways to act, regardless of where you live.

The risks that the ocean incurs come mainly from human activities, such as plastic pollution (if in 1950 there was a production of 2 million tons of plastic every year, in 2015 the productions reached 380), but also illegal fishing, climate change, water acidification and more.

The EarthBi startup steps forward and enters this ocean conservation awareness vortex offering its concrete solution to the market: a patented biodegradable and compostable bioplastic, based on PLA produced from sugar cane.

The project, with a vision based on environmental eco-sustainability, has created a unique system in the global panorama that allows individuals, manufacturing companies and final consumers, to access innovations, such as the use of a renewable material to replace plastic and the use of the Blockchain technology that certifies the entire production chain in full transparency.

EarthBi bioplastic is the green product of the project that produces no global pollution compared to the current standards of the plastic market, with an impact perfectly in line with the World Oceans Day basic principles.

 

EarthBi: https://earthbi.io 


Leggi l’articolo in italiano

Il Pianeta Blu: focus sulla conservazione degli oceani

L’8 giugno è la Giornata Mondiale degli Oceani 2019

Oggi, 8 giugno 2019, si celebra la Giornata Mondiale degli OceaniWorld Ocean Day , una manifestazione globale che ricorda ed esalta le caratteristiche fondamentali del Pianeta Blu per la salute della Terra.  

Si tratta di dieci anni di tradizione globale. Iniziata nel 2009 durante il giorno dell’Anniversario della Conferenza Mondiale su Ambiente e Sviluppo di Rio de Janeiro, l’8 giugno di ogni anno rappresenta l’occasione perfetta per riflettere sui benefici che gli oceani donano all’ambiente e a chi lo abita, e come interagire con esso in modo sostenibile.  

Mentre l’ONU designa il tema della Giornata Mondiale degli Oceani 2019 con gender and ocean (genere e oceano), un’attenzione particolare è dedicata alla continua battaglia contro l’inquinamento causato da plastica sotto un’ottica di conservazione, dimostrando la leadership nel prevenire tale inquinamento e condividere soluzioni che ispirano e attivano la comunità globale.

Ecco come le Nazioni Unite descrivono il tema 2019:

“Abbiamo l’opportunità di esplorare la dimensione di genere della relazione dell’umanità con l’oceano. Quest’anno ci impegniamo a costruire una maggiore alfabetizzazione di genere e oceano e a scoprire possibili modi per promuovere l’uguaglianza di genere nelle attività legate all’oceano, come la ricerca scientifica marina, la pesca, il lavoro in mare, la migrazione via mare e la tratta di esseri umani, oltre alla politica -making e gestione. L’importanza dell’uguaglianza di genere – in particolare per l’effettiva conservazione e l’uso sostenibile di oceani, mari e risorse marine – è sempre più riconosciuta. Tuttavia, ci sono pochissimi dati e ricerche su questi temi, e un’azione coordinata per l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne e delle ragazze è ancora necessaria in tutti i settori legati all’oceano “

Nello stesso tempo, si annuncia il continuo supporto per le iniziative contro l’inquinamento causato da plastica, introducendo una nuova campagna:

Quest’anno, il Presidente dell’Assemblea Generale ha lanciato “Play It Out”, una campagna globale contro l’inquinamento causato da plastica. Decenni di uso eccessivo e un’impennata delle materie plastiche monouso hanno portato a una catastrofe ambientale globale. Oggi, 13.000.000 tonnellate di plastica fuoriescono nell’oceano ogni anno, e tra gli altri danni, uccidono 100.000 animali marini all’anno. Mentre la maggior parte delle materie plastiche dovrebbe rimanere intatta per decenni o secoli dopo l’uso, quelle che si erodono finiscono per diventare micro-plastiche, consumate dai pesci e da altri animali selvatici marini, facendosi rapidamente strada nella catena alimentare globale.”

L’Oceano cuore del Pianeta: Progetti e Startup

Gli oceani coprono i tre quarti della superficie terrestre e sono casa di flora e fauna marina. Non solo, l’oceano per l’ambiente svolge la stessa funzione del cuore in un corpo: regola il clima, alimenta milioni di persone, produce ossigeno, è base per molti farmaci importanti ed altro ancora.

blu planet

Nel dettaglio è possibile aggiungere alcuni punti che rendono meglio l’idea dell’importanza degli oceani:

  • rappresentano il 96% di tutta l’acqua sulla superficie terrestre
  • assorbono circa il 25% delle emissioni di CO2 delle attività umane riducendo l’impatto ambientale
  • rilasciano la metà di tutto l’ossigeno presente nell’atmosfera attraverso il processo di fotosintesi delle piante marine che costituiscono il fitoplancton

Alcuni progetti sono stati dedicati a questa fondamentale ricchezza globale da molto tempo prima dell’ufficializzazione delle Nazioni Unite e, tra le tante spicca l’Ocean Project, creato nel 2002 per promuovere e coordinare a livello mondiale lo sviluppo e le attività di questa giornata dedicata al Pianeta Blu.

Il progetto coinvolge oggi ben 120 paesi e conduce attività di sensibilizzazione proattiva a tutti i settori e collegamenti di broker durante tutto l’anno per aumentare la consapevolezza e la partecipazione a questa opportunità unica per celebrare l’oceano condiviso del mondo e i modi per agire, indipendentemente da dove si vive.

I rischi che l’oceano incorre provengono principalmente dalle attività umane, quali inquinamento causato da plastica (se nel 1950 si producevano ogni anno circa 2 milioni di tonnellate di plastica, nel 2015 si è arrivati a produrne ben 380), ma anche pesca illegale, cambiamento climatico, acidificazione delle acque e altro ancora.

La startup EarthBi si fa avanti ed entra in questo vortice di sensibilizzazione per la conservazione degli oceani offrendo al mercato la sua soluzione concreta: una bioplastica brevettata altamente biodegradabile e compostabile, in quanto basata su PLA prodotto da canna da zucchero.

Il progetto, con una visione basata sull’eco-sostenibilità ambientale, ha creato un sistema unico nel panorama mondiale che permette all’individuo, aziende produttrici e consumatori finali, di accedere a delle innovazioni, come l’utilizzo di un materiale rinnovabile in sostituzione della plastica e l’utilizzo della blockchain che certifica l’intera filiera produttiva in piena trasparenza.

La bioplastica EarthBi è il prodotto green del progetto che produce alcun inquinamento globale rispetto agli attuali standard del mercato della plastica, con un impatto perfettamente in sintonia con i principi basici della Giornata Mondiale degli Oceani.

 

EarthBi: https://earthbi.io