Your Blockchain Digital Marketing Agency

Come strutturare il proprio marketing per il lancio di una STO

Il lancio di una qualsiasi Security Token offering (STO), così come per ogni ICO che si rispetti, ha bisogno di un piano di marketing.

Qui di seguito scriveremo alcune pillole per quando si vuole iniziare a strutturare il proprio marketing con dei consigli utili da non dimenticare.

La creazione del Whitepaper per una STO

È importante capire la differenza fondamentale tra il whitepaper per l’ICO e il whitepaper per una STO. In primo luogo, le descrizioni dei progetti dovrebbero essere rivolte agli investitori professionali e accreditati che hanno già incontrato tali documenti più di una volta, ad esempio investendo in società IPO.

E, a questo proposito, le descrizioni dovrebbero essere una certa miscela di Investment Memorandum (familiare al mercato del venture capital) dal punto di vista finanziario del progetto e whitepaper (familiare alla comunità IT) da un punto di vista tecnico,  come descrizione del progetto.

Semplici elogi concettuali e promesse di una rivoluzione nel settore con una lunga lista di vantaggi tecnologici, come spesso accadeva con i whitepaper della maggior parte delle ICO, non sono sufficienti e sono assolutamente privi di significato per gli investitori STO.

Il lancio del Sito Web

Per molti investitori, il sito web del progetto sarà uno dei primi punti di contatto con il progetto, quindi deve essere ben strutturato, rispondere a tutte le domande di base, insomma, essere una sorta di hub che rappresenta l’azienda in cui è possibile trovare facilmente tutti i materiali e i collegamenti necessari. Inoltre, dovrebbe ispirare fiducia.

La struttura di un buon sito web è attentamente pensata e conduce logicamente il visitatore da un blocco all’altro, chiudendo una domanda fondamentale dopo l’altra, seguita da un invito all’azione (call to action).

Il quadro giuridico per il marketing di una STO

Il quadro giuridico non deve essere omesso non solo per la regolamentazione in termini di security ma anche per quanto riguarda il marketing.

È fondamentale connettere gli avvocati in questa fase, perché le ultime versioni di tutti i materiali e la strategia di marketing dipendono in gran parte dalla regolamentazione del Paese in cui è registrata la società emittente e dalla regolamentazione dei paesi in cui è prevista l’attrazione gli investitori.

come lanciare una Campagna di marketing

Quando almeno alcuni articoli sono pronti, possiamo iniziare una campagna di marketing. Dovremmo iniziare i preparativi prima del gioco, durante il processo di creazione di tutti i materiali, sviluppando gradualmente una strategia e preparando un trampolino di lancio per un rapido avvio al momento della finalizzazione dei primi tre elementi sopra.

Nella campagna di marketing dell’ICO, l’obiettivo principale era attirare l’attenzione e raggiungere il maggior numero possibile di investitori e appassionati di vendita al dettaglio, per creare una grande comunità, compreso l’uso degli strumenti delle campagne di taglie e degli airdrop.

Il pubblico di destinazione è diverso in STO (anche se gli investitori accreditati hanno investito in molte ICO). La campagna di marketing dovrebbe essere incentrata principalmente su professionisti esperti del settore finanziario del settore.

Pertanto, il nostro obiettivo principale è quello di mostrare credibilità, mostrare tutti i benefici e aiutarli a condurre la due-diligence primaria, senza nascondere possibili rischi.

Social media management

Iniziamo con i social network. Non possiamo dire che esista una dipendenza lineare dal lavorare con i social network e attrarre investitori professionali. Tuttavia, quasi tutti i fondi prestano attenzione alle dinamiche della popolarità del progetto, alle dimensioni della sua comunità e alla comunicazione all’interno esso. In altre parole, è piuttosto un fattore indiretto nella stima dell’attrattiva del progetto, ma del fattore necessario.

Ogni social network ha i propri requisiti di progettazione e ogni pagina dell’azienda deve essere correttamente inquadrata.

Per i nostri clienti, creiamo e aggiorniamo regolarmente il piano dei contenuti per due settimane in anticipo e rendiamo i post adattati ai social network da un post al giorno a un post per due giorni. La regolarità dei social network è un aspetto importante della strategia SMM.

Community management

Si tratta di menzionare le risposte alle domande della comunità in ciascuno dei social network, sia nei commenti che nei messaggi personali.

I responsabili della comunità responsabili di ciò dovrebbero rispondere rapidamente. Durante la preparazione e la formazione dei responsabili delle community, viene creata una FAQ interna in anticipo, che ha le principali domande e risposte possibili e che viene aggiornata fino alla fine della campagna.

Lo standard per la velocità di risposta all’interno della nostra agenzia, che mettiamo per i nostri community manager che lavorano con i progetti, è di 2-3 minuti per rispondere a un messaggio personale o una domanda su Telegram e 5-7 minuti al massimo per rispondere a un commento sotto un post.

Il blog

Spesso Medium ha chiuso i blog di diversi progetti crypto perché si parlava di ICO, trading o airdrop, quindi è molto importante cercare piattaforme affidabili.

I materiali pubblicati in un blog possono anche essere utilizzati nella manutenzione di altri social network, in cui i post principali sono di solito più adatti alla piattaforma giusta e devono essere utilizzati anche su piattaforme tematiche.

Youtube

Il canale YouTube è il luogo in cui il potenziale investitore può vedere l’azienda faccia a faccia. Possono esserci video promozionali standard sulla società, il progetto e la tecnologia, nonché risposte alle domande più frequenti.

L’importanza delle PR

Le PR rimangono uno dei più importanti pilastri su cui è costruita la campagna promozionale.

In molti regolamenti i security token non possono essere pubblicizzati direttamente e qui bisognerà attirare i potenziali investitori con le idee, storie, valori, approccio innovativo e così via. Una campagna di pubbliche relazioni, come qualsiasi attività di marketing, deve anche essere ulteriormente coordinata e moderata dagli avvocati.

Il momento ideale per iniziare le attività di PR è il più presto possibile. Spesso, ancor prima dell’annuncio della STO, si formava in anticipo il database principale delle persone interessate al progetto.

Email Marketing

È uno strumento molto importante sia nelle strategie a breve che a lungo termine. In primo luogo, l’e-mail marketing consente a un potenziale investitore di non monitorare la rete sociale del progetto e molti di loro non lo faranno sempre e l’attuale feed dei social network potrebbe non mostrare alcuni post importanti per l’investitore. Inoltre, molti degli investitori STO potrebbero non essere gli utenti più attivi dei social network, ma sicuramente usano la posta elettronica.

È importante non essere troppo invadenti. 1-2 mail a settimana nel periodo iniziale e medio della campagna di marketing saranno più che sufficienti per tenere l’investitore informato di tutti gli eventi.

Roadshow, conferenze e incontri con potenziali investitori

Le conferenze blockchain e crypto hanno già sperimentato il loro successo, ma ci sono dei pilastri chiave in cui è spesso impossibile persino pubblicizzare direttamente progetti STO/ICO.

Ad esempio, Consensus, la conferenza di più giorni che si tiene ogni anno a maggio a New York. Un’ampia community si riunisce per eventi di questo tipo, in cui puoi trovare partner, esperti e investitori. Inoltre, attorno a queste conferenze c’è un mercato after party separato, spesso sponsorizzato dai progetti stessi.

Su tali eventi più privati ​​e divertenti, si svolge la rete più interessante. Tuttavia, attualmente non esiste un mercato chiaro per le conferenze tematiche sulla STO.

Nel frattempo, le conferenze generali e di grandi blockchain con rinomati organizzatori e con eminenti relatori più esperti possono diventare un luogo adatto per la presentazione del loro progetto, networking e partnership.

In questo senso, bisogna ricordare che non è importante la massa degli eventi, ma la loro precisione.

Advertising su Google e Facebook

Non ci dilungheremo su questo argomento in dettaglio, dal momento che i materiali promossi in queste griglie e la campagna pubblicitaria verso il basso dipende in gran parte dalla componente tecnica e legale del progetto.

Tuttavia, la pubblicità di STO frontalmente non è efficace e non è legale. La pubblicità mirata e contestuale dovrebbe attirare potenziali investitori e utenti dal progetto stesso, dalle sue tecnologie e dalle sue dimensioni. Campagne di questo tipo dovrebbero essere compilate da professionisti e con molta attenzione e individualmente elaborate separatamente per ogni progetto, i suoi vantaggi e il suo concetto. In caso contrario, vi è l’opportunità di spendere denaro impressionante per nulla, e ciò che è ancora peggio è di incorrere in problemi legali.

Gli influencer per una sto

Un altro strumento efficace per promuovere STO sta lavorando con gli influencer. Queste sono persone che hanno una base abbastanza ampia di follower e sono stimabili nel settore. Non possono e non dovrebbero direttamente agitare per investire nel tuo progetto, ma possono raccontare i benefici, menzionando la campagna STO.

In questo settore ci sono quattro tipi principali di presenza di influencer sui social media: YouTube, Twitter, LinkedIn, Blog medium.

Cosa possono fare gli influencer? Possono fare recensioni di progetti e tecnologie, un’intervista e/o sessioni di AMA con i fondatori e il team di progetto, punteggio personale e valutazione. A volte potrebbe essere sufficiente menzionare il progetto nei loro social media.

Ovviamente questi sono alcuni spunti da tenere a mente quando si inizia ad avviare una campagna di marketing per una STO, ma ce ne sono molti e molti altri.

Ti interessa saperne di più su questo argomento? Clicca qui per una consulenza o un preventivo gratuito.

Federico Viganò Co-founder e CMO dell'azienda iBooster, che si occupa di fornire servizi di marketing a progetti in ambito blockchain e fintech. Inoltre, Federico è anche il COO di Luxochain.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *