John McAfee ormai è una leggenda nel mondo delle criptovalute.

Stravagante, estroverso, folle, geniale, celebre per le sue previsioni a dir poco molto “colorite” sul futuro valore di bitcoin.

Grandissimo comunicatore e  top influencer nel settore, il suo profilo Twitter ha più di 800.000 follower e 13.000 tweet.

Sul sito McAfeeCryptoTeam.com è stato pubblicato il listino prezzi ufficiale del profilo Twitter di McAfee: “I singoli tweet costano 105.000 dollari. A meno di circostanze speciali, non pubblicheremo più di sette tweet per promozione. Ciò garantisce che altri progetti e tecnologie abbiano la possibilità di utilizzare i nostri servizi, dal momento che limitiamo i tweet promozionali a un massimo di due al giorno“.

La pagina del listino prezzi è intitolata, non a caso, “Nulla può eguagliare il potere dell’effetto McAfee“, e sostiene che “spesso un singolo tweet ha prodotto oltre un milione di dollari in un ICO e più valute sono aumentate di oltre il 100% del prezzo da un singolo tweet. […] Non c’è letteralmente niente di simile nel mondo cripto“.

Inoltre si afferma che il costo medio per investitore raggiunto è il meno costoso di qualsiasi via di marketing nel mondo Crypto: 0,13 dollari. Considerando che la portata complessiva potenziale dei suoi tweet è maggiore del numero dei suoi follower (perchè molti tweet vengono a loro volta ritwittati da altri), il costo per investitore raggiunto sarebbe spesso inferiore a un centesimo.

Alla luce di queste informazioni possiamo affermare che McAfee è da considerare principalmente un influencer, un professionista che vende servizi pubblicitari alle aziende del settore in cerca di visibilità. Il problema è che per ora nessun tweet sembra contrassegnato esplicitamente come “sponsorizzato”, e questo di fatto mette in dubbio la credibilità dei tweet organici (non potendoli distinguere da quelli sponsorizzati).

Inoltre la stessa pagina promozionale con il listino prezzi appare smaccatamente pubblicitaria, e questo approccio sembra confermare i sospetti che la sua affidabilità in questo settore vada messa seriamente in dubbio. Rimane tuttavia di sicuro un grande comunicatore.