Read this article in the English version here.

Sin da marzo si sapeva che Binance stava lavorando a un exchange decentralizzato. Ora c’è finalmente una possibile data di rilascio del primo prototipo, che potrebbe arrivare “entro un paio di mesi”, come ha confermato lo stesso CEO di Binance Changpeng Zhao.

Non si sa se il prototipo sarà pubblico e chiunque potrà fare dei test oppure se sarà tenuto privato, utilizzato solo da una cerchia ristretta e selezionata. Ma il fatto che possa essere pronto in così poco tempo significa che il suo sviluppo è già in stadio avanzato.

Changpeng Zhao conferma che tra dieci anni o poco più gli exchange decentralizzati potranno sostituire completamente quelli centralizzati. Fino ad allora le due tecnologie (exchange centralizzati ed exchange decentralizzati) dovranno convivere.

Ad oggi gli exchange centralizzati, come lo stesso Binance, sono più efficienti, consentono scambi più rapidi e volumi di trading maggiori.

Tuttavia, quelli decentralizzati daranno maggiori libertà agli utilizzatori, ad esempio l’anonimato, e non costringeranno gli utenti a conservare i propri token sugli exchange stessi.

Secondo Zhao questo non darà necessariamente maggiori garanzie di sicurezza, ma offrirà maggior controllo.

Inoltre gli exchange decentralizzati saranno sempre più lenti di quelli centralizzati, a causa del fatto che devono per forza tenere sincronizzati migliaia di computer.

Probabilmente serviranno almeno un paio di anni prima che possano raggiungere velocità comparabili con quelli degli exchange centralizzati.