Il noto wallet di criptovalute Blockchain.com ha in programma di effettuare un importante airdrop verso tutti i propri utenti. Verranno infatti distribuiti ben 125 milioni di dollari sotto forma di criptovaluta Stellar (XLM) a tutti i possessori di un wallet sulla piattaforma Blockchain.com.

Come riportato da Peter Smith, CEO e co-founder di Blockchain.com, a seguito del debutto di Stellar sulla piattaforma avvenuto lo scorso novembre, ad ogni utente che crea un wallet ed esegue il KYC verranno versati circa 25 dollari in XLM.

Non si tratta di una cifra altissima se presa singolarmente, ma nel complesso stiamo parlando di oltre 125 milioni di dollari. Si tratta di quasi mezzo miliardo di token XLM, visti gli oltre 30 milioni di wallet attivi presenti sul Blockchain.com. Abbiamo dunque a che fare coni uno dei più grandi airdrop/giveway nel mondo delle criptovalute.

Come partecipare all’airdrop di Stellar (XLM) sul wallet Blockchain.com

Per partecipare all’airdrop occorre possedere un wallet attivo sulla piattaforma. Per chi non è ancora registrato però, nell’apposita sezione del sito web è stata resa disponibile una waitlist per i nuovi utenti.

Nel caso in cui poi si vogliano spostare i token XLM ricevuti dall’airdrop occorre ricordarsi di specificare il MEMO durante la transazione.

Peter Smith ha riferito che la moneta XLM è stata scelta in quanto incentrata sulla scalabilità, oltre che per la presenza di un ecosistema attivo ed in continua crescita. Per un estraneo l’airdrop può sembrare un semplice metodo efficace per incrementare la crescita degli utenti sulla piattaforma, ma in realtà Smith ha voluto precisare che si tratta di un semplice gesto per mostrare l’intenzione di mettere gli utenti sempre al primo posto. Inoltre, gli airdrop consentono agli utenti di testare, provare e tradare nuovi cryptoasset in maniera semplice, veloce e sicura.

Alle parole del CEO di Blockchain.com si aggiungono quelle del co-fondatore Jed McCaleb della Stellar Development Foundation, che ha affermato nel comunicato stampa che la fondazione di Stellar crede che gli airdrop siano un invito a rendere la community più attiva e partecipe al progetto.