Roger Ver mantiene una visione molto positiva sul futuro della criptovalute, secondo quanto ha dichiarato in una recente intervista concessa a Bloomberg da Londra.

Read this article in the English version here.

L’imprenditore, che ha appoggiato la versione BCH ABC nel recente fork, pur non essendo certo che Bitcoin abbia toccato il fondo nelle proprie quotazioni, si mostra ottimista nel lungo periodo anche in virtù della crescita nell’adozione delle valute virtuali a livello globale:

“Sono un investitore che si basa sui fondamentali e sono sicuro che il futuro è più splendente che mai”.

Per Roger Ver, anche i recenti casi di tentativi di hacking hanno un valore positivo come indicatore del futuro delle crypto. Gli hacker, infatti, non perderebbero tempo nel costruire i propri complessi schemi truffaldini se le criptovalute non valessero nulla.

Positivo è anche il commento sulle intenzioni della FSA di dare le responsabilità relative alla definizione delle normative sulle valute virtuali agli attori del settore, perché, sono proprio gli operatori a conoscere i punti di forza e di debolezza del settore e sono loro a pagare direttamente il costo di eventuali errori o hacking, quindi sono coloro più interessati ad avere una normativa completa e sicura.

Alla domanda sul perché abbia la propria base operativa a Tokyo, Ver ha risposto:

“Il Giappone è ora uno dei leader nel settore delle valute virtuali, ma io vivo nel Paese del Sol Levante da 14 anni, ben prima dell’invenzione delle valute virtuali”.

Parlando dell’hard fork di BCH, l’imprenditore si augura che tutte e due le versioni abbiano successo, perché questo sarà comunque un fatto positivo per il settore.

La caduta di valore delle crypto avvenuta negli ultimi mesi non va, secondo Ver, a mutare il cammino intrapreso, basato sulla costruzione di strumenti che ne facilitino l’utilizzo giornaliero nei pagamenti, anche per quanto riguarda le tasse, e ritiene quindi importante che l’Ohio abbia iniziato ad accettare le criptovalute per questa finalità:

Non sono un amante delle tasse, ma anche questa è adozione: far sì che i governi le accettino per pagare le tasse”.