Oggi tra le migliori nell’analisi del prezzo delle crypto si fa notare Ethereum che riesce a dare un ottimo segnale rialzista con la violazione della trendline ribassista presente dallo scorso metà agosto.

Read this article in the English version here.

Anche se i prezzi non hanno dato particolari indicazioni hanno confermato ulteriori movimenti al rialzo, continuando ad attestarsi ai massimi di giovedì pomeriggio. Se sommiamo le performance dall’apertura di venerdì sino alla chiusura di domenica sera registriamo una chiusura positiva a doppia cifra. Una performance così spiccata non si registrava dai due weekend dello scorso dicembre, quelli che hanno preceduto Natale.

La struttura di breve periodo diventa rialzista. La settimana apre con una netta prevalenza di segni verdi. Scorrendo la lista su Coinmarketcap delle prima 30 criptovalute a maggiore capitalizzazione, in territorio negativo ci sono solo Tron (-0,1%) e Iota che scivola dello 0,5%.

Il recente movimento rialzista è stato accompagnato anche dai volumi. Dopo aver scambiato per oltre una settimana tra i 10 e i 12 miliardi di dollari giornalieri, negli ultimi tre giorni gli scambi si assestano oltre i 15 miliardi di dollari, evidenziando un aumento tra il 15 e il 30% su base giornaliera.

La capitalizzazione totale del fine settimana così come quella delle prime ore dell’inizio di questa nuova settimana, evidenzia una ricerca di un consolidamento oltre i 120 miliardi.

Le criptovalute continuano a mantenersi sotto la soglia delle 2.100 quotate su Coinmarketcap.

La scure di Coinmarketcap su circa 40 crypto aveva riportato il numero delle quotate sotto le 2.100, soglia superata agli inizi di gennaio.

L’ottimo movimento del prezzo di Ethereum e la fatica di Ripple a tornare sopra i 33 centesimi, avvantaggiano nuovamente ETH che si riprende la seconda posizione.

Grafico litecoin, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/LTCUSD/

Continua nel frattempo la scalata di litecoin che, dopo aver violato i 42$, nelle ultime ore si è portata a ridosso dei 48$, consolidando la 4° posizione e mantenendosi a una distanza di 150 miliardi di dollari dalla 5° capitalizzata che è EOS.

Anche EOS oggi sale, continuando a consolidare il livello dei 2,80 dollari per sferrare l’attacco dei 3 dollari.

Grafico bitcoin, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Analisi prezzo Bitcoin (BTC)

La rottura dei 3.500 dollari di venerdì pomeriggio ha proiettato in meno di sei ore i prezzi a ridosso dei 3.800 dollari, livelli abbandonati lo scorso metà gennaio.

Il ritorno a questi livelli e un rialzo che in poche ore ha messo a segno oltre l’11% hanno fatto scattare le prese di beneficio per i trader di breve periodo, riportando le quotazioni a ridosso dei 3.650$.

Da sabato sera i prezzi provano a consolidarsi a questo livello, un supporto utile per poter provare ad attaccare la resistenza dei 3.800$. Un ritorno sopra a questi livelli nelle prossime ore proietterà i prezzi tra i 3.850 e 3.900$, dove attualmente passa la trendline ribassista che ha respinto negli ultimi 3 mesi ogni attacco del Toro.

Sarebbe pericoloso un eventuale ritorno sotto la soglia dei 3.550 dollari.

Grafico Ethereum, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Analisi prezzo Ethereum (ETH)

La rottura al rialzo di area 120-122 dollari è un primo segnale di un eventuale cambio trend che dovrà essere confermato entro domani. Infatti, il superamento dei 125 dollari inizierebbe a consolidare tutto il movimento di accumulazione registrato la scorsa settimana in area 105-110 dollari.

Secondo la nostra analisi del prezzo di Ethereum, una eventuale conferma e rottura sopra 125 dollari, accompagnata dai volumi, aiuterebbe i prezzi a proiettarsi in area 150-160 dollari nei prossimi giorni.

Al contrario, il mancato superamento dei 125 dollari e il ritorno sotto i 115 dollari  indicherebbero un rimbalzo privo di forza e aprirebbero spazi per aggiornare i minimi da inizio anno.

Previous articleLa Brexit sospende il progetto blockchain della HMRC
Next articleScoperta app Android che utilizza un malware per rubare crypto
Federico Izzi
Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo