Tra le big oggi c’è da segnalare tra le news di trading il fatto che la crypto Eos sale di oltre il 4% dai valori di ieri, riportandosi a ridosso dei 3 dollari.

Read this article in the English version here.

Grafico EOS, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/EOSUSD/

Il livello continua ad essere baluardo degli Orsi che, per la quinta volta, riescono a respingere il tentativo di rottura del supporto abbandonato alla vigilia di Natale, ora trasformato in ostica resistenza per la crypto EOS.

Tra le news di oggi anche da segnalare Litecoin che registra il miglior rialzo degli ultimi sette giorni confermando il ritorno della attenzioni degli investitori.

I volumi in aumento accompagnano il recente movimento che, dai livelli di venerdì 8 febbraio, mette a segno un rialzo del 30%.

Nonostante la prevalenza del verde tra le top 20, le quotazioni odierne registrano un modesto ritracciamento dai massimi di ieri pomeriggio, molto probabilmente dovuto alle prese di profitto degli investitori di breve periodo che da diverse settimane continuano ad approfittare delle oscillazioni dei prezzi all’interno del ‘trading-range’ presente dallo scorso novembre.

Tra le cripto che hanno corso di più nel corso degli ultimi giorni ci sono Litecoin (LTC), Binance Coin (BNB) e Dash: tutte e tre oggi scendono oltre l’1,5% dai livelli di ieri.  

Mentre continua il testa a testa tra Ethereum e Ripple per la seconda posizione in classifica, il movimento divergente delle ultime ore riporta oggi la crypto EOS in quarta posizione con Litecoin che mantiene la distanza di sicurezza da Bitcoin Cash (BCH) a difesa della quinto posto.

La capitalizzazione totale si mantiene oltre i 121 miliardi di dollari con scambi totali tornati a salire oltre i $15 miliardi nelle ultime 24 ore.

Grafico bitcoin, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin news (BTC)

I tentativi di confermare il consolidamento sopra i 3500 dollari dovranno fornire la prima conferma con prezzi oltre area 3750 nelle prossime ore. Questo livello si sta confermando importante spartiacque dallo scorso metà dicembre, catalizzando ogni volta i movimenti su-e-giù degli ultimi due mesi.

Una salita sopra i 3750 dollari di bitcoin, proietterebbe i prezzi direttamente a 3950-4000 dollari, dove passa la trendline iniziata a metà dicembre che delimita la neckline di uno sporco Testa&Spalle rialzista. Discese sotto i 3400 dollari annullerebbero ogni speranza.

Grafico Ethereum, fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum news (ETH)

L’aggancio dei 125 dollari di Ethereum conferma il consolidamento individuato la scorsa settimana in area 105-110 dollari. La rottura al rialzo della trendline che accompagna la discesa dallo scorso agosto è un primo segnale rialzista dopo oltre sei mesi.

Il tecnicismo dovrà essere confermato nelle prossime settimane con la tenuta dei 115-120 dollari. Solamente un ritorno sotto questi livelli potrebbe sollecitare il ritorno degli acquisti. Al contrario, ulteriori spinte sopra 125 dollari accompagnate da volumi, catalizzano i 135 dollari prima di attaccare area 140-150, resistenza da abbattere per aggiornare i massimi di gennaio.

 

Previous articleMozilla: Firefox 66 dichiara guerra al cryptojacking
Next articleNasdaq aggiunge l’indice di Bitcoin ed Ethereum
Federico Izzi
Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo