MercadoLibre ha ricevuto un investimento da $750 milioni da PayPal e ha (quindi) annunciato un ban sulle crypto con l’esclusione di inserzioni relative alle criptovalute sulla piattaforma a partire dal 19 marzo.

Read this article in the English version here.

Secondo quanto riportato, il sito di ecommerce brasiliano che serve l’intera America Latina, Mercado Libre, ha annunciato a tutti i propri utenti la propria decisione di interrompere tutte le inserzioni relative al mondo crypto, comprese le carte di gioco prepagate e le valute di giochi digitali a partire da domani.

Una mossa controcorrente, forse un passo indietro rispetto il mood del momento che vede una continua diffusione su accettazione e utilizzo delle crypto e di tutto ciò che ruota intorno, che potrebbe forse essere una conseguenza di una grande partnership appena avvenuta con il colosso dei pagamenti elettronici centralizzato PayPal.

Infatti, a testimoniarlo c’è l’annuncio della settimana scorsa in cui PayPal conferma di aver investito $ 750 milioni nel gigante dell’e-commerce latino.

Crypto ban MercadoLibre

Il CEO di PayPal, Dan Schulman, riferendosi all’alleanza con Mercado Libre ha commentato:

“Siamo rimasti colpiti da come il team[di MercadoLibre] ha costruito l’ecosistema del commercio e pagamenti digitali. Vediamo grandi opportunità di integrare le nostre rispettive capacità per creare esperienze di pagamento uniche e di valore per i nostri 500 milioni di clienti in tutta la regione e in tutto il mondo. “

L’investimento di PayPal verso MercadoLibre, riguarda un’offerta pubblica di  $ 1,85 miliardi di capitale in azioni che l’ecommerce intende utilizzare per

continuare ad espandere la propria piattaforma di e-commerce, rafforzare la propria infrastruttura logistica e investire in soluzioni che rafforzino ulteriormente la posizione dell’azienda come un potente fornitore di soluzioni finanziarie e di pagamento complete end-to-end “.

Alla pari di PayPal, infatti, troviamo altri acquirenti come un’affiliata di Dragoneer Investment Group, che ha accettato di acquistare $ 100 milioni di azioni privilegiate convertibili perpetue serie A.

Non solo, anche nomi noti come la Goldman Sachs, J.P. Morgan e Morgan Stanley sono presenti nella lista anche se agiscono in qualità di joint bookrunner dell’offerta azionaria pubblica.

Numeri da capogiro per MercadoLibre a discapito delle crypto ads.

MercadoLibre è davvero una grande porta d’accesso per tutta l’America Latina.

Infatti, copre tutto il territorio del Brasile, ma anche Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana, Uruguay e Venezuela e sembra che solo nello scorso 2018, anche i suoi numeri siano stati da capogiro.

Si parla di un venduto di oltre 334 milioni di articoli con un volume lordo oltre $ 12 miliardi. Le transazioni di pagamento attraverso la piattaforma di MercadoPago sono in aumento, registrando durante il 2018 un totale di 389 milioni di transazioni e di $ 18 miliardi di volume di pagamento totale.

Certo che dentro questi stessi numeri, è inclusa anche la presenza delle ads relative alle crypto.

Infatti, secondo quanto stimato, sempre nel 2018 solo per il termine Bitcoin si contano ben 5.638 annunci, mentre per Crypto in generale 9.326 annunci, per Ethereum 2636 e ben oltre 11.173 annunci dedicati a XRP, che fanno di Ripple l’ads più venduto della piattaforma.

 

Previous articleCryptopia taglia i fondi del 100%
Next articleEnjin coin: sale il valore del token
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.