Quali sono i prossimi passi del piano di sviluppo del progetto Tron?

Read this article in the English version here.

Dopo il fork avvenuto con successo il mese scorso, per introdurre miglioramenti sulla blockchain di Tron, gli sviluppatori stanno già lavorando ai prossimi aggiornamenti della blockchain.

A riportarlo è Misha Lederman, co-founder di IAmDecentralized.org, piattaforma creata con lo scopo di supportare progetti su tecnologie decentralizzate come Tron. Su Twitter Lederman ha annunciato quattro prossimi sviluppi:

Il primo è BitTorrent Speed, che ha come obiettivo quello di migliorare il funzionamento attuale di BitTorrent grazie ai token BTT. Gli sviluppatori lanceranno in futuro questa nuova applicazione che permetterà di compensare il network usando BTT per maggiore bandwidth e seeding. In questo modo gli utenti potranno velocizzare i trasferimenti sulla rete BitTorrent.

Il secondo è l’integrazione della multi firma, utile soprattutto per gli utenti istituzionali, e nuovi strumenti per poter gestire meglio il proprio account.

Il terzo è la partnership con Tether, con l’obiettivo di sviluppare la prima e la maggiore stablecoin basata su Tron grazie ad un nuovo token TRC-20 che permetterà di integrare USDT con l’ecosistema di Tron.

Infine per quanto riguarda l’integrazione della privacy sulle transazioni, il team di Tron ha in programma di integrare il sistema usato da zCash, zk-SNARKS (Zero-Knowledge Succinct Non-Interactive Argument of Knowledge). In questo modo è possibile dimostrare di essere proprietario dei dati senza rivelarli, cosa utile per elevare il livello di privacy delle transazioni, ad oggi non particolarmente elevato sulla rete Tron.

Tutti questi miglioramenti verranno implementati nel secondo trimestre del 2019, ovvero tra aprile, maggio e giugno.

Nel frattempo Tron continua a far registrare nuovi record di utilizzo, che ne fanno una delle blockchain attualmente più promettenti per l’adozione di massa. I quattro sviluppi di cui sopra rendono evidente che la community degli sviluppatori sta lavorando alacremente per aggiungere sempre nuove funzionalità atte a rendere Tron una piattaforma sempre più utilizzata dagli utenti finali.

Previous articleBlockchain: la Regione Lombardia avvia la ricerca
Next articleArrestato grazie a Eidoo e Vank l’autore della truffa bitcoin
Alfredo de Candia
Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.