Guest post scritto da Vladislav Ginko su Julian Assange e bitcoin in Russia. Ginko è un famoso analista di mercato all’Accademia Presidenziale di Mosca. Inoltre, sostiene investimenti blockchain esteri in Russia.

Read this article in the English version here.

L’11 aprile il rapido arresto di Julian Assange a Londra, dove sta aspettando l’estradizione negli Stati Uniti sulla base di accuse di hacking informatico, ha suscitato una domanda: cosa sta succedendo?

Wikileaks di Julian Assange è stato parzialmente finanziato da donazioni in bitcoin e le forze dell’ordine statunitensi cercheranno di rintracciare l’origine di tali criptovalute.

L’obiettivo è quello di bloccare lo sviluppo di qualsiasi altra organizzazione di questo tipo che possa imitare il lavoro di Wikileaks.

Inoltre, Washington vorrebbe reclutare Julian Assange per far ripartire la ricerca di Mueller sulla “collusione” tra il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la Russia. Tuttavia, il rapporto di Mueller non è andato da nessuna parte, dato che ci sono alcune persone nella CIA che credono fortemente di poter utilizzare la tradizione di Assange per scoprire la suddetta “collusione” come mezzo attraverso il quale la Russia può utilizzare i bitcoin nel suo tentativo di evitare le sanzioni statunitensi.

L’impeachment di Trump è ancora sul tavolo e alcuni “falchi” di entrambe le parti del Congresso USA vorrebbero continuare il lavoro del defunto senatore statunitense John McCain.

L’approccio bipartitico è di permettere a Julian Assange di svincolarsi dai suoi precedenti errori se applica le sue abilità e mette a punto la sua squadra sparsa nel mondo per aiutare Washington nelle questioni di sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Nel frattempo, sembra che Julian Assange non abbia informazioni rilevanti, dato che le gravi condizioni della sua vita nel dormitorio dell’Ambasciata ecuadoriana lo ha lasciato senza i suoi strumenti preferiti nel suo lavoro investigativo. Ironia della sorte, il personale dell’Ambasciata ecuadoriana avrebbe impedito a Julian Assange di usare Internet, il che non gli ha permesso di seguire veri cambiamenti nel mondo dove bitcoin è diventato un nuovo Internet, garantendo la libera circolazione dei valori nel mondo.

La nuova realtà che Julian Assange ha di fronte è decentralizzata e tutti gli strumenti che Julian Assange ha precedentemente applicato sono stati utili per scoprire i segreti dei corpi centralizzati. Quindi Julian Assange non ha potuto aiutare gli Stati Uniti nella loro ricerca dei “bitcoin russi”.