Secondo alcune indiscrezioni Samsung starebbe lavorando ad una criptovaluta, Samsung Coin, basata sulla blockchain di Ethereum.

Read this article in the English version here.

È già noto che al nuovo smartphone di punta della casa coreana, il Galaxy S10, sia stato aggiunto un wallet Ethereum nativo, ma stando ad “una persona che conosce la situazione interna di Samsung”, l’azienda starebbe anche sviluppando una propria mainnet basata su blockchain. Una volta completato lo sviluppo sarà possibile emettere una propria criptovaluta, ovvero una sorta di Samsung Coin.

La persona che ha fatto questa rilevazione ha aggiunto:

“Questa blockchain TF è in fase di revisione con alcuni modelli. […] Il wallet del Galaxy S10 supporta anche token ERC-20 basati su Ethereum. […] Stiamo sviluppando una blockchain basata su Ethereum […] Potremmo avere una blockchain pubblica in futuro, ma penso che per ora sarà di tipo ibrido, un misto di pubblico e privato. […] Ci aspettiamo che Samsung Coin esca sul mercato, ma la direzione non è ancora stata decisa”.

Alla luce di queste affermazioni è realmente possibile affermare che, se davvero si tratterà di una blockchain pubblica, è presumibile immaginare l’emissione sul mercato di una Samsung Coin scambiabile liberamente.

Tuttavia, sembra che non sia stato stato chiaramente definito l’obiettivo di tale sviluppo e che per ora si tratterebbe solamente di una fase sperimentale interna.

Lo sviluppo è affidato ad una task force dedicata che appartiene alla divisione wireless dell’azienda, quindi i lavori di sperimentazione in realtà sarebbero già iniziati. Infatti la task force blockchain di Samsung sarebbe in sviluppo attivo da almeno un anno, e starebbe lavorando a diversi progetti per ora tenuti segreti dall’azienda.