La compagnia taiwanese produttrice di smartphone HTC ha annunciato che il suo smartphone blockchain-based, EXODUS 1, consentirà agli utenti di scambiare diversi token ERC20 come BAT, KNC e DAI direttamente all’interno del telefono grazie all’integrazione del protocollo Kyber Network (KNC).

Read this article in the English version here.

Il wallet Zion Vault di EXODUS 1, grazie proprio a Kyber Network (KNC) farà in modo che ogni transazione avvenga sulla propria chain in maniera del tutto tracciabile, gli utenti non dovranno dunque ricorrere ad exchange di terze parti ma basterà affidarsi allo smartphone di HTC.

Si tratta di un trading crypto-to-crypto “fast and secure” direttamente integrato nell’app mobile che offrirà agli utenti una user-experience maggiore e una più ampia facilità d’utilizzo.

Kyber Network (KNC) è un protocollo basato su Ethereum che permette la conversione e lo scambio istantaneo di asset digitali e di criptovalute grazie ad una liquidità molto elevata. Si tratta di un protocollo simile a quello di 0x ma la sostanziale differenza è che tutto viene effettuato sulla blockchain

htc exodus blockchain kyber network knc

L’EXODUS 1, lanciato da HTC lo scorso anno, offre già una serie di soluzioni decentralizzate, compreso il servizio custody per le chiavi private degli utenti. Il wallet Zion Vault supporta al momento diverse criptovalute come bitcoin (BTC), ethereum (ETH) e litecoin (LTC), e token ERC-721.

La società ha da poco annunciato che verrà rilasciato un nuovo smartphone basato su blockchain: EXODUS 1s, in grado di poter sostenere un full-node Bitcoin al proprio interno. Il prezzo di mercato dovrebbe variare tra i 250 $ e i 300 $.

Il prezzo di Kyber Network (KNC), dopo l’annuncio, è cresciuto molto e sta registrando in questo momento un incremento del 34,3%. Anche gli altri token erc20 e, più in generale, l’intero mercato stanno rispondendo bene alle notizie degli ultimi giorni.

HTC è in prima linea nello sviluppo di smartphone basati sulla tecnologia blockchain e, almeno per il momento, il concorrente più agguerrito sembra essere il Finney di Sirin Labs che mostra differenze sostanziali tra l’EXODUS 1.

Ecco un video che mostra il funzionamento del token swap di EXODUS 1: