Read this article in the English version here.

Crypto-Trading: Nelle ultime ore continuano le prese di beneficio su tutte le principali Altcoin.

Crypto-Trading:Prevale il segno rosso tra le prime 20 a maggior capitalizzazione.

A parte OmiseGo (OMG) che inciampa oltre il 9% dai massimi di ieri mattina, i ribassi si attestano tra l’1% di Litecoin (LTC), Cardano (ADA) ed Eos (EOS) e il 5% di Iota (MIOTA), Neo (NEO) e NEM (XEM).

In queste ore è il Bitcoin a mostrare i muscoli che riesce a difendere i recenti rialzi sopra i 7300 dollari. Ciò permette di riconquistare il 45% della quota di mercato come non accadeva da inizio aprile.

In quel periodo i prezzi erano ai livelli attuali, prima che partisse il secondo rally più forte dell’anno che ad inizio maggio ha visto il bitcoin sfiorare i 10 mila dollari (oltre il +50% dai minimi in area 6400 dollari).

I recenti endorsement di alcuni istituzioni finanziarie a favore della Blockchain, così come sulle criptovalute, stanno favorendo il mercato.

Ad esempio, il colosso bancario HSBC, con  un’intervista rilasciata a Forbes del responsabile alla comunicazione digitale, Josh Bottomley, ha dichiarato che l’istituto sta esaminando con attenzione il possibile utilizzo delle criptovalute.

Ma non solo: anche la registrazione di un nuovo brevetto di Mastercard per consentire ai clienti di utilizzare le criptovalute che riduce i tempi di transazione. Tempi che al momento non consentono transazioni immediate, come avviene con i tradizionali pagamenti con carte di credito/debito.

crypto-trading
Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

A differenza della maggior parte delle altre Altoin, i prezzi del Bitcoin continuano a rimanere ben saldi sopra i 7000 dollari, dimostrando un’ottima tenuta e la voglia di formare una base dalla quale ripartire per un nuovo impulso rialzista. L’attuale struttura di breve-medio periodo, decisamente impostata al rialzo, continuerà a rimanere tale con prezzi sopra area 6800 dollari anche nei prossimi giorni.

crypto trading
Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

Il mancato superamento dei 500 dollari continua a rimanere il tallone d’achille di Ethereum in questa particolare fase che vede la seconda criptovaluta non beneficiare dei riflessi generalizzati delle altre principali coin. Nonostante queste difficoltà a struttura tecnica di medio periodo i prezzi continueranno a rimanere impostati al rialzo con prezzi sopra i 450 dollari.

Previous articleNovogratz: “Tra 5-6 anni l’adozione di massa delle crypto”
Next articleLufthansa si allea con SAP e vola con la blockchain
Federico Izzi
Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo