Eidoo Card Teal
Eidoo Card Purple
Eidoo Card Black

Introduce your digital currencies to the real world.
Experience DeFi on demand with the Eidoo Card

Pre-order yours and enjoy exclusive rewards,
including up to 10% crypto cashback.

Niente ferie per le crypto, restano alti i volumi
Niente ferie per le crypto, restano alti i volumi
Trading

Niente ferie per le crypto, restano alti i volumi

By Federico Izzi - 16 Ago 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Dopo la festa di mezza estate, oggi le crypto tornano in verde, almeno per nove delle prime 10 crypto a maggior capitalizzazione.

La migliore è Ethereum (ETH) con un rialzo superiore al 5% dai livelli di ieri mattina, e che quindi torna vicino ai $300. Bitcoin Cash (BCH) sale invece del 4,8%, provando ad agganciare i $530 dopo aver affondato sotto i 500, il livello più basso dalla fine di ottobre 2017.

Unico segnale negativo è per Stellar Lumens (XLM) che, da ieri pomeriggio, tranne che per una pausa positiva in tarda serata, oscilla sotto la parità, dopo aver provato nei giorni scorsi a scalzare il quinto posto della classifica dove troviamo invece Eos (EOS) che oggi, con un rialzo poco sotto il 4%, torna a capitalizzare oltre $4,3 miliardi.

Continua a trascorrere movimentata la settimana che coincide con il periodo estivo più atteso dell’anno, solitamente contrassegnato dal calo di volumi.

Questa caratteristica sembra essere stata dimenticata dagli operatori delle crypto che, invece, si confermano molto attivi.

La giornata di Ferragosto si è chiusa con un volume totale di scambi superiore ai 1300 milioni di dollari: bitcoin fa la parte del leone attirando oltre il 64% delle transazioni.

Per la regina delle criptovalute gli scambi sfiorano i 133mila pezzi passati di mano via exchange, pari a un controvalore di oltre 800 milioni.

E’ il terzo picco più alto raggiunto dal 10 maggio. Il record, raggiunto in una giornata solitamente dedicata ad altri svaghi, fa passare in sordina un altro movimento importante registrato nelle ore precedenti.

A metà giornata del 14 agosto – ore 14:15 (GMT+2) – al blocco n.536758 del libro mastro della blockchain, da sedici portafogli sono stati trasferiti circa 18mila bitcoin, pari ad un controvalore di circa $115 milioni, al portafoglio collegato a BitMEX, exchange con base alle Seychelles e primo al mondo per volumi giornalieri.

Parte di alcuni bitcoin – precisamente 464,9 BTC – sono stati trasferiti a un altro portafoglio non identificato. Nel febbraio di quest’anno la vendita di circa 18000 bitcoin, effettuata dal curatore fallimentare di Mt.Gox, Nobuaki Kobayashi, ha causato la discesa dei prezzi oltre il 30% nelle ore successive.

Questa volta, al contrario, i prezzi sono saliti facendo segnare un recupero del 10%, da 6000 a 6600 dollari, nelle 24 ore successive.

 

La capitalizzazione totale torna sopra i 200 miliardi di dollari, recuperando oltre 15 miliardi e provando a tirare un sospiro di sollievo dopo aver toccato il fondo da inizio anno alla vigilia di Ferragosto.

Rimane saldo il dominio di bitcoin, aggrappato al 54% di quota totale.

Il dominio sui massimi e l’aumento di capitalizzazione riflettono un ritorno generalizzato degli acquisti. Questa fiducia dovrà essere confermata anche nei prossimi giorni, per assistere ad un primo rimbalzo dei prezzi.

Fonte: https://it.tradingview.com/chart/BTCUSD/9A3L6E7G/

Bitcoin (BTC)

Dopo aver rivisto pericolosamente la soglia dei 5800 dollari nella notte del 14 agosto, con i massimi di ieri pomeriggio poco sopra i 6600 dollari, i prezzi mettono a segno un recupero di oltre il 13% in meno di 36 ore.

Con il terzo livello di scambi più alto registrato dall’inizio di maggio, la  salita risulta essere sostenuta da volumi importanti.

Questa caratteristica che può far ben sperare per assistere ad un rimbalzo più corposo nelle prossime ore: condizione necessaria è la tenuta del supporto psicologico dei 6000 dollari.

Fonte: https://it.tradingview.com/chart/ETHUSD/7NvRWGlQ/

Ethereum (ETH)

Se nella storia degli ultimi anni bitcoin registra già tre tuffi sotto il 70% dai massimi precedenti, i simpatizzanti di ETH si trovano per la prima volta dalla nascita a fare i conti con un crollo di valore che supera la barriera dell’80%.

I minimi di martedì pomeriggio, arrivati a toccare i 250 dollari, arrivano al livello più basso da oltre 10 mesi.

Difficile poter fare un paragone con la struttura di un anno fa, quando a cavallo dell’estate il prezzo di Ethereum, pur soffrendo delle tensioni cinesi, si trovava comunque un guadagno di oltre il 3400% dall’inizio del 2017.

Ora, invece, le condizioni sono molte delicate e si trovano a fare i conti con un recupero dei prezzi che arriverà, prima o poi, nei prossimi giorni.

Sarà da capire se questi sono i livelli dove costruire le basi per tornare a volare nei prossimi mesi, oppure per rivedere i massimi c’è bisogno di qualcosa di più concreto.

La blockchain di Ethereum attualmente rimane la rete preferita per lanciare nuovi token crittografici ma la concorrenza inizia a farsi spietata.                

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.