Giappone: NFT in premio per i sindaci
Giappone: NFT in premio per i sindaci
NFT

Giappone: NFT in premio per i sindaci

By Martina Canzani - 14 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

ll Primo Ministro Kishida, in carica al governo del Giappone da Ottobre dell’anno scorso, sembra proiettare il suo piano di sviluppo economico principalmente sull’utilizzo e lo sviluppo delle grandissime potenzialità del Web 3.0.

La visione del Ministro Kishida viene definita “Nuovo Capitalismo”. Il politico si è addirittura impegnato a raddoppiare la ricchezza delle famiglie e sta studiando vari incentivi per rinvigorire l’economia del Paese, anche attraverso il mondo delle criptovalute.

NFT per chi supporta la blockchain in Giappone

Il Primo Ministro Kishida ha deciso di regalare POAP NFT a tutti i sindaci che, attraverso il loro operato, supportano la crescita e la diffusione delle nuove tecnologie nel Paese.

I Primi cittadini, quindi, si devono impegnare ad utilizzare, o meglio, a sfruttare le straordinarie potenzialità della tecnologia blockchain.

Dobbiamo ricordarci, infatti, che l’eccitante struttura della catena di blocchi ha in realtà infinite applicazioni.

I contesti in cui può essere sfruttata sono molteplici, anche se è stata utilizzata principalmente in contesti fintech, finora. Questo non preclude assolutamente le altre mille sue potenziali applicazioni.

Tutto questo è assolutamente un ottimo segnale per il mondo del Web 3.0 che sta finalmente ricevendo tutta l’attenzione che si merita, dopo anni di divulgazione e di duro lavoro per renderla un’alternativa più user friendly.

Tornando alla notizia del giorno, è necessario precisare che la blockchain prescelta è stata quella di Ethereum.

I primi cittadini sono stati premiati in occasione del Summer Digi Denkoshien 2022 da Hirokazu Matsuno e Fumio Kishida, rispettivamente Chief cabinet Secretary e Primo Ministro giapponese.

I token in esame assumono un elevato valore simbolico, in quanto riconoscimenti emessi dai più alti organi amministrativi dello Stato, e di conseguenza non possono essere reimmessi sul mercato. 

Questi NFT rappresentano un grandissimo riconoscimento per i sindaci che hanno dimostrato un virtuoso impiego della blockchain nell’amministrare i territori di loro competenza. Un evento senza precedenti.

Cosa sono i POAP NFT

In questo paragrafo verranno trattate le principali caratteristiche di questo strumento del Web 3.0, scoprendo le peculiarità dei POAP.

POAP è innanzitutto l’acronimo di Proof of Attendance Protocol. Sono dei veri e propri NFT che vengono distribuiti alle persone che partecipano ad eventi fintech. Quest’ultimi sono, quindi, dei certificati digitali che prendono il posto dei vecchi e noiosi badge.

I POAP sono, a tutti gli effetti, certificati di partecipazione ad un evento virtuale o fisico. 

Dal punto di vista tecnico, invece, i POAP sono token ERC-721 basati su Ethereum.

Un POAP è una ricordo digitale su blockchain.

Inoltre, quest’ultimi sono di piena proprietà di chi li guadagna come attestazione di partecipazione, ma possono essere scambiati e venduti mantenendo sempre rintracciabile il proprietario originario. 

Martina Canzani

Laureata in Legge all'Università degli Studi di Milano. Concluso il percorso accademico ha iniziato ad interessarsi al mondo della blockchain, trovando in quest'ultimo un potente strumento di riscatto. La passione si è poi trasformata in lavoro, ora infatti investe in progetti early-stage di finanza decentralizzata e DAO e scrive articoli raccontando tutte le news riguardanti il mondo crypto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.