HomeBlockchainCelestia rivoluziona l'accesso ai dati su Polygon CDK: novità crypto per le...

Celestia rivoluziona l’accesso ai dati su Polygon CDK: novità crypto per le App Chain Layer 2

Ultime crypto news: Celestia ha recentemente implementato con successo la sua piattaforma modulare di disponibilità dati su Polygon CDK, rappresentando una pietra miliare significativa. 

Questa integrazione offre ai progetti che utilizzano Polygon CDK una soluzione specializzata per l’accesso dati, assicurando un futuro promettente per le app chain Layer 2 basate su zk e riducendo le tariffe del gas del 100%. 

Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

Crypto news: Celestia offre una soluzione dedicata per la disponibilità dei dati su Polygon CDK

Come anticipato, di recente la Celestia Foundation ha annunciato che Celestia sarà integrata nel Chain Development Kit (CDK) di Polygon Labs. 

Quest’ultimo rappresenta una base di codice open-source per il lancio di catene L2 basate su prove di conoscenza zero, offrendo scalabilità illimitata e liquidità unificata.

Ricordiamo che Celestia è la pionieristica rete modulare di disponibilità di dati (DA) nel settore, in grado di abbattere le commissioni delle transazioni Ethereum L2 di oltre 100 volte,

Questa partnership segna un passo avanti significativo per il CDK di Polygon, fornendo ai progetti la possibilità di adottare una soluzione specifica per la disponibilità dei dati. 

Ciò permette agli utenti di garantire la sicurezza delle loro catene di applicazioni layer-2 basate su zk in risposta a una crescente domanda futura. 

Il Polygon CDK sarà ora in grado di offrire una riduzione del 100% delle già basse tariffe di gas, assicurando affidabilità e scalabilità durature ai progetti utilizzanti, tra cui OKX, Immutable, Astar, Gnosis, Nubank, e molti altri attualmente in fase di sviluppo.

L’integrazione di Celestia nel CDK di Polygon rappresenta una pietra miliare nell’industria, combinando il livello modulare di disponibilità dei dati di Celestia con la tecnologia Zero-Knowledge rollup sviluppata da Polygon Labs. 

Questa sinergia incarna un massiccio cambiamento di paradigma nello sviluppo di blockchain, simile al passaggio dalla connessione dial-up alla banda larga, come dichiarato da Sandeep Nailwal, co-fondatore di Polygon.

Celestia revolution: oltre i limiti dello scaling L2 e novità nell’ecosistema Polygon 

Attualmente, le soluzioni di scaling L2 hanno limiti nella capacità di aumentare il throughput e ridurre le commissioni di transazione sulle blockchain Layer-1 come Ethereum

Questo è principalmente dovuto ai rollup basati sul DA, che richiedono che tutti i dati necessari per verificare un blocco siano sempre disponibili a tutti i partecipanti alla rete. 

Celestia, al contrario, è una blockchain minimale che ordina e pubblica solo le transazioni senza eseguirle direttamente, permettendo una separazione tra i livelli di consenso e di esecuzione delle applicazioni.

Celestia utilizza il campionamento della disponibilità dei dati (DAS) per verificare la DA senza sovraccaricare i singoli nodi, riducendo la dipendenza dai nodi completi che devono scaricare e consultare tutti i dati della blockchain. 

L’integrazione del livello DA di Celestia nel CDK di Polygon è un passo significativo che consentirà agli sviluppatori di Ethereum L2 di creare esperienze simili a Web2 su un’infrastruttura completamente Web3.

Man mano che l’adozione di Celestia crescerà nel tempo, la sua capacità di scalabilità in modo sicuro, grazie al DAS, permetterà a qualsiasi utente di una catena basata su CDK di contribuire eseguendo un nodo Celestia light. 

Questo democratizzerà ulteriormente l’ecosistema Polygon, rendendo più accessibile agli sviluppatori implementare L2 ad alto rendimento su Ethereum, sfruttando l’accesso unificato alla liquidità e garantendo l’interoperabilità attraverso un ponte di interoperabilità universale.

Polygon ridefinisce l’esperienza utente: il nuovo portale gli sviluppatori

Di recente, il protocollo di scaling layer-2 basato su Ethereum, Polygon (MATIC), ha recentemente abbandonato la sua Wallet Suite proprietaria in favore del nuovissimo Portale Polygon. 

Questa innovativa piattaforma offre agli utenti e agli sviluppatori un accesso ottimizzato a una vasta gamma di soluzioni legate alla catena Polygon.

Attraverso il Portale Polygon, gli utenti possono esplorare dashboard completi dedicati a Polygon PoS, Polygon zkEVM ed Ethereum. 

Tra le caratteristiche vantaggiose di questo nuovo portale spiccano l’Unified UX per il bridging, l’integrazione di bridge di terze parti, la possibilità di rifornimento di gas e la facilità di accesso agli strumenti di sviluppo. 

Il Portale Polygon è dotato di documentazione completa, offrendo agli utenti un supporto dedicato e la possibilità di fornire feedback.

Polygon continua a dimostrare la sua agilità e adattabilità, evidenziata dalla sua capacità di rinnovare costantemente le sue soluzioni per renderle più user-friendly sia per gli sviluppatori che per gli utenti finali.

Questo progresso nella progettazione ha consolidato la posizione di Polygon come destinazione principale per numerose aziende e organizzazioni che entrano nell’ecosistema Web3. 

Infatti, come testimoniano recenti sviluppi, persino l’organo di governo mondiale del calcio, la FIFA, ha trasferito le sue raccolte di token non fungibili (NFT) dalla blockchain di Algorand a Polygon.

Questo movimento si inserisce in una serie di scelte simili da parte di altre grandi aziende, come Starbucks e Flipkart, che hanno attivato programmi fedeltà su Polygon.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS