Secondo Clem Chambers del Forbes Investor Team, bitcoin è il nuovo oro.

Read this article in the English version here.

Infatti, sulla pagina dedicata alle idee di investimento curata dal Forbes Investor Team è stato pubblicato oggi proprio un contributo di Clem Chambers intitolato “Bitcoin è il nuovo oro“.

Chambers è l’amministratore delegato del sito web di investitori privati ADVFN, autore di diversi libri legati agli investimenti e collaboratore di Forbes. Inoltre, nel novembre 2018 ha vinto il ruolo di giornalista dell’anno nella categoria dei commenti sul mercato delle imprese degli State Street U.K. Institutional Press Awards.

In questo articolo, Chambers afferma che l’inverno crypto è finito e che ora c’è un chiaro percorso verso l’alto.

Inoltre, Forbes fa un paragone con l’oro, spiegando che il prezzo di bitcoin lo fanno l’offerta e la domanda e che più di 3,3 miliardi di dollari devono fluire in bitcoin per farne salire il prezzo. E, anche se questa cifra potrebbe sembrare elevata, in realtà non lo se confrontata con la dimensione dei mercati finanziari moderni.

Ad esempio, la produzione di oro è di circa 140 miliardi di dollari all’anno, quindi questa è la quantità di denaro fiat che deve entrare nel mercato per mantenere il suo prezzo intorno ai 1.300 dollari l’oncia.

Anzi, entrambi i beni (oro e bitcoin) hanno all’incirca la stessa emissione in percentuale, e la differenza sta nel fatto che la capitalizzazione di mercato dell’oro è di circa 5 trilioni di dollari, mentre bitcoin si ferma a 0,09 trilioni.

L’oro d’altra parte è l’asset globale per proteggersi dal rischio e gli investitori sono incredibilmente interessati a questo: è un bene dominante che sminuisce le azioni o altri beni di investimento nella mente dell’uomo comune.

Secondo Chambers, bitcoin e le criptovalute condivideranno sempre più capitale di rischio con l’oro, anche se questa tendenza ad oggi non può essere ancora vista chiaramente.

Inoltre, Forbes fa notare che se bitcoin arrivasse a prendersi anche solo il 20% di quel mercato, il suo prezzo supererà il precedente picco di 20.000 dollari di fine 2017, a prescindere dal fatto che sia utilizzato come mezzo di pagamento o per qualsiasi altro caso o situazione d’uso.

Alla domanda su quanto in alto possa ancora spingersi il prezzo di bitcoin entro l’anno, Forbes spiega che 6.000 dollari è un obiettivo facile, mentre 10.000 non è un obiettivo così difficile.