Oggi è stato pubblicato in anteprima sulla chat Telegram BIG BIT News il marketing paper ufficiale di Bitfinex relativo al token LEO e quindi alla IEO che l’exchange vuole fare a seguito dello scandalo Tether.

Si tratta di un PDF di 4 pagine che include il sommario delle linee guida dell’IEO di Bitfinex. Come spiegato, non è il vero e proprio whitepaper ma un documento di marketing in cui vengono accennati alcuni dettagli della private sale.

La private sale dell’utility token LEO sarà aperta a tutti tranne che ai cittadini US. Saranno messi sul mercato 1 miliardo di dollari in token LEO. Il prezzo della IEO è di 1 dollaro per ogni token LEO.

I token holder avranno sconti del 15% sul trading crypto su crypto effettuato su Bitfinex. Inoltre, i trader potranno beneficiare di un ulteriore 10% di sconto sulle fee nel caso detengano più di 5,000 dollari in token LEO sul proprio conto.

Su base mensile, Bitfinex e le sue affiliate acquisteranno LEO dal mercato pari a un minimo del 27% dei ricavi lordi consolidati nel mese precedente, fino a quando non rimarranno non più di 100 milioni di token LEO.

I riacquisti saranno effettuati a tassi di mercato. Anche i token LEO utilizzati per pagare le fee possono essere bruciati. Oltre a quanto sopra, un importo pari ad almeno il 95% dei fondi netti recuperati da Crypto Capital sarà utilizzato per riacquistare e bruciare i token LEO in sospeso entro 18 mesi dalla data di recupero. Inoltre, un importo pari ad almeno l’80% dei fondi netti recuperati da Bitfinex sarà utilizzato per riacquistare e bruciare i token LEO in circolazione entro 18 mesi dalla data di recupero.

Il whitepaper relativo alla IEO, come spiegato sempre su BIG BIT News, sarà pubblicato la settimana prossima.