banner
Bitcoin di fronte all’ostacolo
Bitcoin di fronte all’ostacolo
Trading

Bitcoin di fronte all’ostacolo

By Federico Izzi - 21 Giu 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Vuoi per la prontezza del team di sicurezza di Bithumb che ha immediatamente attivato le procedure di blocco di uscita fondi, vuoi per la bassa incidenza dell’importo mancante (la stima dei token rubati è di circa 30 milioni di dollari), sta di fatto che gli operatori hanno snobbato l’hackeraggio ai danni di un broker, il terzo per l’exchange durante il 2018.

Tranne Bytecoin (BCN), che segna un ribasso superiore al 5%, le prime 30 crypto per capitalizzazione stamattina sono tutte in positivo. .

Tra queste si impone Ethereum Classic (ETC) con un rialzo sopra il 12%. Rimane tonica Tron (TRX) mettendo a segno +4% dai livelli di ieri mattina e prosegue il movimento rialzista iniziato lunedì mattina. Con il rialzo di oggi la performance supera il 20% in meno di tre giorni.

La capitalizzazione totale si riporta oltre i 290 miliardi di dollari, con le quote di mercato di bitcoin ed ethereum che tornano sui massimi degli ultimi due mesi, precisamente il 40% e 18%.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/BTCUSD/

Bitcoin (BTC)

Per la terza volta i prezzi tentano la rottura della resistenza in area 6850, un livello ostico che sollecita la difesa degli orsi.

La mancanza di rottura nelle prossime ore accompagnerà un possibile ritracciamento in cerca di un valido supporto per l’azione di accumulazione. Invece, nel caso di un ritorno sotto quota 6400 dollari, meglio rimandare l’attacco alle resistenze.

Livelli operativi

AL RIALZO: L’area dei massimi a 6835-6850 ora coincide con la trendline dinamica ribassista (linea blu) che inizia dai primi di maggio e passa per i recenti massimi di inizio giugno. E’ questo il primo vero test per il toro.

AL RIBASSO: Un ritorno sotto area 6400 farebbe temere la struttura rialzista in costruzione.

Fonte: https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/

Ethereum (ETH)

La spinta al rialzo di ieri pomeriggio porta i prezzi a rivedere quota 540 dollari, arrivando così ad un saldo positivo di oltre il 21% in poco più di una settimana, precisamente dai minimi di mercoledì 13 giugno.

I prezzi tentano la rottura delle resistenze dinamiche passanti ai livelli di questa matina (area 530-550). I volumi degli ultimi giorni rafforzano le ipotesi di un movimento rialzista. E’ necessaria la conferma dei prezzi, che nelle prossime ore dovranno spingersi oltre i massimi di ieri pomeriggio ($545) ed estensioni oltre i $570.

Livelli operativi

AL RIALZO: Occhi puntati sulle resistenze tra i 535 e 550. La rottura attirerà volumi in acquisto aumentando le probabilità di rivedere i 570-580 dollari.

AL RIBASSO: Un eventuale ritracciamento non dovrà spingersi sotto i 500 dollari. Soglia cruciale per non invalidare la struttura rialzista costruita nell’ultima settimana. Molto positivo un movimento di accumulazione in area 520-540 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.