banner
Settembre inizia nel segno di Eos, soffre Ethereum
Settembre inizia nel segno di Eos, soffre Ethereum
Trading

Settembre inizia nel segno di Eos, soffre Ethereum

By Federico Izzi - 3 Set 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Dopo un weekend positivo, la giornata di lunedì 3 settembre inizia con una prevalenza di segni rossi. Tra le prime 10 big solamente bitcoin ha aperto la settimana in verde, salvo poco dopo oscillare intorno alla parità.

Per trovare segni positivi bisogna scendere al 14° posto occupato da Ethereum Classic (ETC) che sale oltre il 5%, sopra i 14 dollari, tentando nuovamente l’attacco dei 15 dollari che a metà agosto era fallito.

Tra le peggiori troviamo Dash, Stellar Lumens (XLM), Tron (TRX) e VeChain (VET) che perdono tra i 4 e 5 punti percentuali dai livelli di ieri mattina, limando parte dei rialzi accumulati da venerdì scorso.

Dash (DASH) oggi perde ma in generale sta beneficiando della crisi venezuelana. La grave inflazione che ha colpito la moneta nazionale, il Bolivar, spinge infatti molti cittadini a cambiare parte dei risparmi in criptovalute, preferendo proprio Dash che garantisce una maggiore privacy.

Dai minimi annuali raggiunti a metà agosto, poco sopra i 130 dollari, la coin ha recuperato oltre il 60% di valore, di cui il 45% nel corso dell’ultima settimana.

Molto bene anche per EOS che recupera i 6,5 dollari mettendo a segno un rialzo superiore al 60% dai minimi annuali, anche qui toccati alla vigilia di Ferragosto.

Su Eos, oltre alle buone notizie che arrivano dal fronte degli sviluppatori, si festeggia il premio ricevuto venerdì scorso durante l’evento Blockchain World tenuto a San Jose, in California.

La rete Eosio, che ha visto la luce solamente da tre mesi, è stata nominata la migliore blockchain del 2018, un riconoscimento che arriva pochi giorni dopo il giudizio dell’ente minesteriale cinese – il CCID –  – che, per il quarto mese consecutivo, l’ha giudicata migliore mainnet per le performance del suo algoritmo.

La capitalizzazione si mantiene sopra i 235 miliardi di dollari con bitcoin saldo sopra il 53%, come da oltre dieci giorni.

Fonte: https://it.tradingview.com/chart/BTCUSD/z5FlZCTy/

Bitcoin (BTC)

Nel fine settimana i prezzi di bitcoin riescono a spingersi oltre i 7400 dollari, confermando la tendenza rialzista iniziata dai minimi di Ferragosto.

Dopo il fallito rialzo di luglio, i rialzisti provano nuovamente a salire in groppa al Toro provando ad allontanarsi dalla pericolosa soglia dei 6000 dollari, più volte testata in questi ultimi sette mesi.

La salita delle ultime settimane ora si trova a fare i conti con le prese di profitto degli operatori di breve periodo.

Nelle ultime 24 ore tornano a prevalere nuovamente le posizioni al ribasso, al contrario di quanto accaduto dalla metà della scorsa settimana, evidenziando l’importanza di area 7150-7200, livello tecnico più volte evidenziato nei giorni scorsi.

Molto importante l’evoluzione dei prezzi nei prossimi giorni per valutare area del nuovo supporto di medio periodo.

Fonte: https://it.tradingview.com/chart/ETHUSD/s0fV8GTQ/

Ethereum (ETH)

Continua a soffrire Ether che non riesce a rompere la barriere dei 300 dollari.

Il rialzo del fine settimana di tutto il settore non è riuscito a riflettersi sulle quotazioni di Ethereum che da metà agosto continua ad oscillare all’interno del canale laterale.

La struttura tecnica rimane invariata. In casi simili, il mancato riflesso positivo in un contesto generale rialzista deve far porre l’attenzione ai livelli di supporto.

Fonte: https://it.tradingview.com/chart/EOSUSD/1FYfALbX/

Eos (EOS)

Il rialzo dell’ultima settimana, +30% circa, permette alle quotazioni di recuperare ulteriore terreno dai minimi di metà agosto.

I prezzi arrivano a sfiorare l’area 7 dollari, ex livello di supporto violato all’inizio di agosto, ora diventato cruciale livello di resistenza. In caso di ritracciamenti sarà da monitorare con attenzione la soglia dei 5,5 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.