Restituiti 100mila dollari dell’attacco 51% di ETC all’exchange Gate.io
Altcoin

Restituiti 100mila dollari dell’attacco 51% di ETC all’exchange Gate.io

By Fabio Lugano - 14 Gen 2019

Chevron down

Dopo il recente attacco 51% ad Ethereum Classic, l’exchange Gate.io ha informato che l’hacker ha restituito un valore di ETC pari a circa 100mila dollari, a fronte di una sparizione complessiva di 270mila dollari, come risulta dai calcoli dell’exchange.

Read this article in the English version here.

I primi giorni del 2019 ETC era stato sottoposto a un attacco 51% per cui l’hacker si era impossessato della maggior parte dei nodi di ETC e quindi ha potuto cancellare e riscrivere delle transazioni effettuando quello che viene chiamato double spending.

Le perdite complessive, per tutti gli exchange, erano state valutate fra i 500mila ed il milione di dollari. Una perdita molto importante che aveva ulteriormente minato la fiducia nella criptovaluta.

ETC attacco 51 exchange gate.io

Dopo la restituzione, il management dell’exchange Gate.io ha tentato di prendere contatto con l’hacker ma senza successo. L’ipotesi è che si possa trattare di un white hacker che desiderava mettere in luce i punti deboli di ETC e che quindi, rimborsatosi delle spese, ha restituito il bottino.

Gate.io, come tutti gli altri exchange, mantiene comunque molto elevato il livello di guardia, con blocchi temporanei dei prelievi in caso di sospetto attacco o richiedendo un numero molto elevato di conferme: attualmenete Gate.io richiede 4000 conferme per effettuare una transazione di ETC.

Queste precauzioni sono necessarie perché, come mostra il sito 51crypto, Ethereum Classic rimane ancora adesso una delle valute più esposte agli attacchi 51%: il costo per un’ora di attacco è inferiore ai 5mila dollari.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.