banner
Novità Bitcoin Cash: oggi il prezzo sale del 45%
Novità Bitcoin Cash: oggi il prezzo sale del 45%
Trading

Novità Bitcoin Cash: oggi il prezzo sale del 45%

By Federico Izzi - 3 Apr 2019

Chevron down

Grandi novità per trading crypto: dopo ieri il rialzo continua e oggi il prezzo di Bitcoin Cash (BCH) sale del 45% nelle ultime 24 ore, riprendendo con decisione la sesta posizione nella classifica delle crypto più capitalizzate.

Read this article in the English version here.

Grafico Bitcoin Cash by Tradingview

Il prezzo di Bitcoin Cash vive oggi un movimento così forte e impetuoso che non si registrava dalla fine di ottobre – inizio novembre 2018, quando iniziarono ad arrivare le conferme del fork che poi si era concretizzato il 15 novembre.

Il rialzo di oggi riporta nuovamente le quotazioni del prezzo di Bitcoin Cash oltre i 360 dollari, tornando a rivedere i livelli dei giorni successivi al fork. È un rialzo deciso e importante che torna ad attirare l’attenzione sul famoso fork del Bitcoin avvenuto ad agosto 2017.

Fonte: COIN360.com

Come ieri, l’80% delle 2.146 criptovalute quotate su Coinmarketcap sono in territorio positivo. Tra le prime 20 ci sono solo due segno rossi, Maker (MKR) e Tezos (XTZ), la prima perde il 5,6%, la seconda l’1,2%.

Ma sono i rialzi a doppia cifra ad emergere, come per Bitcoin Cash, anche litecoin non deve passare in secondo piano. Litecoin, infatti, sale di oltre il 20% e scalza la quarta posizione a svantaggio di EOS.

Grafico litecoin by Tradingview

LTC torna oltre gli 85 dollari a rivedere i livelli di metà luglio 2018. Questo movimento cancella definitivamente l’inverno che aveva caratterizzato il ribasso avvenuto tra novembre e dicembre. Cambia il trend di medio lungo periodo per Litecoin e questo potrebbe essere un primo impulso e un ulteriore motivo per far scattare la campanella di un cambio trend per tutto quanto il settore.

Litecoin si distingue sempre per essere la criptovaluta che anticipa le inversioni di tendenza di lungo periodo. Era infatti avvenuto anche per il trend ribassista dell’ultimo trimestre del 2018, quando LTC iniziò a dare segnali di cedimento. Lo stesso potrebbe avvenire al contrario in questo periodo. Già da febbraio litecoin (LTC) dava segnali di un evidente abbandono del trend ribassista.

La capitalizzazione continua a volare e oggi arriva a sfiorare i 175 miliardi di dollari, livelli abbandonati lo scorso autunno. Volano i volumi. Nelle ultime 24 ore gli scambi giornalieri raddoppiano, evidenziando che quello che sta avvenendo non è un movimento rialzista dovuto solo alle prese di beneficio, ma anche un ritorno degli acquisti decisi.

È un segnale importante che deve essere confermato nelle prossime settimane e non solo nei prossimi giorni.

La dominance di bitcoin oggi torna a scendere sotto il 51% ma non è un segnale di debolezza. Ethereum e XRP restano invece invariate rispetto ai dati di ieri.

Grafico bitcoin by Tradingview

Prezzo Bitcoin (BTC)

Quello che sta accadendo nelle ultime 24 ore, dopo un forte movimento rialzista che non si registrava da un anno (12 aprile 2018), con un +20% in 24 ore, necessita di conferme.

Le conferme che stanno arrivando e ad ora sono positive. Nonostante il forte rialzo, BTC cerca il consolidamento in area 4.800-4.900 dollari, livelli abbandonati dallo scorso novembre. Un movimento ribassista potrebbe preoccupare solo se toccasse i livelli molto lontani dei 4.300-4.200 dollari, ma è necessario attendere conferme di consolidamento nelle prossime ore.

Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Alla terza volta Ethereum è riuscita a rompere la soglia dei 165 dollari e andare oltre, in area 177 dollari, livello di supporto abbandonati alla metà di novembre scorso. Il movimento di rottura della trendline statica e dinamica ha fatto aumentare gli scambi con i volumi giornalieri più alti dallo scorso fine febbraio.

Per ETH è necessario confermare la rottura dei 165 dollari, che porterebbe nei prossimi giorni a rivedere area 188 dollari poi l’area psicologica dei 200 dollari. In questo momento preoccuperebbe solo un movimento al ribasso sotto i 150 dollari o i 135 dollari. Quest’ultima è stata la base delle ultime 3 settimane che ha portato ad accumulare posizioni al rialzo che sono esplose con la rottura delle resistenze dinamiche e statiche.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.