Binance Coin vs Leo token
Blockchain

Binance Coin vs Leo token

By Marco Cavicchioli - 7 Mag 2019

Chevron down

BigBit ha messo a confronto Binance Coin (BNB) con il nuovo token di Bitfinex (LEO), in modo da evidenziarne le differenze.

Read this article in the English version here.

Infatti, i due token sono per certi versi simili tra di loro, visto entrambi sono emessi da un exchange, ma differiscono in alcuni particolari.

Innanzitutto il volume totale raccolto durante il collocamento: solo 15 milioni di dollari per BNB, mentre LEO mira a raccogliere un miliardo. Anche il totale di token emessi è diverso: 200 milioni, contro 1 miliardo.

Binance ha una strategia che prevede di riacquistare una parte dei BNB direttamente dal mercato, ogni trimestre, utilizzando il 20% dei guadagni. Bitfinex invece utilizzerà il 27% dei guadagni per riacquistare i token LEO dal mercato, ma anche il 95% dei fondi di Crypto Capital attualmente congelati (850 milioni) e l’80% dei fondi eventualmente recuperati dall’hack del 2016.

Il numero massimo di BNB che potranno essere bruciati in questo modo è pari a 100 milioni, sui 200 milioni immessi sul mercato, mentre per quanto riguarda i token LEO non è stato fissato alcun limite pertanto nel tempo in teoria potrebbero anche essere riacquistati tutti.

Binance Coin vs Leo token

Anche gli sconti sulle fee degli scambi sugli exchange differiscono. Binance garantisce il 50% di sconto per il primo anno, fino ad arrivare a zero al quinto anno, mentre Bitfinex garantirà per sempre il 15% di sconto, che può salire al 25% per chi detiene più di 5.000 USDt in token LEO nel mese precedente.

Inoltre, Binance non concede sconti su prelievi e depositi per i possessori di BNB, mentre Bitfinex concederà fino al 25% di sconto anche sui costi di prelievo e deposito, che verranno addirittura azzerati per chi possiede più di 50 milioni di USDt in token LEO, fino ad un tetto di 2 milioni di dollari prelevati o versati al mese. Nel caso in cui questi ultimi superassero questo tetto lo sconto sarà comunque del 33%.

Altri sconti che Binance non concede ai possessori di BNB, mentre invece Bitfinex concederà ai possessori di LEO, sono quelli sui prestiti (fino al 5%) e sul trading di derivati.

Questo tipo di token formalmente non risulta essere un vero e proprio security token, ma la strategia di riacquisto, che brucia periodicamente dei token in modo da ridurne il totale in circolazione, ha di fatto l’obiettivo di incrementarne il valore, cercando in qualche modo di garantire ai suoi possessori una forma di guadagno.

Non vengono fatte promesse certe sui guadagni, e non c’è alcuna garanzia che gli investitori possano sicuramente guadagnarci, ma l’obiettivo è palesemente quello di cercare di farne incrementare il valore in modo che gli investitori possano guadagnarci.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.