Bitcoin SV: valore +120% dopo le notizie di Wright
Trading

Bitcoin SV: valore +120% dopo le notizie di Wright

By Federico Izzi - 22 Mag 2019

Chevron down

Nel mercato delle criptovalute di oggi, il rialzo di giornata più evidente con numeri da capogiro è riservato oggi a Bitcoin SV (BSV), il cui valore nelle ultime 24 ore vede un rialzo dell’80% con picchi che ieri hanno registrato un +120%.

Read this article in the English version here.

Ciò è dovuto forse alla notizia del riconoscimento del deposito di due documenti per l’ufficio del copyright statunitense che riporta nuovamente in risalto la figura controversa di Craig Wright, l’auto-proclamato padre di Bitcoin. Quanto ovviamente non attribuisce a lui la creazione del protocollo del codice sorgente, ma comunque dà particolare autorità agli occhi dei meno esperti.

Il Pizza Day

Oggi è il nono anniversario del pizza day, che ricorre appunto oggi, il 22 maggio. In questo giorno, nel 2010 venne fatta la prima transazione famosa da parte di Laszlo Hanyecz che pagò due pizze 10.000 bitcoin, che al cambio odierno equiangolo a 80 milioni di dollari.

Fonte: COIN360.com

In questa giornata storica il settore delle criptovalute continua a dare segnali confortanti, in particolare bitcoin che, nonostante il rallentamento degli ultimi due giorni, vede confermare livelli di tenuta dei prezzi vicino ai massimi del 2019 raggiunti la scorsa settimana.

Non c’è solo il valore di Bitcoin SV: tra i maggiori rialzi si fanno notare quello di Binance Coin (BNB) che mette nuovamente il turbo e si lascia alle spalle le giornate difficili che hanno caratterizzato la seconda settimana di maggio con l’attacco hacker che aveva subito l’exchange. BNB aggiorna nuovamente i suoi massimi storici assoluti superando  i 32 dollari.

Grafico Binance Coin by Tradingview

Dal minimo toccato il 10 maggio, Binance mette a segno un rialzo di circa l’80% e aumenta il saldo dall’inizio dell’anno del 430%. BNB conferma la settima posizione in classifica tra le maggiori capitalizzate.

Oltre il 70% delle criptovalute è in territorio positivo e prevalgono dunque i segni verdi. Tra i ribassi più evidenti c’è un cambio di rotta da parte di Crypto.com Chain che scende del 2%. Stessa performance negativa da parte di Monero che dopo aver fallito l’attacco dei 100 dollari si porta a 90 dollari. Si evidenzia anche il token di BitTorrent (BTT) che, dopo il lancio sulla piattaforma di Tron e il buon andamento dell’ultimo periodo, oggi scende del 6%. BitTorrent ad oggi occupa la 36° posizione con oltre 244 milioni di dollari di capitalizzazione.

La capitalizzazione, con l’andamento degli ultimi giorni e delle ultime ore, consolida quanto fatto nelle ultime settimane. Il market cap totale rimane ad un passo dal tornare oltre i 250 miliardi di dollari. La dominance del bitcoin perde una manciata di decimali e si mantiene poco sopra il 56%. Invariate rimangono le quote di Ethereum e Ripple, che oggi consolidano la loro posizione con rialzi di giornata del 2,5%. Stesso percentuale per Bitcoin Cash (BCH).

Grafico bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC)

Bitcoin continua a dare segnali di buona tenuta dei 7.900-8.000 dollari, ma ora è necessario da parte dei prezzi spingersi oltre quota 8.200-8.300 dollari. Con il passare del tempo l’ipotesi di un doppio massimo che vede appunto i prezzi toccati il 16 e 19 maggio potrebbe iniziare a fare preoccupare e fare aumentare la pressione in vendita che troverebbe un ulteriore impulso verso il basso fino a un’eventuale rottura dei 7.600-7.500 dollari. L’area tecnica del doppio massimo si svilupperebbe con ribassi sotto i 7.000 dollari.

Questo è un livello prossimo al supporto valido più evidente tecnico e statico dei 6.800 dollari e poi area 6.200 dollari che continua a rimanere un livello di supporto molto importante in un’ottica bimestrale.

Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Per Ethereum i prezzi si stanno consolidando sopra i 255 dollari. Ethereum ha un doppio massimo “sporco” a differenza di bitcoin perché è evidente utilizzando time frame giornalieri.

Per Ethereum, dopo aver consolidato nel fine settimana il supporto in area 230-235 dollari, ora è necessario confermare la struttura rialzista oltre i 275 dollari. Se questo non dovesse avvenire è proprio il supporto dei 230 dollari a dover essere attenzionato perché nel caso di una violazione al ribasso c’è spazio per allunghi verso i 200 dollari, ex area di resistenza tecnica e psicologica che con la rottura del 15 maggio ha confermato la sua importanza.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.