Royal Mint smentisce la collaborazione con la crypto Temtum
Criptovalute

Royal Mint smentisce la collaborazione con la crypto Temtum

By Marco Cavicchioli - 16 Lug 2019

Chevron down

Un comunicato ieri ha avvisato della nascita di Temtum (TEM), una criptovaluta di nuova generazione, la prima creata alla Royal Mint. Ma la zecca di Stato britannica ha smentito ogni collegamento con questa fantomatica crypto.

Read this article in the English version here.

La Royal Mint è la zecca di Stato britannica e, secondo il comunicato, si stava occupando della conservazione dei token di Temtum prima del loro lancio sul mercato globale. Ma non c’è niente di più falso.

Questa infatti la risposta della Royal Mint alla mail inviata da Cryptonomist:

“Grazie per averci contattato. La Royal Mint non sta sviluppando una criptovaluta indipendentemente o in collaborazione con altre organizzazioni. Non siamo coinvolti in nessun modo in questo comunicato stampa”.

Richard Dennis, il fondatore e CEO di Temtum, quindi, non ha mai lavorato all’interno della Royal Mint per generare le prime chiavi crittografiche private della criptovaluta e la Royal Mint non custodirà sia le chiavi private.

Aspettiamo dunque una risposta da Temtum per meglio capire cosa sia successo al progetto e il perché della smentita di Royal Mint.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 11mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.