Litecoin: il valore oggi in perdita dopo un balzo del 40%
Trading

Litecoin: il valore oggi in perdita dopo un balzo del 40%

By Federico Izzi - 22 Lug 2019

Chevron down

Oggi il valore di Litecoin ritraccia del 2,4% con quotazioni attorno ai 96 dollari. È un calo che arriva dopo una corsa al rialzo: dopo aver toccato i minimi degli ultimi due mesi mercoledì scorso sprofondando a testare i 75 dollari, LTC aveva messo a segno un rimbalzo del 40%.

Read this article in the English version here.

Grafico Litecoin by Tradingview

Litecoin prova a superare senza esito positivo la soglia dei 100 dollari. In quest’ultimo weekend i 100 dollari si sono dimostrati livello di resistenza molto importante. 

Fonte: COIN360.com

La settimana inizia con un alternarsi di segni rossi e verdi e il 50% delle prime 100 criptovalute sono in territorio positivo e il resto nell’altra sponda. L’avvio di settimana vede una prevalenza di segni rossi tra le prime 20. 

Solo Binance Coin (BNB) e Eos (EOS) hanno un saldo positivo: BNB sale dello 0,6% e Eos dello 0,2%. Molto bene anche Ethereum Classic (ETC) che torna sopra quota 6 dollari e oggi mette a segno un +2,5%.

Il fine settimana non ha visto particolari oscillazioni: il weekend è trascorso con poca volatilità e oscillazioni non particolarmente rilevanti, mentre i volumi rimangono nella media delle ultime settimane in linea con quanto accaduto nei precedenti weekend di luglio. 

Tra le migliori crypto del giorno si fa notare Ren (REN) che sale del 18%, con circa 86 milioni di dollari di capitalizzazione scala la classifica e arriva in 78° posizione. 

Dalla parte opposta i peggiori movimenti verso il basso vedono Metaverse ETP (ETP), che scende di circa il 9%, seguita da Icon (ICX) in 49° posizione con 146 milioni di dollari che scivola del 7%, come Japan Content Token (JCT). Entrambe, come la scorsa settimana, si fanno notare per la volatilità.

La volatilità rimane decisamente alta per quanto riguarda le oscillazioni giornaliere, del 6,8%, ben oltre il 5%, media storica del bitcoin.

Il market cap prova a risalire sopra i 290 miliardi di dollari con la dominance del bitcoin che si attesta sopra il 65%, livelli importanti anche se non sono i record raggiunti lo scorso fine settimana quando ha sfiorato il 67%. 

Ethereum prova a risalire la china della dominance attestandosi a 8,3%. Lo stesso vale per Ripple che sta reagendo dai fondi toccati il 12 luglio sotto quota 4,5%, ora si riporta al 4,9% di quota di mercato.

Gli scambi giornalieri rimangono per il 98% delle volte in mano al bitcoin che nelle ultime 24 ore ha scambiato più di 3 miliardi di dollari. Si fa notare Litecoin che per scambi nelle ultime 24 ore con 1,7 miliardi di dollari scavalca Ethereum, che si ferma a 1,6 miliardi di dollari.

Grafico bitcoin by Tradingview

Valore Bitcoin (BTC)

Bitcoin continua ad oscillare attorno ai 10.500 dollari, un livello dove si sono attestati i prezzi dallo scorso 18 luglio, dopo il rialzo che in meno di 30 minuti ha visto balzare le quote di oltre 1.000 dollari. Da giovedì scorso le oscillazioni di BTC continuano a farsi notare attorno a questa soglia senza dare particolari segnali. 

I volumi nelle ultime 48 ore sono diminuiti del 10-15%. È importante in questa fase di studio reciproco tra Orsi e Tori mantenere quota 10.200 dollari per evitare di vedere i prezzi scivolare a 9.800 dollari e poi a 9.200. Al rialzo è necessaria la rottura del 10.700 dollari, soglia testata due volte dove sono stati respinti i deboli attacchi da parte dei Tori.

Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

Dopo l’affondo di mercoledì pomeriggio quando i prezzi di Ethereum sono scesi fino a 190 dollari, il rimbalzo del prezzo di Ethereum è minore rispetto a quello del bitcoin, a un passo dal 23%. I prezzi negli ultimi giorni stanno oscillando tra 220-230 dollari senza dare particolari indicazioni operative. 

Per non subire la speculazioni verso il basso per Ethereum è necessario mantenere il supporto dei 213-210 dollari. Al rialzo è necessaria una spinta oltre i 235 dollari o meglio il ritorno in area 255 dollari.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e #trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Da maggio 2017 è ufficialmente analista tecnico di BigBit. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di #criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul #Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.